tio/20minuti
CONFINE / CANTONE
11.01.2018 - 06:010

Troppi ritardi per il treno dei frontalieri: «Rimborsate i passeggeri»

A pochi giorni dall’attivazione della nuova linea, il Codacons interviene contro i numerosi disagi riscontrati

ARCISATE - Si conferma un inizio difficile quello che sta vivendo in questi giorni quello che è già stato ribattezzato come il “treno dei frontalieri”. Al quarto giorno d’attività, riferisce La Prealpina, il Codacons - associazione italiana di difesa dei consumatori e dell'ambiente - ha infatti alzato la voce, chiedendo che i viaggiatori vengano risarciti per i disagi provocati da ritardi e soppressioni.

«Sono stati causati numerosi problemi a consumatori e pendolari che volevano usufruire della nuova linea. È necessario che Trenord si prenda le sue responsabilità e rimborsi tutti coloro che ne facciano richiesta», ha scritto l’associazione in una nota. Un bilancio a cui, inoltre, vanno sommati i problemi legati ai biglietti e all’assenza di parcheggi nei pressi delle stazioni.

I ritardi che hanno incorniciato il grande debutto della nuova tratta hanno infatti trovato conferma anche il giorno seguente. Martedì, riferisce il quotidiano lombardo, il treno delle 9.44 è giunto ad Arcisate dopo le 10.10, con quasi mezzora di ritardo sulla tabella di marcia.

Disservizi «comprensibili» secondo alcuni pendolari, che da un lato giustificano quanto accaduto in questi primi giorni di servizio, auspicando però - al pari del Codacons - che la situazione possa migliorare al più presto.

6 mesi fa Tra speranze e delusioni il primo viaggio sulla nuova linea
6 mesi fa Inizio flop per il treno dei frontalieri
Commenti
 
Danny50 6 mesi fa su tio
Invece di svizzerizzare l’Italia, si italianizza la Svizzera.
Tags
ritardi
treno
codacons
frontalieri
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES

Ultimo aggiornamento: 2018-07-20 12:36:02 | 91.208.130.87