TiPress
GORDOLA
09.02.2018 - 17:260

Aggressione fuori dalla discoteca, prevista un’ultima ricostruzione

L’obiettivo è capire cosa provocò la lacerazione dell’arteria vertebrale sinistra che causò la morte in aprile del 44enne di Genestrerio

GORDOLA - Su quanto accaduto fuori dalla discoteca La Rotonda di Gordola lo scorso 22 aprile è ancora in corso un’indagine. Che potrebbe essere alle battute finali. Il procuratore Arturo Garzoni - come riferisce la Rsi - ha infatti previsto un’ultima ricostruzione tridimensionale per capire le cause che hanno portato alla morte del 44enne di Genestrerio.

All’origine del dramma c’è la lacerazione dell’arteria vertebrale sinistra dell’uomo. Il 21enne di Biasca accusato di averlo colpito con un pugno - all’origine del movimento che ha poi portato alla rottura del vaso sanguigno -, continua a sostenere di non averlo neppure toccato.

L’incarico è stato affidato al medico legale Luisa Andrello.

1 anno fa «È scattato e gli ha tirato un gancio nella schiena»
1 anno fa Pestaggio fuori dalla discoteca, 44enne in pericolo di morte
1 anno fa Omicidio fuori dalla discoteca, il profilo dell'aggressore
1 anno fa È morto l'uomo picchiato fuori dalla discoteca
11 mesi fa Rotonda, a piede libero il presunto omicida
1 anno fa Alla Rotonda con il presunto omicida per la ricostruzione dei fatti
Tags
ultima ricostruzione
ricostruzione
discoteca
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -  Cookie e pubblicità online  -  Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-08-21 06:09:47 | 91.208.130.87