BELLINZONA
05.02.2018 - 14:460
Aggiornamento 14.02.2018 - 15:06

Semisvincolo, un "no" anche per il Partito Operaio e Popolare

La sezione ticinese del Partito Svizzero del Lavoro ha confermato il sostegno al referendum

BELLINZONA - Il Partito Operaio e Popolare (POP) ticinese, sezione del Partito Svizzero del Lavoro, ha confermato il proprio sostegno al referendum contro la decisione del Gran Consiglio di finanziare la costruzione del semisvincolo autostradale in via Tatti a Bellinzona.

«Tale opera non si giustifica in quanto sposterebbe una parte del traffico dello svincolo Bellinzona Sud su Bellinzona Centro lasciando intasati i quartieri di Bellinzona Nord», precisa il POP ricordando che «Alptransit e fra poco la nuova galleria del Ceneri permetteranno di raggiungere Bellinzona in poco tempo e potranno ridurre il traffico stradale da e per la capitale».

Commenti
 
87 9 mesi fa su tio
Quindi arrivando da Roveredo posso prendere Alptransit e recarmi a Bellinzona? Quindi abitando nelle valli l'auto non mi serve più per spostarmi verso Bellinzona? Quindi l'ottimo (e capillare) servizio dei mezzi pubblici giustifica l'abbandono del mezzo privato in favore del mezzo pubblico? Chiaro, il progetto del semisvincolo è malfatto, favorirebbe solo il traffico da e verso sud di Bellinzona. Per ridurre il traffico e/o aumentare le entrate cittadine, costruite un bellissimo autosilo nei pressi del semisvincolo, con prezzi doppi rispetto al costo del biglietto del mezzo pubblico. L'utente opterà per abbandonare il mezzo privato visti i costi ed il traffico alla ricerca di posteggi più economici, o continuerà a fustigarsi il portafoglio. Agenti Rambo sempre pronti alla multa per posteggi fuori zona saranno ulteriori incentivi. Ah, i primi posteggi che dovrebbero aumentare i costi sono quelli delle Arti e Mestieri (buona parte del traffico è generato dalle scuole, quando ci sono vacanze scolastiche il traffico sparisce) e della pubblica amministrazione.
Mattiatr 9 mesi fa su tio
@87 Esatto prendi l'autostrada, vai a Lugano, intasi quella di città e poi prendi il treno. Vedrai che se tutti faranno così in traffico a Bellinzona diminuirà. Oppure i frontalieri scendono dal treno proveniente da Varese, prendono la nuova galleria e trovano il posto di lavoro alla EX DIPENDENTI SVIZZERI SA? Bella domanda.
Mattiatr 9 mesi fa su tio
Il partito operaio rifiuta un'iniziativa atta a cercare di diminuire il traffico OPERAIO e quindi cercate di rendere la giornata degli OPERAI meno stressante? Questa opera rimuoverà il traffico dallo svincolo a sud portandolo in centro? Quindi se dai due uscite dalla città tutti si ammasseranno su una trascurando l'altra? Forse i primi mesi sarà così ma la gente non è totalmente stupida e pian piano si adatterà. Ringrazio il partito dei lavoratori per averli difesi, ...
Bandito976 9 mesi fa su tio
Per ridurre il traffico bisogna ridurre le strade, punto! Quando la gente si metterá in auto e sará in perenne colonna fino allo sfinimento, vedrete come cambiano abitudini, mezzi pubblici!
Mattiatr 9 mesi fa su tio
@Bandito976 Per ridurre il traffico dei lavoratori la mattina e la sera bisogna eliminare i lavoratori. Quindi spariamogli addosso così a lavoro non ci andranno e non creeranno colonne.
pontsort 9 mesi fa su tio
Ci sono già le prese di posizione giornaliere sulla billag, tenetevi queste almeno per quando si parlerà di votare.
Tarok 9 mesi fa su tio
@pontsort saggie parole
Trasp 9 mesi fa su tio
@pontsort Si, sono d'accordo anch'io, e che approfondiscano un po' perchè una spiegazione "Alptransit e fra poco la nuova galleria del Ceneri permetteranno di raggiungere Bellinzona in poco tempo e potranno ridurre il traffico stradale da e per la capitale" è molto povera. Es. Si Raggiunge Bellinzona in poco tempo da dove una volta pronta la galleria del ceneri? Si ha una panoramica di utente della strada che passa in quella zona? E questi utenti della strada sono già stati intervistati per sapere se prenderanno il treno una volta prota la galleria? O verranno obbligati con la frusta? E se gli utenti della strada non sono interessati alla linea ferroviaria, quali sono le proposte del POP? Quali studi sono stati presi in considerazione dal POP per arrivare alla loro conclusione? Dal articolo sopra mi sembra che il POP abbia dedicato 5 minuti alla valutazione del semisvincolo.
Mattiatr 9 mesi fa su tio
@Trasp La solita frasina atta a convincere chi non ha voglia di informarsi. Solo gli utenti di Lugano avranno il privilegio di raggiungere Bellinzona con Alptransit. La linea ferroviaria attualmente è già più veloce della macchina. Io ho un docente che si fa Bellinzona-Trevano quasi tutti i giorni e la macchina non la tocca (o moto o treno e bus). Non vedo il senso della galleria di base del Ceneri, si risparmia 15 minuti per un tragitto di 30. A parer mio è stato impiegare soldi in un'opera evitabile. Potenziare tutte le linee ticinesi sarebbe stato meglio. Inoltre quelli che abitano da Lugano in su (Lamone, Taverne, Mezzovico, ...) non useranno quel servizio visto che: 'il tempo per raggiungere Lugano + 5/10 minuti di attesa + il viaggio' è maggiore al viaggio attuale. Quindi solo quelli da Lugano useranno Alptransit. Quelli dal Mendrisiotto (e zone sotto Lugano) non useranno la galleria di base perché come già ipotizzato si dovrà aspettare 5-10 minuti per la coincidenza che è quasi il tempo risparmiato con il nuovo collegamento. Se aggiungi un ritardo le coincidenze saltano tutte e Alptransit non verrà usata, se aumenti il tempo di attesa a Lugano cambiare treno diventa una noia poco vantaggiosa. Quindi a parer mio la galleria non porterà enormi vantaggi come descritto. Inoltre i lavoratori che raggiungono il capoluogo ticinese sono principalmente provenienti dalle valli, dal Piano di Magadino e da Locarno (e ovviamente Bellinzona). Buona giornata
albertolupo 9 mesi fa su tio
Ma allora se si fa uno svincolo completo sono d'accordo?
Gus 9 mesi fa su tio
Sinistra e Estrema Sinistra: la rovina del Sopraceneri
Potrebbe interessarti anche
Tags
bellinzona
partito
operaio
pop
popolare
semisvincolo
partito operaio
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-11-18 03:23:47 | 91.208.130.87