tio/20minuti
MOGHEGNO
17.05.2018 - 06:000
Aggiornamento 09:46

Spettacolo della natura: la cacciata della regina

Vecchie api valmaggesi in fuga di massa. Le foto e il video sono impressionanti. Ma l'esperto spiega: «Non è un fenomeno raro»

MOGHEGNO – Si chiama sciamatura. Ed è uno dei fenomeni che contraddistinguono il mondo delle api. In particolare quando viene cacciata l'anziana regina e le sue vecchie suddite la seguono. Le immagini suggestive arrivano da Moghegno, in Valle Maggia, e più precisamente dall'apicultura di Enrico Micioni e Trevor Appignani. 

Foto e video, per chi non è del settore, sono impressionanti. Centinaia di api in fuga. Ammassate su un tronco. «Si tratta di una situazione che può capitare – spiega Appignani –. Non è rara. Soprattutto nei casi, come il nostro, in cui le api vivono allo stato selvaggio. In poche parole, è stata cambiata la regina. La vecchia regina è stata cacciata. E le vecchie api l'hanno seguita. In più c'era l'arnia leggermente sovraffollata. Ecco perché si è verificata questa notevole migrazione». 

Micioni e Appignani si sono dunque rimboccati le maniche per recuperare le loro api più anziane. «Le abbiamo prese, con delicatezza. E le abbiamo riposte in una nuova arnia, a parte. Un'operazione non semplicissima, durata più di un'ora. È stato uno spettacolo. Questa è la natura». 

Arriva la prima giornata mondiale dell'ape

Domenica prossima, 20 maggio, sarà la prima giornata mondiale delle api. A volerlo è stata l'Assemblea generale della Nazioni Unite, partendo da una proposta della Slovenia. Lo scopo di questa ricorrenza sarà anche quello di evidenziare l'importante ruolo delle api, e degli insetti in generale.

Potrebbe interessarti anche
Tags
api
regina
cacciata
appignani
spettacolo
natura
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -  Cookie e pubblicità online  -  Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-09-20 19:08:44 | 91.208.130.86