SLF / Keystone
CANTONE
17.04.2018 - 12:400

Il caldo scatena l’allerta valanghe

Situazione particolarmente a rischio sui pendii esposti ad est, sud e ovest al di sotto dei 2800 metri

AIROLO - La primavera, è il caso di dirlo, è esplosa fragorosamente in questi ultimissimi giorni. E il bello deve ancora arrivare, considerando che nella seconda metà della settimana le temperature promettono di toccare (e forse oltrepassare) la soglia dei 25 gradi nelle fasi più calde della giornata.

Se in pianura a risaltare sono però quasi solo i pregi, il repentino aumento delle temperature in questa metà di aprile presenta anche un importante rovescio della medaglia a quote più alte. Con la soglia dello zero termico ormai prossima ai 3000 metri d’altitudine (e in ulteriore risalita nel corso dei prossimi giorni) il pericolo di valanghe bagnate e da scivolamento aumenterà rapidamente nel corso della giornata odierna (grado 3).

I punti a rischio - spiega il bollettino dell’Istituto per lo studio della neve e delle valanghe - si trovano soprattutto nelle zone esposte da est a sud e fino ad ovest al di sotto dei 2800 metri come pure sui pendii esposti a nord, situati sotto i 2200 metri.

Potrebbe interessarti anche
Tags
valanghe
metri
sotto metri
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-12-19 13:21:41 | 91.208.130.87