Tipress
ASCONA
03.02.2018 - 13:550

Premiati gli artisti più "perturbanti"

Cinque le opere selezionate nell’ambito della mostra

ASCONA - Il Concorso Arte Ascona si inaugura in un contesto speciale: le opere degli artisti vincitori sono state selezionate nell’esposizione Arte e Perturbante Visarte Ticino, che si è chiusa la scorsa domenica a Casa Serodine. La premiazione è avvenuta oggi al Monte Verità.

Cinque le opere selezionate nell’ambito della mostra Arte e Perturbante Visarte Ticino, “ultimo atto” del progetto del Museo Comunale d’Arte Moderna di Ascona, curato da Mara Folini e Viana Conti, che ha dedicato al tema del “Perturbante” due mostre e un workshop, in collaborazione con Visarte Ticino e la Fondazione Monte Verità.

Se la prima mostra e il workshop sono stati un momento di osservazione e di ascolto per gli artisti di Visarte Ticino, in questa terza occasione sono stati loro i protagonisti di un’esposizione che, secondo gli organizzatori, ha avuto un ottimo successo di pubblico e che ha favorevolmente colpito gli stessi membri della giuria, che non hanno potuto fare altro che assegnare il loro premio a due artiste ex aequo.

Stefania Beretta, Eros Bergonzoli, Roberto Borghi, Viana Conti, Mara Folini, Fabio Merlini e Michela Ris hanno conferito il Premio della Giuria a Ivana Falconi e ad Aurora Ghielmini. La serie Madonne di Ivana Falconi è stata particolarmente apprezzata per la «reinterpretazione dell’antica icona religiosa, che viene spogliata dal suo intrinseco valore sacro e letteralmente vestita con tre grandi marchi sportivi». Lo scheletro nell’armadio di Aurora Ghielmini «riporta invece il perturbante alle origini, cioè alle indagini sugli automi e i pupazzi, e sulla loro natura allo stesso tempo affascinante e minacciosa».

Il Premio Monte Verità è stato assegnato a Yvonne Weber che con la trilogia Buchi aperti buchi chiusi con nodi chirurgici colloca la sua opera «tra una dimensione tecnologica e una organica, provocando un forte impatto emotivo, straniante».

Anche il Premio del Pubblico presenta due opere in “pareggio”: vincono Luisa Figini con Alba e Pascal Mürer e Nino Doborjginidze con la loro installazione La bellezza dell’ignoto.

Elenco premi

Premio della giuria
Ivana Falconi, Le Madonne
Aurora Ghielmini, Lo scheletro nell’armadio

Premio Monte Verità
Yvonne Weber, Buchi aperti buchi chiusi con nodi chirurgici

Premio del Pubblico
Luisa Figini , Alba
Nino Doborjginidze e Pascal Murer, La bellezza dell’ignoto

Tags
premio
ticino
arte
monte
perturbante
artisti
opere
buchi
visarte
visarte ticino
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -  Cookie e pubblicità online  -  Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-09-25 23:37:25 | 91.208.130.87