TiPress
ULTIME NOTIZIE Ticino
FOTO
CANTONE
2 ore
Veicoli in fiamme vicino alla dogana di Gandria: c'è un fermo
Il presunto responsabile sarebbe un 24enne del Comasco, già finito in manette
LUGANO
12 ore
La photo challenge di Lorenzo: «Fatevi una foto con la scritta»
L'ex pilota di MotoGp in posa con il sindaco Marco Borradori invita i suoi follower a visitare Lugano
LOCARNO
13 ore
L'Astrovia di Locarno? «Da oltre dieci anni abbandonata a se stessa»
Un'interrogazione chiede al Municipio d'intervenire per sistemare il percorso didattico
CANTONE
18 ore
Ecco le località nel mirino del radar
Sono sette i distretti ticinesi in cui sono previsti controlli mobili della velocità
SLOVENIA / SVIZZERA
18 ore
La Slovenia mette la Svizzera sulla lista gialla
Ora è prevista una quarantena di 14 giorni per chi entra nel Paese
CANTONE
18 ore
Richiesta di miglioramento del progetto Tram-Treno
Auspocato il mantenimento della linea di collina e il riassetto dello snodo di Cavezzolo
FOTO
BELLINZONA
19 ore
Corbaro ha ritrovato la libertà
La Spab si è presa cura del rapace, che ora riprenderà la sua vita nei boschi che sovrastano la Turrita
FOTO
ARBEDO-CASTIONE
23 ore
Incidente allo svincolo di Bellinzona Nord
Auto contro un mezzo del Cantone: non si registrano feriti
CANTONE
1 gior
Fine della tregua: riecco la canicola
MeteoSvizzera annuncia una nuova ondata di caldo. Temperature fino a 34 gradi da domani a mercoledì
CHIASSO
1 gior
Pompieri in Corso san Gottardo
Fumo dal primo piano di uno stabile
LOCARNO
1 gior
I secret screenings di Lili Hinstin iniziano in Italia
Al GranRex il pubblico che si è accomodato in sala ieri ha visto "In nome del popolo italiano" di Dino Risi
CANTONE
1 gior
Nomina in seno alla polizia cantonale
Andrea Pronzini dirigerà il Centro di formazione, coordinerà le attività di selezione dei canditati aspiranti di polizia
VIDEO
LUGANO
1 gior
I City Angels regaleranno 4'000 mascherine
Con questa iniziativa i volontari vogliono sostenere le famiglie in difficoltà e lanciare un messaggio alla politica.
CANTONE
1 gior
Il Ticino ha tre nuovi casi di coronavirus
Nel nostro cantone il tampone ha dato esito positivo per un totale di 3'449 persone da inizio pandemia.
CONFINE
1 gior
Una lite sfocia nel sangue: 36enne accoltellato a morte
La tragedia è avvenuta nel tardo pomeriggio di ieri a Mozzate, paesino del Comasco.
LUGANO
1 gior
Muffa e umidità: e ti ritrovi in trappola
I guai di una 30enne nel suo appartamento. Ora se ne andrà per questioni mediche. Ma il proprietario non si fa trovare.
GORDEVIO
1 gior
«Le mie vacanze in Kenya per aiutare chi ha bisogno»
Un cuore grande, molta generosità e la voglia d'imparare da chi non ha nulla ma è sempre felice.
FOTO
BREGAGLIA (GR)
1 gior
A soli tre anni alla conquista di un tremila (sulla schiena della mamma)
Si tratta del piccolo Jackson, figlio dell'alpinista inglese Leo Houlding: con tutta la famiglia è salito sul Badile
CANTONE
1 gior
La disdetta dell'accordo sui frontalieri «è un atto doveroso»
La posizione della Lega dei Ticinesi a seguito del risultato dello studio sulla convenzione del 1974
FOTO E VIDEO
LUGANO
1 gior
Toh, in Viale Franscini sono spuntate delle balene
È il murale realizzato sulla parete di un palazzo dal collettivo Nevercrew
CANTONE
1 gior
No del Governo alla mascherina: «È una decisione politica»
Il dottor Garzoni si dice convinto che il Consiglio di Stato sarà disposto a introdurre l'obbligo se i numeri saliranno.
CANTONE
1 gior
La Divisione dell'azione sociale e delle famiglie ha un nuovo direttore
Il prossimo autunno Gabriele Fattorini prenderà il posto di Renato Bernasconi
CANTONE
1 gior
San Giorgio: svelato il mistero del rettile col supercollo
I ricercatori hanno stabilito che si trattava di un animale acquatico, ma non era un nuotatore efficiente
CHIASSO
1 gior
Nuova sede UTC, vince il progetto “Carapace”
L’opera è firmata dall’architetto Roberto Briccola di Giubiasco.
CANTONE
1 gior
«L'accordo sui frontalieri può essere disdetto unilateralmente»
A dirlo è il parere legale commissionato dal Governo all'Università di Lucerna.
CANTONE
1 gior
No all'obbligo d'indossare la mascherina negli spazi chiusi
Norman Gobbi: «Non sarebbe stata una misura proporzionata visti i pochi casi che ci sono in Ticino»
CANTONE / ITALIA
1 gior
Riciclava soldi per il boss a Lugano
Sequestrati tre milioni di euro a un’avvocatessa di Milano legata al camorrista Vincenzo Guida.
CANTONE / SVIZZERA
1 gior
Tra ritardi e Covid, festeggiamenti ridotti per la galleria del Ceneri
Venerdì 4 settembre l'inaugurazione ufficiale. Inizialmente erano previsti 650 ospiti, ma non sarà così
CANTONE
2 gior
L'uva ticinese ha il suo prezzo
Quattro franchi al chilo per l'uva Merlot destinata a vini DOC. Due franchi al chilo per l'uva in esubero.
BELLINZONA
2 gior
Neonatologia certificata
La Società Svizzera di Neonatologia ha conferito una certificazione di livello IIb al Servizio del San Giovanni.
CANTONE
2 gior
Un nuovo caso di Covid-19 in Ticino, anche un ricovero in più
Il totale d'infezioni da inizio pandemia ha raggiunto quota 3'446. Il numero di decessi resta fermo a 350.
BLENIO
2 gior
«Rilanceremo il cioccolato della Cima Norma»
Gastronomia e cultura. Ecco l’affascinante progetto di Abouzar Rahmani, 39 anni, imprenditore di Morcote.
CANTONE
2 gior
«Annunciarsi in ritardo è da furbi»
La hotline per chi rientra da paesi a rischio Covid lavora a pieno ritmo. Ma non mancano i problemi
BEDRETTO
2 gior
Moto completamente distrutta dalle fiamme
L'incendio si è sviluppato oggi attorno alle 21 sulla strada del Passo della Novena
FOTO
LOCARNO
2 gior
Il festival ai tempi del coronavirus: è cominciato Locarno 2020
La 73esima edizione è stata inaugurata stasera al GranRex. Fino al 15 agosto saranno proiettati 121 film (anche online)
CANTONE / SVIZZERA
2 gior
Soggiorni linguistici: ESL chiude metà delle filiali
Per il futuro è inoltre prevista una collaborazione col tour operator Kuoni
CANTONE
2 gior
Il servizio postale? «Va rafforzato, non smantellato»
Il Partito Comunista prende posizione sulla proposta di Avenir Suisse di diminuire i giorni di consegna
BELLINZONA
2 gior
Con il martello dentro al Selecta
Qualcuno ha distrutto il vetro del distributore automatico, rubando parte del contenuto.
MENDRISIO
2 gior
Acqua potabile, 4,5 milioni per un nuovo pozzo
È la richiesta di credito avanzata dal Municipio per la captazione dalla falda in zona Prati Maggi.
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
2 gior
Centauro ferito in via Lugano
La moto si è scontrata con un'auto, per poi finire contro un altro veicolo che circolava in senso opposto
CANTONE
2 gior
La Vallemaggia reclama le sue "G": «È una questione di sicurezza»
L'Associazioni dei comuni ha scritto a Swisscom denunciando la scarsa copertura della rete telefonica mobile.
CANTONE
2 gior
Mobbing in Procura federale: «Ci rimette il Ticino?»
Giorgio Fonio e Boris Bignasca interrogano il Consiglio di Stato in merito alla situazione denunciata da due dipendenti
FOTO E VIDEO
CALANCA (GR)
2 gior
Parco Val Calanca a gonfie vele: «Natura selvaggia e incontaminata»
Il progetto sta vivendo un'ottima (prima) stagione estiva e si candida come Parco naturale regionale.
CANTONE
3 gior
Affitti in calo, grazie al Covid
In Ticino e in particolare a Lugano le pigioni stanno calando
LUGANO
3 gior
Villa Castagnola punta sulla sostenibilità
Utilizzo di energia idroelettrica ed eliminazione della plastica monouso per il 135° compleanno del Grand Hotel
AIROLO
3 gior
Gottardo chiuso per una panne
Un veicolo ha bloccato la galleria. Traffico deviato
CANTONE
3 gior
Covid-19: tre nuovi casi in Ticino
Salgono a 3'445 i contagi registrati nel nostro cantone da inizio pandemia. Le vittime sono 350.
CANTONE / SVIZZERA
3 gior
Oltre 570 auto truccate intercettate dalla polizia
Nel post-lockdown in tutta la Svizzera sono stati intensificati i controlli. In Ticino il fenomeno è stabile
LOCARNO
3 gior
Parte il Pardo, ma la città se n'è (un po') dimenticata
Vetrine spoglie e strade "nude" per un'edizione speciale che è luogo d'incontro online, ma non trascura le sale.
CANTONE
3 gior
Primo agosto in fattoria: in Ticino 3'200 ospiti
Quest'anno a causa della pandemia il brunch ha visto la partecipazione di 31 aziende
CANTONE
04.03.2018 - 16:080
Aggiornamento : 05.03.2018 - 06:25

«Pensavamo che il servizio pubblico fosse una cosa semplice»

Il direttore RSI Maurizio Canetta commenta il risultato della votazione su No Billag. E assicura: «I cambiamenti non mancheranno»

COMANO - «Se da parte nostra c’è stato un errore, è stato di aver troppo spesso pensato che fosse semplice riuscire bene nel nostro lavoro, quindi adempiere alla missione di servizio pubblico». Così Maurizio Canetta, direttore RSI, che poco fa ha preso posizione sul risultato della votazione federale sull’iniziativa popolare No Billag. Una votazione in cui i cittadini hanno bocciato la proposta di abolire il canone radiotelevisivo, ma non senza criticare l’operato della SSR. «Ci vogliono ascolto e dialogo» ha sottolineato Canetta.

A Comano la soddisfazione per il “no” popolare non manca. Tantomeno per quello espresso dai cittadini ticinesi, che viene definitvo come «una dimostrazione di ragionevolezza». Il direttore RSI ha dunque affermato che «tutta la Svizzera ha detto forte e chiaro di volere un sistema mediatico radiotelevisivo basato sul servizio pubblico, sulla solidarietà fra le regioni, sulla cooperazione tra pubblico e privato».

Per la SSR, quindi anche per la RSI, la discussione sul proprio futuro non si conclude comunque con la decisione di oggi. «Questo voto non è e non sarà mai un assegno in bianco né per la SSR né per la RSI - ha assicurato Canetta - sappiamo che la rivoluzione digitale è in atto, ci stiamo lavorando». E l’intenzione è di dare ascolto alle richieste di cambiamento avanzate anche nel corso del recente dibattito in vista delle votazioni.

Non si parla però soltanto delle richieste provenienti dai cittadini. Dal prossimo anno la SSR dovrà infatti fare i conti anche con un problema finanziario dovuto alla mancanza di un centinaio di milioni. «Un problema determinato dal calo degli introiti pubblicitari e dalla limitazione a 1,2 miliardi di franchi della quota annuale del canone versata alla SSR». È su questa base che l’azienda intende dunque lavorare «per definire il nuovo modo di interpretare, condurre e praticare il servizio pubblico».

Ma cos'è il servizio pubblico? Negli scorsi mesi se n’è discusso molto, anche suscitando perplessità sugli importi spesi per i diritti radiotelevisivi sullo sport e sui costi di produzione di serie televisive. «Quella sul servizio pubblico è una discussione enorme, che si sta portando avanti in tutta Europa» ha detto Canetta. «Credo comunque che sia la qualità di essere a disposizione di tutti i pubblici, con la messa in pratica dei valori stabiliti dalla concessione. La capacità di fornire al pubblico gli elementi per formarsi un’opinione». E non solo: «La concessione prevede che il pubblico sia anche intrattenuto, quindi anche l’intrattenimento, la cultura e lo sport sono parte del servizio pubblico».

TiPress
Guarda le 2 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
MIM 2 anni fa su tio
Un servizio pubblico dovrebbe essere sopra le parti, dare informazioni e notizie (come succedeva una volta). SSR non è così; più che la notizia costruisce i commenti e le valutazioni (sempre e solo di parte). No no, il servizio pubblico è un'altra cosa.
Lonely Cat 2 anni fa su tio
@MIM Già, ma purtroppo la maggioranza non se ne rende nemmeno conto. Se prima della votazione nutrivo qualche minima speranza che un giorno avremmo avuto un'informazione, se non equa, un po' meno spudoratamente di parte, ora ho perso ogni speranza.
Lucadue 2 anni fa su tio
@MIM Ciao MIM. Come tu ben dici un servizio pubblico "dovrebbe essere sopra le parti" ma ciò non avviene. Mi sembra che i giornalisti debbano sottostare a certi ordini di scuderia ai quali non possono sottrarsi, e che dal che, sono costretti a scrivere i loro articoli con la modalità guidata dai loro cocchieri. Dal che viene a risultare una comunicazione pastorizia con la quale il popolo gregge viene guidato. Da parte mia ti dirò che sto bene dalla parte del Lupo. Cordiali saluti.
shooter01 2 anni fa su tio
servizio pubblico significa soprattutto che TUTTI i partiti devono avere spazio di espressione delle proprie idee e che le notizie vanno date nel modo più obiettivo possibile, anche se non piacciono al giornalista o sopratutto al "partito". Quindi niente pubblicità gratuita a immigrazione, adesione alla ue e disarmo. Se non riesci a capire questo, non puoi cambiare, devi andare in pensione
samarcanda 2 anni fa su tio
Ma cosa significa "servizio pubblico"? Per chi non vi guarda e non vorrebbe versarvi una tassa così esosa, non significa niente. Non è un "servizio" ma un'imposizione. A me non serve.
cerea 2 anni fa su tio
Ora che la democrazia ed il pluralismo in Svizzera non sono più in percolo, potete ricominciare a fare campagna a favore dell'immigrazione e dell'adesione ai bilaterali 2 (la vendetta).
lo spiaggiato 2 anni fa su tio
Voci non confermate dicono che il cane Peo è stato visto mentre faceva la pipì su una ruota dell'auto di un municipale legaiolo... :-))))))
kochise74 2 anni fa su tio
Il risultato mi apre abbastanza evidente nonostante se ne dicano: i fatti son li da vedere. Ben poche votazioni hanno dato esito così chiaro e netto. Essendo in democrazia gli "sconfitti" non possono far altro che accettare il verdetto ed adeguarsi. Vi ricordo che il 9 febbraio la votazione é passata per la cruna dell'ago... Questa é la legge del nostro paese.
francox 2 anni fa su tio
@kochise74 Concordo con te sulla prima parte del discorso. Per la seconda, cruna dell'ago o meno, la democrazia è maggioranza e in quel caso non è stata rispettata. In quell'occasione è stata violata la costituzione.
matteo2006 2 anni fa su tio
Io propongo di rivotare come per il 9 febbraio.
limortaccituoi 2 anni fa su tio
Direi che chi ha votato sì prendendo una grandissima imbarcata in tutta la svizzera, ora dovrebbe avere la decenza di tacere e non di dare le condizioni. La SSR e i vincitori si sono comportati da signori, ora però, finalmente e definitivamente, tacete!
matteo2006 2 anni fa su tio
@limortaccituoi A parte che se vorrei dire la mia posso continuare a farlo visto che siamo in democrazia o tu sei uni dei compagni che vuole imporre la sua opinione e basta. Poi vige anche un qualche forma di libertà di parola nella nostra bene amata confederazione, detto questo, continuate a pagare e guardare la vostra rsi che avete voluto tel quel, io mi sento libero di esprimere la mia opinione, ascoltare quella degli altri e non guardare o ascoltare produzioni SSR/RSI ma con l'obbligo di pagare per tutti. Buona giornata
limortaccituoi 2 anni fa su tio
@matteo2006 Ok, allora visto che siamo in democrazia puoi decidere se usare il congiuntivo nel modo corretto oppure continuare a dire "Se vorrei". Democrazia no?
matteo2006 2 anni fa su tio
@limortaccituoi Esatto la libertà di parola mi permette di usare la grammatica italiana a mio piacere, fin che poi mi limito a fare un errore veniale senza offendere e permettendo agli altri di esprimere la propria opinione be continuerò senza alcun problema cercando di correggermi.
limortaccituoi 2 anni fa su tio
@matteo2006 Ecco dove siamo finiti...libertà di parola significa esprimersi come un analfabeta. Che mondo...
matteo2006 2 anni fa su tio
@limortaccituoi Peccato che nonostante abbia ammesso l'errore continui ad attaccarti a questo senza argomentare il nocciolo del mio commento e ritenendo che l'opinione di chi era a favore non è da considerarsi sia qui che in un altro post.
limortaccituoi 2 anni fa su tio
@matteo2006 Allora la Billag è una tassa e il popolo ha deciso che tutti dovranno continuare a pagarla. Anche a me da fastidio sovvenzionare l'esercito, o i contadini o le strade non avendo la macchina, ma lo faccio senza fare a vittima del sistema. Il popolo decide, i vincitori festeggiano, i perdenti dovrebbero stare muti.
castigamatti 2 anni fa su tio
il mio NO è da considerarsi come "una dimostrazione di ragionevolezza" e non certo come un apprezzamento per la RSI. Ora però le cose devono cambiare. Vedremo....
Evry 2 anni fa su tio
Certo che di paure e ricatti ne avete dimostrato, non parliamo dei costi per i grandi e numerosi cartelloni gialli.... e ciò a spesa dei contribuenti ! Ora vedremo cosa fate con il piano A....
kochise74 2 anni fa su tio
@Evry informarsi e leggere no?!? I cartelloni gialli son stati pagati dalla'associazione amici della RSI . Come tutte le associazioni chi voleva aderirvi poteva farlo e chi voleva donare qualcosa donava. Io l'ho fatto e quindi un piccolo contributo al cartellone l'ho dato liberamente. Non é stato sicuramente pagato coi soldi del canone...
Igor Guanziroli 2 anni fa su fb
Viscido come pochi...
Andrea Weber 2 anni fa su fb
Senza tv mi dici come guardi Federer...
Rolf Banz 2 anni fa su fb
i cambiamenti non mancheranno , sicuramente , anche la tua paga e dei tuoi simili
Silvana Canonica 2 anni fa su fb
Ma non sicuramente nella sua busta paga!!!
Mario Bernasconi 2 anni fa su fb
partecipazione al voto ca. 54 % No-Billag 72 %, Quindi meno dei 40 % degli avventi di diritto di voto hanno votato contro la 'No-Billag' ... com'è il detto? chi tace, acconsente? quindi i 46 % ca. dei non votanti deve essere aggiunto al 'Sì - no Billag !!! '
Sarah Chiaramonte 2 anni fa su fb
Ma vi lamentate ancora? Il SI sarebbe stato un autogol allucinante, ma certe brillanti menti non se ne rendono conto ancora
Francesco Chicco Onida 2 anni fa su fb
Facile parlare quando non sei tu a pagare
Sarah Chiaramonte 2 anni fa su fb
Credo che spendere 360/450 fr all’anno sia meglio che avere 1600 disoccupati da mantenere (solo in TI) e un accrescimento di debiti dovuto al fallimento dell’impresa. I 450 (futuri 350) “risparmiati” dovrebbero essere sborsati ugualmente per mantenere i nuovi disoccupati e famiglie intere in assistenza. Concludo, 450 fr non vengono fatti per carità, essendo che siamo uno dei pochi paesi al mondo a poter vedere il telegiornale non manipolato da privati, nonostante il nostro cantone sia piccolino, abbiamo la fortuna di avere un servizio tutto sommato serio, e dopo questo dibattito molto sentito da tutti se le stanno facendo delle domande.
Libero pensatore 2 anni fa su tio
@teresa Matarise, hai ragione la vera TV è quella che produce l’Isola dei famosi e il Grande Fratello
Shion 2 anni fa su tio
Di TV perirete. E di divano anche. A ognuno ciò che si merita.
Gennarino St Andrew 2 anni fa su fb
Dopo una campagna elettorale vergognosa e a senso unico ( pagata con i soldi del canone ) raggiungere a malapena un 70% di cogl.... che dicono no è un FALLIMENTO TOTALE!
Cesare Saldarini 2 anni fa su fb
È ancora in giro? La smetta di dire bugie... La democrazia funziona ed è preziosa solo quando volete voi? La campagna del Si in Ticino è stata certo vergognosa. Un domenicale che da mesi esce con articoli su articoli. Ora la smetta ha perso se ne faccia una ragione.
Gennarino St Andrew 2 anni fa su fb
Le rispondo citando le parole del suo kapò : “ il popolo è ignorante e non ha capito, quindi bisogna rivotare “
Marco Ermeti 2 anni fa su fb
''Vae victis'' (guai ai vinti).
Marco Ermeti 2 anni fa su fb
Cesare Saldarini spero che il canone salga a 1500.-- franchi per componente famigliare...
Igor Gutschen 2 anni fa su fb
Cesare Saldarini la gente se ne farà una ragione molto presto; anche quelli che hanno votato di mantenere la situazione attuale. Quando aumenteranno i frontalieri (non pagano canone) quando aumenteranno i padroncini (non pagano il canone e la LIA è stata bocciata), i disoccupati aumenteranno (obbligati a pagare il canone), i pensionati (obbligati a pagare il canone a meno che non percepiscano complementare)...buona fortuna a tutti
Gio65 2 anni fa su tio
Ma vvada via.....( letto in dialetto)
kochise74 2 anni fa su tio
@Gio65 Gennarino... va va daii: pagata con i soldi del canone?!? Informati, leggi e... il giornale della domenica mattina usalo per accendere il camino che é meglio. Soldi prelevati con donazioni spontanee da chi voleva aderire al comitato amici della RSI. Ecco la campagna come é stata fatta ed i soldi da dove arrivano. Mentre la campagna del sì, da dove arrivano?!? Chi ha pagato?!?
Matarise Teresa 2 anni fa su fb
Pago e non guardo le reti svizzere non sapete fare TV....
Silvana Canonica 2 anni fa su fb
Appunto la RSI.ch non la guardo nemmeno!! E IO PAGO !!!!!
Amina Domeniconi 2 anni fa su fb
Oggi ho perso un po’ della mia libertà e avrò anche meno disponibilità, ma tanto a chi potrebbe mai interessare? Avanti così ora aspettiamo i cambiamenti, forse il primo sarà quello che con il digitale terreste, a partire dal 2019; sarà possibile vedere tutti i sei canali della SSR? Ho i miei dubbi.
tip75 2 anni fa su tio
servizio???
francox 2 anni fa su tio
Per avere il segnale televisivo da Swisscom (o da altri) devo sborsare una cifra pari a quattro canoni billag. Trovo che questo sia un furto, visto che le infrastrutture le abbiamo pagate noi.
RV50 2 anni fa su tio
@francox Mi sai spiegare come abbiamo pagato noi le infrastrutture di Swisscom e compagni ; con quali mezzi ? non vuoi pagare per avere il segnale mettiti sul tetto un'antenna parabolica e ti pagherai solo i programmi che vorrai vedere!!! Poi un piccolo accenno ; i dipendenti e associati in Ticino alla RSI non pagano la Billag : privilegi per pochi o la tassa é uguale per tutti nuclei famigliari. Potrei continuare ancora ma non mi va di sprecare tempo con coloro che come pecore seguono il gregge .
RV50 2 anni fa su tio
@francox Mi sai spiegare come abbiamo pagato noi le infrastrutture di Swisscom e compagni ; con quali mezzi ? non vuoi pagare per avere il segnale mettiti sul tetto un'antenna parabolica e ti pagherai solo i programmi che vorrai vedere!!! Poi un piccolo accenno ; i dipendenti e associati in Ticino alla RSI non pagano la Billag : privilegi per pochi o la tassa é uguale per tutti nuclei famigliari. Potrei continuare ancora ma non mi va di sprecare tempo con coloro che come pecore seguono il gregge .
kochise74 2 anni fa su tio
@francox attenzione la swisscom non é tutta privata ma bensì il 51% é della confederazione. Questo per avere le concessioni per fare il suo mandato. Altrimenti sarebbe arrivata la wind e ciaooooo. RV50: i soliti argomenti. Credo che questi siano già stati dibattuti e smontati più volte. Disco rotto...
francox 2 anni fa su tio
@kochise74 Hai ragione! Proprio per questo non dovrebbe permettersi di licenziare gente a pacchi da 700, assumere frontalieri, pagare capetti inutili 150 000 fr. l'anno con tanto di "congedi sabbatici", automobili gratuite, rimborsi billag, abbonamenti FFS, eccetera. Tutti questi lussi li paghiamo noi. Dovrebbero scendere dal piedistallo, visto che se lo sono costruito con i soldi pubblici.
francox 2 anni fa su tio
@RV50 Certo che te lo posso spiegare: 1.) la Swisscom si chiamava Telecom PTT, creata e costruita da tutti noi. Poi è stata privatizzata ma forse sei troppo giovane per ricordartene. Quindi le infrastrutture sono state pagate e strapagate da noi e dai nostri vecchi. 2.) molti dei dipendenti Swisscom, pagano la billag e poi ricevono il rimborso della stessa sulla busta paga. Sembra che la pagano ma in verità viene pagata da tutti noi alla fine di ogni mese, con il "vivo casa". Non è vero quindi che è uguale per tutti i nuclei famigliari che non sono dipendenti SRG. 3.) se io perdessi una votazione non mi permetterei di dare del pecorone a chi l'ha vinta ma visto che tu non ci pensi due volte, posso dirti che secondo me pecorone è chi si accontenta delle berlusconate che ci vengono propinate su quasi tutte le altre reti.
RV50 2 anni fa su tio
@francox Come prima cosa non sono tanto giovane come tu pensi!! Se non vado errato autostrade e ferrovia anche quelle le abbiamo pagate noi e i nostri avi eppure se vuoi andare in treno devi pagare ; e non poco il biglietto; in autostrada paghi la vignetta. Mi sai dire perché non si dovrebbe pagare un servizio come la Swisscom le manutenzioni e via dicendo con cosa le pagano? In quanto a pecorone non so se sono quelli che seguono per scontato il voto proposto dal suo partito, indipendente di che colore sia o scelgono con la propria testa il voto da dare.
francox 2 anni fa su tio
@RV50 Vedo che il dialogo sta scadendo, visto che tu non hai idea di che partito sono e se ho ascoltato il consiglio di qualcuno o meno. Magari lavoro alla RSI. O magari alla Swisscom. Pensa che addirittura c'è anche gente che ha delle idee proprie, senza dover per forza dar retta al partito o al datore di lavoro. Ho scritto che paghiamo 120 fr. al mese per avere un segnale a casa ed è un prezzo decisamente troppo alto. Trovo invece che 40 fr. all'anno per usare le autostrade è un'inezia. Ma in special modo penso che dovreste accettare una sonora sconfitta senza prendersela con chi ha vinto accusandoli di essere pecore.
cecch 2 anni fa su tio
Ecco, vedo che c'è ancora chi crede a Babbo Natale! Le solite parole al vento per smorzare gli animi, ma alla fine non cambierà un bel niente! Visto che il popolo è masochista e pecorone, che continui a pagarsi il canone + caro d'Europa!
francox 2 anni fa su tio
@cecch Masochista e pecorone assorrate. Il popolo ha scelto di non farsi abbindolare da fake news e da berlusconate, che ce n'è già piena l'aria.
Pam Sala 2 anni fa su fb
C' è ancora chi ci crede
Pasquale Ariano 2 anni fa su fb
Chi ha votato no, meriterebbe un aumento di 1000 fr. che schifo
Andrea Weber 2 anni fa su fb
Valeva anche per chi ha votato contro la cassa malst unica?
Pasquale Ariano 2 anni fa su fb
valeva, infatti aumenta sempre?
Romy Ribi 2 anni fa su fb
Speriamo non siano promesse campate in aria. Felice del risultato del voto per voi che lavorate lì, e in primis sarebbe giusto che anche voi pagate il canone come tutti noi.
Sergio Oliboni 2 anni fa su fb
Appunto !!!!!
Tanya Malfanti 2 anni fa su fb
Esatto!
mats70 2 anni fa su tio
Domani si ritorna a mangiare alla grande,.. Lo spavento è terminato e ricomincia il banchetto pagato dai contribuenti ! Come previsto nulla è cambiato, in ogni senso.
kochise74 2 anni fa su tio
@mats70 perché tu credi che in un giorno si rivoluziona tutto? Oggi inizieranno le trattative del mondo politico. La SSR e tutte le radio/TV private operano su concessioni dettate dai politici e dal consiglio federale. Credi che ieri sera si siano trovati per una pizza e abbiano risolto tutto?!? Questa é la partenza mica l'arrivo!
Summerer 2 anni fa su tio
Quanti commenti arroganti! Avete perso. Punto e basta.
Lu2018 2 anni fa su tio
Col voto odierno abbiamo confermato l'importanza del plurilinguismo e della diversità in Svizzera. Che va bene. Ora possiamo iniziare a ridimensionare e puntare sulla qualità. Spero che M. Canetta con "«La concessione prevede che il pubblico sia anche intrattenuto ..." non intendesse "Patti chiari" che non è un esempio d'imparzialità, a volte estremamente pesante e maleducato, e televisione sensazionalistica copiata dalla vicina penisola. Se proprio devo pagare una tassa federale allora voglio che sia pagata da ogni economia domestica - così com'è previsto dall'ordinanza federale. Collaboratori radio e televisione inclusi.
Trini64 2 anni fa su tio
@Lu2018 Concordo...tutti devono pagare
Cesare Saldarini 2 anni fa su fb
Dopo essere stati, come dice il vostro domenicale preferiti, “asfaltati” siete ancora dietro?
Willy Zucchetti 2 anni fa su fb
Se vogliono piu credibilita a Comano ora serve limare suo co co co commentatori che sono sul libro paga.quando guardo una partita o un avvenimento sportivo non mi serve il ciuccio da poppante...
Mario Bernasconi 2 anni fa su fb
Willy Zucchetti, partiamo dei commentatori Casolini, Ceroni, Tamburini?
Willy Zucchetti 2 anni fa su fb
Non solo loro ma gli scudieri e i professori fatti arrivare dalla penisola... Da dove il calcio diventa il loro universo.......
Mario Bernasconi 2 anni fa su fb
Willy Zucchetti, per una volta concordo .... avrei ancora altri nomi da fare ....
Willy Zucchetti 2 anni fa su fb
Non tocca a noi ma chi di dovere divra chinarsi sul problema.
Igor Gutschen 2 anni fa su fb
bella banda di tarocchi, ora speriamo che il canone invece di diminuire salga a dismisura come la cassa malati e poi, non voglio più sentire i ticinesi rompere il c.... che tutto aumenta. Speriamo pure che aumentino i frontalieri di altre 100 mila unità
Sarah Chiaramonte 2 anni fa su fb
Menomale che non tutti ragionano come te
Igor Gutschen 2 anni fa su fb
Sarah Chiaramonte oppure come te oserei dire; che pensano di tenere in piedi l'economia forzatamente, con minacce o con sistemi ex sovietici. Il mondo è cambiato, se vogliamo mantenere un obbligo forzato di pagamento per tenere in piedi un'azienda, lo possiamo fare ma, dobbiamo garantire stipendi elevati a tutti. Mi spieghi come può pagare il canone una persona che prendere uno stipendio di 2800 franchi ???? Mi risponderai che basta chiedere aiuto all'assistenza sociale, peccato però che oramai neppure l'assistenza sociale ovvero, paga questi vizi (già perché di vizi si tratta). Quindi io sono con te per pagare anche 1000 franchi l'anno, ma dobbiamo garantire stipendi di almeno 5000/6000 franchi mensili altrimenti piccola capra non se ne esce.
Amedeo Esposito 2 anni fa su fb
per ridurre i costi...in Ticino...la prima cosa da fare sarebbe : MANDARE A CASA IL DIRETTORE CANETTA. INCOMPETENTE
polonord 2 anni fa su tio
1- Ritoccare verso il basso tutti gli stipendi 2 - Eliminare alcuni giornalisti troppo di sinistra 3 - Ridurre in generale il personale superfluo
Libero pensatore 2 anni fa su tio
@polonord Analisi da manager fine.
cerea 2 anni fa su tio
@Libero pensatore Sbagliato. L'analisi è di buon senso. Il manager fine nella tua accezione sarebbe il compagno Canetta.
Libero pensatore 2 anni fa su tio
@cerea Mai detto o scritto che Canetta sia un manager di livello. Io penso piuttosto che non dovrebbe occupare quel posto perché lui è un giornalista e non un manager. Quel posto andrebbe assegnato ad una persona con un background ben diverso da quello di Canetta. Questo è quello che penso io.
RV50 2 anni fa su tio
Parole al vento dopo averti salvato il c..o vedremo se le tante promesse verranno mantenute!!!! ne dubito molto iniziando dal lauto stipendio che non lo percepisce nemmeno un Consigliere di Stato ma forse questo era solo una piccolezza per quelli del NO? Comunque viva la democrazia e la sua applicazione quando questa fa comodo a certuni da buon intenditore poche parole. Il tempo dirà chi aveva ragione .
albertolupo 2 anni fa su tio
Primo: licenziare Nicolò Casolini!
aquila bianca 2 anni fa su tio
@albertolupo Secondo: Marco Di Noia....,o)
albertolupo 2 anni fa su tio
Prima cosa: licenziare Nicolò Casolini!
tip75 2 anni fa su tio
manica di sparapalle con i favori della politica
aquila bianca 2 anni fa su tio
La miglior dimostrazione di ragionevolezza, caro Canetta, la dovresti dimostrare in prima persona, decurtandoti lo stipendio che fa rabbrividire i contribuenti.... ;-((( Non solo il tuo, ma anche quello di altri/troppi, collaboratori che godono di stipendi non giustificati.... ;-(( Fate una distinzione su chi il canone lo paga per una famiglia a differenza di chi vive da solo(e non gliene può fregar di meno di avere una TV...)..... ;-((
fakocer 2 anni fa su tio
@aquila bianca aquila bianca. Condivido totalmente. Un imprenditore che si guadagna 300 bigliettoni all'anno li giustifica perchè ci mette del suo. Il caro (nel senso del costoso) Canetta non rischia niente di niente, e nei suoi discorsi gradirei spiegasse cosa farebbe lui in più per la RTSI di un cameramen o di un regista di continuità pagati QUATTRO volte meno.
castigamatti 2 anni fa su tio
@aquila bianca il mio NO è da considerarsi come "una dimostrazione di ragionevolezza" e non certo come un apprezzamento per la RSI. Ora però le cose devono cambiare. Vedremo.... aquila bianca, Canetta non sarà mai così...."ragionevole"...eheheh da decurtarsi lo stipendio... né lui, né i papponi (o Mammoni...?) vari che circolano a Comano.
Libero pensatore 2 anni fa su tio
@fakocer Allora che mi dite dei manager del privato? Ci mettono del loro? Discutiamo al massimo delle sue qualità, ma non dello stipendio. Qualsiasi manager che nel privato gestisce 1200 persone guadagna almeno il doppio di Canetta.
fakocer 2 anni fa su tio
@Libero pensatore Va bene Libero pensatore, discutiamo sulle qualità. Io ho già concluso, a tè il microfono.
castigamatti 2 anni fa su tio
@Libero pensatore giustissimo, ma il manager del privato non è stipendiato con una tassa che pago anch'io.... questa è la differenza e non è da poco... Canetta stipendiato più dei nostri consiglieri di Stato....mah...
aquila bianca 2 anni fa su tio
@Libero pensatore Quindi, dal tuo ragionamento, Canetta é sottopagato..... ;-))))))))))))))))))))))))))))))))))) Discutendo sulle qualità, metti già in discussione il suo stipendio stratosferico.... ;xD Se a te va bene che un Canetta percepisca 300'000 fr annui con i soldi dei contribuenti, allora non lamentarti se la zappa sui piedi te la tiri da solo... ;o) Sono denari nostri..... non dei privati.... la differenza é palese .... ma pensala pure come ti pare, ci mancherebbe.... ;o) Buona giornata :))
Libero pensatore 2 anni fa su tio
@aquila bianca Secondo voi (te e gli altri sopra) quanto dovrebbe prendere il direttore della TSI? E gli altri manager di aziende finanziate con soldi pubblici tipo FFS? Il discorso è complesso. Avete ragione a dire che Canetta è pagato con soldi pubblici mentre gli stipendi nel settore pubblico non vengono finanziati da una tassa. Mi pare però altresì ovvio che per avere dei buoni manager nel settore pubblico bisogna anche garantire paghe di un certo tipo, altrimenti non li prenderebbe nessuno quei posti. Poi l’ho scritto sopra e lo ripeto: per me Canetta non è al posto giusto perché è un giornalista ma non è un manager. Il discorso sulle paghe lo lascerei perdere. In RSI le persone hanno buono salari. Le persone dovrebbero lottare per ottenere condizioni simili, invece a me pare che si adoperino per peggiorare le condizioni di chi sta maglio. Io non vi capirò mai. È un po’ come se un malato non desiderasse guarire ma desiderasse che anche i sani si ammalino. Mah...
Loris Cesardi 2 anni fa su fb
Ma non riescono a mantenersi solo con le pubblicità?
Nadine Ferrari 2 anni fa su fb
Ti basta un "no" come risposta? :)
Loris Cesardi 2 anni fa su fb
Allora toglieranno gli inserti pubblicitari durante le trasmissioni?
Dani Luconi 2 anni fa su fb
Questa è una bella domanda e trovo la soppressione delle pubblicità durante i film una manovra assolutamente fuori luogo e da “zappa sui piedi”
Andrea Weber 2 anni fa su fb
Solo il 20% delle entrate arriva dalla pubblicità.
Marco Ermeti 2 anni fa su fb
Dani Luconi - Meglio sui piedi che nei denti; ma poi perché scusa, dato che si paga è giusto godersi un film senza interruzioni, no?
Stefano Ansaldi 2 anni fa su fb
Cominciando con la grammatica spero
Gennarino St Andrew 2 anni fa su fb
Si come no.....
Paolo Monteverdi 2 anni fa su fb
Dovrebbero aumentare il canone ......
Silvana Canonica 2 anni fa su fb
Se ha troppi soldi le invio anche la mia cedola Billag????
Patricia Widy 2 anni fa su fb
Forse sono i vostri stipendi che ci fanno fastidio
Romy Ribi 2 anni fa su fb
e non pagano il canone Billag...sembra?
Niko Storni 2 anni fa su fb
Quando gli stipendi sono bassi: reclamare. Quando gli stipendi sono alti (o nella norma svizzera): reclamare. Mai contenti siete!
Niko Storni 2 anni fa su fb
Romy lo pagano eccome.
Patricia Widy 2 anni fa su fb
Ma lo sai quando prende al mese ????
Niko Storni 2 anni fa su fb
Il triplo di un dipendente (quasi). Che come posizione di direttore mi sembra molto adeguato date le sue responsabilità.
Patricia Widy 2 anni fa su fb
Responsabile de i che cosa vuoi dire che noi operai siamo irresponsabile!!!
Patricia Widy 2 anni fa su fb
Con salari da fame manteniamo anche loro
Niko Storni 2 anni fa su fb
No. Assolutamente. Ma la responsabilità di un direttore è più grande di un "operaio". Sono molto favorevole ai salari alti sia dei dipendenti che dei direttori. Sarebbe un passo indietro per un cantone regresso (dal punto di vista salariale) come il nostro diminuire i salari in generale
Patricia Widy 2 anni fa su fb
Dai su non ci sono criteri
Niko Storni 2 anni fa su fb
Non sono d'accordo. Secondo me è il privato che andrebbe giudicato per i salari da fame che propone. Il pubblico e parapubblico dovrebbero rimanere così
Patricia Widy 2 anni fa su fb
Tu che lavoro svolto scusa
Patricia Widy 2 anni fa su fb
Svolgi
Niko Storni 2 anni fa su fb
Ingegnere informatico
Patricia Widy 2 anni fa su fb
Allora Come stipendio puoi stare tranquillo buona serata
Niko Storni 2 anni fa su fb
Quasi, ma io mi batto per il salario di tutti, non solo del mio :) Buona serata
Cesare Saldarini 2 anni fa su fb
Quindi in Ticino non sono gli stipendi di molti sono troppo bassi, ma chi prende giusto che prende troppo. Smettiamola...
Andrea Weber 2 anni fa su fb
Gli stipendi sono da manager, è normale. A me da più fastidio vedere gli stipendi di certi dentisti...
tuli 2 anni fa su tio
Bravo Canetta e comincia ad abbassarti lo stipendio!
Giancarlo Guerrini 2 anni fa su fb
Per divinità a quelli del no Billag! 800.-Fr di canone! Ora caro Canetta lo stipendio te lo abbassi di 100.000 .- Fr ! Perché devo mantenere il tenore di vita alto di voi? Quando non posso nemmeno permettermi di andare in vacanza!
Grazia Bosco-Alfano 2 anni fa su fb
L importante è avere dato una coscienza a molto
Giancarlo Guerrini 2 anni fa su fb
Grazia Bosco-Alfano bella risposta! ?
Grazia Bosco-Alfano 2 anni fa su fb
Giancarlo Guerrini ☺️ è che spero in un mondo dei Giusti ?
Giancarlo Guerrini 2 anni fa su fb
Grazia Bosco-Alfano si hai ragione!
Niko Storni 2 anni fa su fb
Andate voi a fare i direttori a 100k ? ma nemmeno morto che mi porterei una responsabilità simile addosso per "soli" 100'000.-
Giancarlo Guerrini 2 anni fa su fb
Niko Storni ne prende 300.000.- 200.000.- sono abbastanza! Sa noo come dicono le aziende nostrane...avanti un altro
Niko Storni 2 anni fa su fb
300'000 mi sembrano adeguati. Sono poi 3 salari, non stiamo parlando di un risparmio che salverebbe la RSI!
Patricia Widy 2 anni fa su fb
Capito ma comunque prende di più di uno che è al governo a Berna
Niko Storni 2 anni fa su fb
Questo perché uno a berna lo fa non professionalmente, mentre il direttore è un lavoro a tempo pieno a tutti gli effetti
Giancarlo Guerrini 2 anni fa su fb
Niko Storni a bon quando aumenteranno la cassa malati a 1000.- Fr è giusto c’è il servizio!!!
Niko Storni 2 anni fa su fb
Non vedo cosa c'entra la cassa malati con questo.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-08 11:46:17 | 91.208.130.86