LUGANO
02.05.2018 - 13:080
Aggiornamento : 16:01

Villa Ciani come non l'avete mai vista

Presentato il nuovo allestimento permanente. La villa recupera un’atmosfera ottocentesca, prossima a quella che vi si respirava quando i suoi proprietari erano in vita

LUGANO - Nell’elegante cornice della Sala degli specchi è stato presentato mercoledì mattina, alla presenza del Capodicastero Cultura, Sport e Eventi Roberto Badaracco e del Direttore della Divisione Attività Culturali Lorenzo Sganzini, il nuovo allestimento permanente di Villa Ciani: una proposta dell’Archivio storico in collaborazione con il MASI, a partire dalle collezioni d’arte della Città di Lugano.

La villa recupera così un’atmosfera ottocentesca, prossima a quella che vi si respirava quando i suoi proprietari (Ciani e Gabrini) erano ancora in vita.

L’allestimento propone opere di Vincenzo Vela, Luigi Rossi, Antonio Ciseri, Luigi Monteverde, Bernardino Pasta e altri artisti attivi in Ticino tra XVIII e XIX secolo, in una vivace galleria di ritratti e vedute d’epoca perfettamente inserita nelle sale del pianterreno.

Il nuovo allestimento completa un percorso di recupero della memoria storica della più prestigiosa residenza della Città, iniziato lo scorso anno con il tour in realtà aumentata Tutta un’altra villa e con la pubblicazione del volume I Ciani. Mito e realtà.

Per dare maggiore risalto alla nuova veste dell’edificio, l’Archivio storico organizzerà, tra maggio e giugno, un ciclo di “Serate in Villa”: quattro conferenze su temi d’arte, di storia, di letteratura e di cinema in collaborazione con enti e associazioni attivi sul territorio nel mondo dell’arte e della conservazione del patrimonio.

Da ultimo, si segnala il progetto “Apprendisti Ciceroni”, promosso dal FAI SWISS in collaborazione con la Scuola media Lugano 1. Sull’arco di più settimane gli studenti di due classi approfondiranno la storia di Villa Ciani e delle opere che vi sono esposte, con l’intento di diventare a loro volta delle guide capaci di accompagnare i compagni in una visita ragionata e consapevole dell’edificio.

Si ricorda infine che la Villa sarà aperta a tutto il pubblico interessato sabato 5 maggio e sabato 2 giugno, dalle 10 alle 18 (ultimo accesso alle 17.30), anche in abbinamento al tour in realtà aumentata.

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-04-22 19:02:22 | 91.208.130.86