LOCARNO
27.01.2018 - 17:270
Aggiornamento : 18:50

Gocce di inchiostro nero su carta gialla per il Festival

Si lavora in attesa della manifestazione che andrà in scena dall’1 all’11 agosto 2018. È nata Locarno Pro

LOCARNO - Il Festival di Locarno si è rifatto il look in previsione della prossima edizione che andrà in scena dall’1 all’11 agosto 2018. Lo studio di design anglo-svizzero Jannuzzi Smith ha creato una serie astratta di motivi simbolo del Locarno Festival: il pardo. Gocce di inchiostro nero che macchiano la carta gialla, ognuna che forma una composizione casuale, che coloreranno i manifesti, le copertine e le animazioni di Locarno71.

È nata Locarno Pro - La seconda novità è la riunione sotto un unico tetto di Open Doors, Industry Screenings, Alliance for Development, First Look, Match Me, StepIn, Industry Academy. «Per dare un nuovo nome all’universo professionale del Locarno Festival. Tutto si riunirà sotto il cappello Locarno Pro. Era arrivato il momento di stringerci in una sorta di abbraccio, che anche in termini di comunicazione restituisse un’immagine decisa, chiara e forte», queste sono le parole di Nadia Dresti, Deputy Artistic Director e Head of Locarno Pro.

«Tutte le nostre attività continueranno a lavorare e operare con la loro indipendenza e peculiarità, ma facendo capo a un unico coordinamento. Con la ridefinizione di quelli che erano il mondo Industry e Open Doors, Locarno si conferma e rafforza quale punto di discussione, incontro, confronto e crescita dell’attività cinematografica dal punto di vista degli addetti ai lavori. Una grande piazza, a un passo da Piazza Grande, in cui quell’intero mondo ogni anno s’incontra e confronta, come solo a Locarno succede».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-03-01 17:37:19 | 91.208.130.86