LUGANO
09.01.2018 - 10:580

“I voti di Cassis” battuti all’asta per 1'250 franchi

Il ricavato è stato interamente consegnato all’Associazione “Mani per il Nepal”

LUGANO - È stata una festa, una serata speciale quella organizzata dalla sezione PLR di Lugano nel novembre dello scorso anno. A battere l’asta dei “voti di Cassis”, un’opera che ha accompagnato l’elezione dell’ottavo Consigliere federale ticinese, è stato… lo stesso neo eletto Consigliere federale.

Alla fine sono stati raccolti 1'250 franchi. Ricavato che, come richiesto dallo stesso Cassis, è stato interamente devoluto all’associazione “Mani per il Nepal” che utilizzerà questo sostegno per «dotare 5 case di altrettante stufe». 

L'opera rappresenta gli appunti di Cassis risalenti al 20 settembre 2017, giorno che rimarrà nella testa e nel cuore di molti ticinesi e che segna il ritorno della Svizzera italiana in Consiglio federale.

Le annotazioni, fermatesi a quel fatidico 125, ripercorrono i momenti antecedenti l’elezione dell’ottavo Consigliere federale ticinese.

Potrebbe interessarti anche
Tags
cassis
asta
voti
consigliere
consigliere federale
ULTIME NOTIZIE Ticino
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-23 07:01:01 | 91.208.130.86