Tipress
CANTONE
29.12.2017 - 12:010

Approvvigionamento idrico a Mendrisio, chiesti 1,2 milioni di franchi

Il Consiglio di Stato ha sottoposto al Legislativo il messaggio per lo stanziamento del sussidio

MENDRISIO - Il Consiglio di Stato ha presentato oggi la richiesta di un credito complessivo di 1,238 milioni di franchi a favore del Consorzio Acquedotto regionale del Mendrisiotto (ARM) quale sussidio per la realizzazione di opere di approvvigionamento idrico. I progetti oggetto del messaggio sono stati approvati dall’Ufficio della protezione delle acque e dell’approvvigionamento idrico (UPAAI), della Sezione della protezione dell'aria dell'acqua e del suolo del Dipartimento del territorio.

L’esecuzione delle importanti opere per la realizzazione dello svincolo di Mendrisio da parte dell’USTRA - spiega l’Esecutivo cantonale in una nota - ha rappresentato un’importante occasione per la creazione di una sinergia volta al contenimento dei costi. Gli enti esecutori delle opere - le Aziende Industriali di Mendrisio - AIM in prima istanza e il Consorzio ARM dal 2015 - hanno ben colto questa opportunità per anticipare l’esecuzione di alcune importanti opere del futuro acquedotto regionale.

L’aliquota di sussidio ponderata prevista dalla Legge sull’approvvigionamento idrico ammonta al 17.86% ed è stata calcolata in base alla forza finanziaria e al numero di Abitanti Equivalenti dei Comuni aderenti al Consorzio ARM, secondo la graduatoria degli indici di capacità finanziaria dei Comuni ticinesi.

Potrebbe interessarti anche
Tags
approvvigionamento
mendrisio
approvvigionamento idrico
opere
consorzio
franchi
sussidio
arm
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-04-25 08:53:32 | 91.208.130.87