TiPress
MENDRISIO
14.03.2018 - 18:050

Quest'anno la 220ma edizione delle Processioni

Le due Processioni di giovedi 29 e venerdi 30 marzo prenderanno il via verso le 20.45 da San Giovanni

MENDRISIO - Le Processioni di Mendrisio sono state inserite nell’elenco nazionale delle “Tradizioni Viventi” e sono tra le otto tradizioni che la Confederazione ha candidato alla Lista rappresentativa del Patrimonio culturale immateriale dell’UNESCO. La Fondazione Processioni storiche ed il municipio di Mendrisio hanno incaricato Nadia Fontana Lupi, membro del Consiglio di Fondazione, di coordinare e preparare il dossier di candidatura in collaborazione con l’ufficio federale della cultura, lasciandosi coinvolgere con entusiasmo ed attenzione nelle diverse fasi di un importante lavoro durato poco più di due anni. Il dossier di candidatura è ormai pronto e sarà ufficialmente consegnato ai rappresentanti dell’ufficio federale della cultura in occasione di un incontro fissato a Mendrisio per il 30 marzo.

L’organizzazione delle Processioni della Settimana Santa a Mendrisio è affidata ai numerosi volontari che svolgono importanti ruoli all’interno del comitato organizzativo e della Fondazione, occupandosi di tutte le attività legate alla preparazione ed al riordino del materiale, come al rinnovo ed al reclutamento dei figuranti, oltre che delle due sfilate. Il supporto e contributo finanziario del comune di Mendrisio per quanto attiene la conservazione di tutto il materiale e dei Trasparenti, l’organizzazione logistica e la sicurezza sono indispensabili. Ma per far fronte alle spese ricorrenti la Fondazione necessita comunque annualmente di circa chf 50’000.- e, non avendo entrate dirette, la colletta che puntualmente viene fatta in occasione della Pasqua, rappresenta la principale fonte di finanziamento. A questa si aggiunge, da un paio d’anni a questa parte, un ulteriore aiuto finanziario originato dall’attività benefica e sentita di un gruppo di amici che, con il nome di “Cun i Prucessiun in dal cöör” e sulla spinta del suo iniziatore Chicco Bernasconi, ha deciso di creare degli eventi per raccogliere fondi a favore di progetti legati alle Processioni.

Il Consiglio di Fondazione in questa sede tiene a ringraziare tutti gli abitanti di Mendrisio e della regione, il comune di Mendrisio e tutti i suoi dipendenti, l’ente turistico regionale, il gruppo “Cun i Prucessiun in dal cöör”, le persone che si mettono a disposizione per organizzare le Processioni e tutti coloro che partecipano come figuranti, i gruppi musicali, i religiosi, come anche gli sponsor e tutti coloro che contribuiscono al finanziamento per tramite della colletta. Perché questa tradizione vivente, che vogliamo tramandare alle generazioni future, è nostra, di tutti ed è unicamente grazie al contributo di tutti coloro che la sostengono che vive e continuerà a vivere in futuro.

L’edizione 2018

Il Consiglio di Fondazione ed il Comitato tutto è all’opera per organizzare l’edizione 2018. Per quanto concerne la Processione del Giovedi, lo scorso 25 febbraio gli interessati a partecipare si sono presentati puntuali per l’iscrizione che si è svolta con piena soddisfazione del presidente della commissione del Giovedì Santo, signor Edio Cavadini e del suo team di volontari. Tutti i ruoli (270 di cui 34 a cavallo) sono stati attribuiti.

Per quanto concerne la Processione del Venerdi, il reclutamento è ancora in atto e restano quindi alcuni posti ancora disponibili che possono essere proposti ad eventuali interessati (adulti o bambini). L’impegno del presidente della commissione del Venerdi Santo, signor Mario Tettamanti, comporta il coinvolgimento di un numero di figuranti molto superiore rispetto alla sera precedente. La collaborazione con le scuole, la collaborazione degli istituti con le direzioni ed i docenti, come anche quella dei genitori, risulta indispensabile per la buona riuscita di questa processione. Si calcola infatti che, includendo i 3 corpi musicali (la Filarmonica Unione di Sonvico, la Società Filarmonica di Stabio e la Civica Filarmonica di Mendrisio), i religiosi e le confraternite, in tutto siano 700 i partecipanti in questa processione. Al termine di questa processioni presso la Chiesa di S. Giovanni si svolgerà una breve funzione religiosa con benedizione.

Le due Processioni prenderanno il via verso le 20.45 da San Giovanni e seguiranno l’abituale percorso, passando davanti alle tribune in piazza verso le 21.00 (22.30 al rientro), per arrivare fino a Cappuccini e quindi rientrare.

In caso di cattivo tempo le Processioni saranno annullate e ne sarà data comunicazione ai media.

Nel caso in cui la Processione del Venerdi venisse annullata già nel primo pomeriggio, alle ore 20.30 sarà organizzata in Chiesa Parrocchiale una Via Crucis con i trasparenti e lampioni.

 

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-19 00:06:00 | 91.208.130.86