Ti Press
CANTONE / VAUD
11.05.2018 - 21:400

«Quel tifoso deve rimanere schedato e lontano dalle piste»

Il Tribunale federale ha respinto il ricorso di un supporter dell'Ambrì che nel 2016 fu protagonista dei disordini avvenuti durante un torneo amichevole in Germania

LOSANNA - Il Tribunale federale di Losanna ha respinto il ricorso di un tifoso dell’Ambrì che chiedeva la cancellazione dei suoi dati dal sistema d’nformazione “Hoogan”, dati che erano stati raccolti a seguito dei fatti accaduti il 21 agosto 2016 a Bietigheim-Bissingen, in Germania. Egli si era recato per assistere a un’amichevole tra la compagine ticinese e una squadra danese.

In quell'occasione si erano verificati disordini «provocati da una ventina di individui, in particolare contro le forze dell'ordine tedesche», si legge nella sentenza. Il tifoso era stato fermato, identificato e posto in stato di fermo. A suo carico era stato aperto un procedimento penale in Germania.

Su richiesta dell'Ufficio federale di polizia (Fedpol), la Federazione svizzera di Hockey su ghiaccio aveva poi emanato un divieto di accedere agli stadi svizzeri dal 1° settembre 2016 al 31 agosto 2019. Su istanza di Fedpol, il 2 settembre 2016 anche la Polizia cantonale ticinese aveva disposto un divieto, valido dal 9 settembre 2016 all'8 settembre 2018, di accedere agli impianti di calcio e di disco su ghiaccio svizzeri.

I suoi dati erano inoltre stati registrati nel sistema d'informazione “Hoogan”. Come detto, il tifoso si era opposto a queste decisioni, ma anche l’ultima istanza di giudizio gli ha dato torto.

Commenti
 
mats70 1 anno fa su tio
Questi Non sono tifosi. Foo di ball!!!
roma 1 anno fa su tio
Giustissimo.
Evry 1 anno fa su tio
Bisogna assoluztamente adottare delle misure durissime, inoltre anche delle multe oltre i 10'000.- franchi
sedelin 1 anno fa su tio
giusto!
chico2017 1 anno fa su tio
@sedelin Giusto?
sedelin 1 anno fa su tio
@chico2017 giusto!!!
chico2017 1 anno fa su tio
@sedelin L'atto di sanzionare con qualsiasi mezzo disponibile, lo vedo come aggressività. Se si risponde all'aggressività con la stessa moneta, la cosa non smetterà mai ! ... è come girare intorno alla"poma". Ecco perchè non vedo giustizia, perchè va a finire nel nulla. Per principio è giusto reagire di fronte a ste cose, ma bisogna portare avanti la cosa fino a "risolvere definitivamente". E questo vale per tutte le altre situazioni analoghe. Che si diano da fare invece di grattare in superficie inutilmemte!
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-16 20:21:09 | 91.208.130.87