tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
1 ora
Rientro a scuola: ecco i tre scenari
Il Decs sta studiando un piano per settembre. Bertoli: «Gli istituti dovranno essere pronti»
CANTONE
1 ora
«Per battere il Covid, un treno ogni 15 minuti»
L'associazione dei passeggeri Astuti fa una serie di proposte alle FFS. «In Ticino si può osare di più»
GORDOLA
1 ora
Scomparso e ritrovato: «Soffre di problemi psichici»
I familiari del 34enne disperso sui Monti Motti raccontano alcuni dettagli
CANTONE
3 ore
Tamponamento tra un'auto e una moto a Lumino
Il giovane centauro è stato trasportato in ospedale per i controlli del caso
VERZASCA
3 ore
La Verzasca come in tangenziale
Il turismo interno congestiona le valli. I residenti: «Ostaggio dei turisti, basta». C'è chi pensa di dosare gli ingressi
COLDRERIO
5 ore
Auto in fiamme in A2, traffico fermo
Un veicolo in avaria ha preso fuoco all'altezza di Coldrerio. Pompieri e polizia sul posto
FOTO E VIDEO
LUGANO
7 ore
Tamponamento a Gandria, due i feriti
Due donne e un uomo sono state trasportata in ospedale per controlli.
CANTONE
10 ore
Settimana di sole, nonostante qualche temporale
Previsto bel tempo, senza eccessiva calura. Mercoedì attesa una giornata "bagnata".
FOTO
BELLINZONA
14 ore
Auto divorata dalle fiamme in un parcheggio
L'incendio è divampato questa notte in una proprietà privata di Via al Maglio a Bellinzona.
LUGANO
1 gior
I docenti "silenziosi" finiscono in Procura
«Sapevano delle violenze, ma non hanno denunciato». La Pp Marisa Alfier vuole vederci chiaro
CANTONE
21.04.2018 - 14:000

Iniziativa delle Alpi: «No ai trasporti pericolosi sugli assi alpini. Tantomeno al Gottardo»

Una risoluzione in tal senso è stata approvata all’unanimità e sottoposta alla Ministra dei trasporti Doris Leuthard

LUGANO - «Ogni giorno 30-40 camion con merci pericolose transitano dal Passo del Sempione, praticamente senza nessun controllo». È quanto fanno notare i membri dell’Iniziativa delle Alpi che chiedono alla Ministra dei trasporti Doris Leuthard un divieto dei trasporti di merci pericolose su tutte le strade di transito attraverso le Alpi e ha adottato una risoluzione in questo senso.

L’Assemblea dei membri ha inoltre nominato due nuovi membri del Comitato e 16 nuovi componenti del Consiglio delle Alpi.

«La situazione al Sempione è un caso particolare - fanno notare dall'Iniziativa delle Alpi in una nota stampa odierna -. Solo qui i camion possono trasportare sostanze velenose e facilmente infiammabili attraverso le Alpi. Al Gottardo, al San Bernardino e al Gran San Bernardo questi trasporti sono vietati».

«Un divieto anche al Sempione non sarebbe un problema; come al Gottardo anche qui è disponibile una galleria ferroviaria come alternativa. Inoltre, sia a sud sia a nord del Sempione sono disponibili gli impianti necessari per il trasbordo», ha affermato Jon Pult, Presidente dell’Iniziativa delle Alpi, durante l’Assemblea dei membri, riunita a Olten.

«Terribili incidenti, come quello dell’autocarro carico di acetone nel 2015 a Briga, sono possibili in ogni momento anche in futuro, almeno finché questo tipo di trasporti sarà ancora permesso. Questo non posso accettarlo», ha aggiunto Laurent Seydoux, Membro del Comitato dell’Iniziativa delle Alpi. Punta anche sui controlli: «il 68 per cento dei camion al Sempione proviene dal Vallese o rifornisce questo Cantone. Questi veicoli non passano dal centro di controllo del traffico pesante di Saint-Maurice e questo è inaccettabile».

Il problema al Gottardo con il raddoppio - Un altro problema si porrebbe pure al Gottardo. «Con la costruzione di una seconda galleria stradale - sostiene la nota - è possibile che l’asse del Gottardo in futuro verrà aperto per i trasporti di merci pericolose».

«Il Consiglio federale ha venduto il raddoppio del Gottardo ai votanti con l’argomento della sicurezza. Quindi deve essere garantito che al Gottardo restino vietati i trasporti di merci pericolose anche in futuro», ha affermato Marina Carobbio Guscetti, Vicepresidente dell’Iniziativa delle Alpi e Consigliera nazionale ticinese.

I punti - I membri dell’Iniziativa delle Alpi hanno approvato la risoluzione senza voti contrari. Essa comprende 7 punti:

  • Il divieto generale del trasporto di merci pericolose su tutte le strade di transito attraverso le Alpi, in particolare anche sulla strada del Passo del Sempione.
  • La conferma del divieto del trasporto di merci pericolose al Gottardo, anche dopo la costruzione di una seconda canna della galleria stradale. Deve essere fissato nella legislazione e ancorato nella pubblicazione del progetto.
  • La realizzazione di un trasbordo di autocarri su ferrovia fra la valle del Rodano e Domodossola, il ricorso agli impianti di trasbordo esistenti a Visp o Monthey nonché nel nord dell’Italia. La galleria ferroviaria del Sempione è adatta per questi trasporti.
  • La rapida realizzazione dell’analisi dei rischi per il Sempione, come promesso dal Consiglio federale.
  • Il divieto generale del trasporto di merci particolarmente pericolose. Queste merci devono essere prodotte localmente oppure sostituite.
  • L’intensificazione dei controlli del traffico pesante, in particolare anche nei tratti con forte volume di merci pericolose. Costruzione di un centro di controllo direttamente sulla strada del Passo del Sempione.
  • La pubblicazione annuale delle statistiche sui controlli del traffico pesante.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-12 22:41:23 | 91.208.130.85