RIVIERA
01.03.2018 - 19:240
Aggiornamento : 11.03.2018 - 12:39

«Ieri ho vinto 304mila franchi, ma quanti ne ho persi!»

Il giocatore che ha sbancato a Campione è un 65enne delle Tre Valli: è noto per la sua fortuna, ma anche per diversi guai finanziari

RIVIERA - Che fosse un giocatore fortunato lo avevamo detto due anni fa: ci occupammo di lui in un articolo. Ieri la riprova. Un 60enne della Riviera ha vinto 304mila franchi al casinò di Campione. L'uomo è un volto noto nelle case da gioco ticinesi: nel 2016 è stato espulso da quella di Lugano, a seguito di una vincita di 100mila franchi. 

Irriducibile - La fortuna del rivierasco, all'epoca, aveva attirato l'attenzione della direzione del casinò: nei suoi confronti era scattata una diffida per i giocatori patologici. Dopo la polemica riportata da Tio.ch, il 60enne ha intentato una causa legale alla casa da gioco. Ma soprattutto, è andato avanti a giocare. Come dimostra la vincita di ieri.

«Prudenza nel gioco» - «Frequento Campione da tempo immemorabile e ritengo di essere un giocatore prudente. Ieri ho speso 60 franchi, in due giocate da 30 franchi sulla stessa macchinetta. Alla prima ho vinto 150mila franchi, alla seconda altrettanti» commenta. Ma la gioia è subito stemperata da una consapevolezza. Il rivierasco è stato protagonista di sconquassi finanziari e non solo, in passato.

Alti e bassi - «Altri hanno altri vizi, io mi diverto così» spiega il 60enne. Alla domanda se si ritenga un ludopatico, svicola: «Ludopatici sono quelli che giocano tutto quello che hanno. Io mi limito ai soldi che ho in surplus, e se inizio a perdere lascio il tavolo». Questo non gli ha evitato, anni fa, di bruciare «la bellezza di 8 milioni di franchi» sulla borsa valutaria: un tipo di gioco che ritiene «molto più pericoloso della roulette». 

Problemi giudiziari - Anche nei casinò ticinesi però, a conti fatti, non gli è andata così bene. Il giocatore ha presentato nei mesi scorsi un precetto esecutivo di 800mila franchi al casinò di Lugano per le perdite accumulate dal 2002 al maggio 2016 (data dell'espulsione). Nel complesso, quindi, il bilancio del 60enne è in rosso. La casa da gioco, inoltre, ha presentato opposizione al precetto. Minacciando anche una querela penale.

 

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-15 06:59:31 | 91.208.130.85