tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
LUGANO
4 ore
Niente Harley Davidson in Piazza Riforma
Il maltempo ha costretto gli organizzatori a rimandare l'evento previsto per sabato
MENDRISIO
5 ore
Si è chiuso l'anno del Club Aperello
Venerdì scorso si è tenuto a Genestrerio l'evento conclusivo del 2019 per l'associazione
BELLINZONA
5 ore
La targa è sbiadita? «Uso lo smalto da unghie»
Circolare con lo stemma ticinese "sbiancato" è passabile di multa. E c'è chi ricorre a stratagemmi fai-da-te
FOTO
URI / CANTONE
6 ore
Un incontro per preparare "ODESCALCHI"
Vertice ad Andermatt tra il divisionario svizzero Lucas Caduff e il generale di corpo d’armata italiano Claudio Berto in vista dell'esercitazione del giugno 2022
VIDEO
LUGANO
7 ore
Manor accende il Natale
Luci e suoni in una Piazza Dante gremita per quella che è diventata una tradizione natalizia a tutti gli effetti
CANTONE
8 ore
Fino a quindici anni di carcere per gli abusi sui figli
La sentenza è stata comunicata poco fa dalla Corte delle Criminali presieduta dal giudice Amos Pagnamenta: «Fatti di una gravità mostruosa»
LUGANO
8 ore
Una star del calcio per i diplomi ai nuovi manager
È stato uno degli allenatori più blasonati del calcio. Fabio Capello ha incontrato i diplomati del CAS in Management dello Sport e degli Eventi SUPSI 
FOTO
LOCARNO
9 ore
Si immette sulla strada ma non si accorge del bus
L'incidente è avvenuto all'intersezione fra via in Selva e via Franzoni, a Locarno. Leggermente ferito il conducente dell'auto
CANTONE
9 ore
Arriva la neve, cambiate le gomme
La polizia ricorda che nonostante non siano obbligatorie, chi crea problemi alla circolazione e incidenti a causa dell’inadeguato equipaggiamento invernale può comunque essere punito
LUGANO
9 ore
Il futuro sostenibile sul Ceresio si siede sulle "e-panchine"
Una mozione interpartitica chiede al Municipio di posare alcune stazioni di ricarica polifunzionali sul territorio cittadino
GAMBAROGNO
10 ore
Un traffico da incubo, scatta l’interpellanza
Roberta Passardi e Giacomo Garzoli sottopongono tredici domande al Consiglio di Stato. «C’è l’intenzione di revocare almeno parzialmente le limitazioni?»
LUGANO
10 ore
Il contagio da epatite C finisce al Tribunale federale
Il procuratore pubblico Moreno Capella ha deciso di presentare ricorso contro la decisione di ricusa del giudice Siro Quadri
GAMBAROGNO
11 ore
«Per colpa di Ferrari il Lido Gerra potrebbe aprire in ritardo»
È quanto lascia intendere il Municipio in una presa di posizione in cui si parla di «consigliere comunale ostinato», «ostruzionismo» e «tentativi atti a screditare l’operato» dell’Esecutivo
CANTONE
17.05.2018 - 21:500

Pentecoste è sinonimo di code al Gottardo

In arrivo tre giorni da bollino rosso sull'asse nord-sud del Paese

LUGANO - Ci siamo appena lasciati alle spalle la Pasqua e l'Ascensione con i consueti disagi alla circolazione e già ci attende un'altra festività: la Pentecoste.  Si preannuncia quindi un altro fine settimana ad alta intensità di traffico con transiti molto elevati soprattutto sull'asse nord-sud del paese.

Traffico già sostenuto da venerdì - Il ponte di Pentecoste metterà ancora una volta a dura prova la pazienza dei viaggiatori, soprattutto per gli automobilisti diretti verso sud. Molti turisti - secondo le stime di ViaSuisse - si metteranno in viaggio già venerdì mattina e i primi disagi al portale nord della galleria del San Gottardo si faranno sentire verso le 10.00 per poi aumentare man mano nel pomeriggio. Il culmine sarà raggiunto tra le 19.00 e le 20.00 quando le code a Göschenen dovrebbero toccare i 5-6 km di lunghezza. Stando alle previsioni di Viasuisse, le colonne si dissolveranno solo dopo la mezzanotte. 

Sabato da bollino rosso - Chi si metterà in viaggio sabato dovrà mantenere i nervi ben saldi in prossimità della galleria del San Gottardo, dove i veicoli inizieranno ad incolonnarsi fin dalle prime ore dell'alba. Le colonne potrebbero raggiungere i 10 km già alle 6.00 di mattina con attese di oltre un'ora e mezza. Tra le 7.00 e le 10.00 i tempi d'attesa potrebbero aumentare ulteriormente e gli automobilisti potrebbero rimanere bloccati per circa 15 km e dover aspettare 3 ore e mezza prima di immettersi nella galleria. Non a caso, la giornata di sabato è considerata da "bollino rosso". Le code andranno a diminuire nel corso del pomeriggio e la galleria dovrebbe essere percorribile senza intoppi a partire dalle 18.00. 

Lunedì di Pentecoste: i primi rientri - I primi rientri sono previsti già il lunedì di Pentecoste. Le code al portale sud della galleria del San Gottardo dovrebbero toccare il massimo della loro lunghezza tra le 13.00 e le 20.00. Le colonne potrebbero infatti facilmente arrivare a 7 km. A partire poi dalla mezzanotte, il traffico in galleria dovrebbe riprendere a scorrere normalmente. Martedì la circolazione sull’asse nord-sud dovrebbe essere meno intensa, anche se delle code potrebbero formarsi a partire da mezzogiorno. Le colonne potrebbero raggiungere i 5 km e durare fin verso le 17.00. Durante il resto della settimana delle code potrebbero formarsi quotidianamente tra mezzogiorno e le 20.00.

Il percorso alternativo più adatto - La galleria del San Gottardo non è l'unica strada che porta verso le regioni del sud. Quando davanti alla galleria del San Gottardo le code raggiungono i 6 km e i tempi d'attesa superano l'ora, forse conviene optare per un percorso alternativo. Ad esempio, gli automobilisti provenienti dalla zona di Zurigo, dalla Svizzera orientale o dalla regione di Basilea possono transitare dalla A13 del San Bernardino. Ma anche questa autostrada può nascondere delle insidie: in caso di traffico intenso potrebbero formarsi delle code tra Coira e Rothenbrunnen in direzione sud con attese di oltre un’ora e, in caso d’incidente, è possibile che l’autostrada venga chiusa al traffico. Durante i rientri, le code più lunghe potrebbero formarsi sul tratto tra Bellinzona e la galleria del San Bernardino così come nella zona di Rothenbrunnen. I viaggiatori provenienti dall’Altopiano e diretti verso sud possono utilizzare il servizio dei treni navetta del Lötschberg e poi quello del Sempione e infine transitare dall’omonimo passo. Gli automobilisti che partono dalla Svizzera romanda potranno invece optare la galleria del Gran San Bernardo anche se, contrariamente alla galleria del Gottardo, questa è a pagamento. 

Come evitare le code? - Per le partenze, si consiglia di mettersi in viaggio venerdì mattina: fino alle 11.00 le code davanti al portale nord della galleria del San Gottardo non dovrebbero superare i 3 km. Un buon consiglio è anche quello di viaggiare durante la notte tra venerdì e sabato o di partire all’alba di sabato. Fino alle 5.00 di mattina non si prevedono più di 4 km di coda a Göschenen. Per i rientri, sono assolutamente da evitare il lunedì o il martedì pomeriggio. Lunedì sera o nella notte tra lunedì e martedì sono invece considerati gli orari migliori per attraversare le Alpi in direzione nord. Ma è anche possibile viaggiare in tutta tranquillità senza doversi imbattere in inutili code, utilizzando ad esempio il treno. Come ogni anno, le FFS mettono infatti a disposizione treni e vagoni supplementari. Per maggiori dettagli, basta consultare il sito: 

Viaggiare informati - Con l’app gratuita del TCS (disponibile sugli Android e Apple) gli automobilisti sono sempre informati prima e durante il viaggio. Le informazioni sono direttamente trasmesse dalla centrale di Viasuisse a Bienne.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-15 02:22:56 | 91.208.130.89