Fotolia
ULTIME NOTIZIE Ticino
CONFINE
8 min
Folgorato sul treno a Balerna, l'azione per ricordare Youssouf
A tale scopo si terrà un presidio in quel della stazione di Como San Giovanni.
CANTONE
35 min
«Lo sballo da farmaci ha ucciso mio figlio»
Dal dramma, lo slancio per aiutare gli altri: «Tante vite possono essere salvate»
FOTO
MASSAGNO
1 ora
“Biciclette fiorite” per ciclabili sicure
L'azione dimostrativa-artistica vuole incentivare un maggior utilizzo di biciclette e mezzi non motorizzati.
CANTONE
1 ora
I 366 giorni di coronavirus del dottor Christian Garzoni
Il direttore sanitario della Clinica Luganese di Moncucco ricorda il 25 febbraio di un anno fa e il primo paziente Covid
CANTONE
3 ore
I media di fronte alla novità del coronavirus
L'esperto: «È stato fatto un buon lavoro, senza allarmismo ma nemmeno banalizzazione»
FOTO
CANTONE
3 ore
Un anno di pandemia
Il 25 febbraio 2020 venne segnalato il primo caso di coronavirus in Ticino (e in Svizzera).
CANTONE
12 ore
In Ticino è come se fosse morto un piccolo paese
Il Covid ha creato un "buco" nelle statistiche demografiche: 857 decessi in più in un anno.
BELLINZONA
12 ore
Altra lite tra giovani, un ragazzo finisce in ospedale
Spunta anche una mazza. L'accusa principale ipotizzata sarebbe quella di tentato omicidio
CANTONE
14 ore
Anche oggi non si parla di “ecomafia”
Ancora "rimandata" l'interpellanza di Pronzini sui presunti inquinamenti a opera della Silo & Beton Melezza SA
CANTONE
14 ore
«Aprire le terrazze? Creerebbe tensioni»
Massimo Suter deluso dalla decisione del Consiglio Federale. E anche dalla prospettiva di una riapertura "a metà"
CANTONE
15 ore
Affitti abusivi: «Il Parlamento ha perso un'occasione»
L'ASI punta il dito contro il Granconsiglio, dopo la bocciatura dell'iniziativa popolare. E guarda alle urne
CONFINE
16 ore
Vaccinazione di massa a Viggiù: «Prima i frontalieri»
L'intera popolazione del Comune, che dal 16 febbraio si trova in zona rossa, sarà sottoposta al vaccino anti-Covid.
CANTONE
16 ore
«Non vogliamo una Pasqua come quella del 2020»
Norman Gobbi, presidente del Consiglio di Stato ticinese, ospite di Piazza Ticino. Guarda il video.
CANTONE
16 ore
100'000 franchi dal Cantone per gli ex dipendenti dell'aeroporto
Il Gran Consiglio ha votato il contributo a fondo perso che sarà gestito dalla Città per allestire il piano sociale
CANTONE
17 ore
Già più di mille over-75 hanno riservato la vaccinazione
Partenza razzo per la procedura d'iscrizione online lanciata ieri e valida per il nuovo centro cantonale di Giubiasco.
CANTONE
17 ore
Berna ha deciso: la reazione di Norman Gobbi
Il presidente del Consiglio di Stato ticinese ora live su piazzaticino.ch. Guarda la diretta video.
CANTONE
18 ore
Decreto d'abbandono nei confronti di don Chiappini
Si chiude così l'indagine attorno alla vicenda della donna che viveva nell'abitazione del prete luganese
CANTONE
18 ore
La pernice bianca è salva
Il Gran Consiglio ha dato sostegno all'iniziativa che chiedeva di vietarne la caccia in Ticino
MENDRISIO
18 ore
Processioni storiche: verso un’edizione speciale
L’edizione 2021 avrà uno svolgimento inedito, pensato per rispettare la delicata situazione pandemica.
CANTONE
20 ore
Lotta alla pandemia, i deputati ticinesi appoggiano il Consiglio di Stato
Si è tenuta oggi la consueta riunione fra la Deputazione ticinese alle Camere e il Governo cantonale.
LUGANO
27.12.2017 - 08:000
Aggiornamento : 12:57

Ospiti in arrivo per le feste: ma mancano i parcheggi

Nelle palazzine della Svizzera italiana il problema è serio. La motorizzazione è esplosa, ma molti stabili sono legati a un’epoca in cui le auto erano poche. Intanto la politica ci mette del suo

LUGANO – «Nella nostra palazzina abbiamo trenta appartamenti. Ma i posteggi per gli ospiti sono solo due». A raccontarlo è un inquilino di un edificio nella periferia luganese. Che aggiunge: «Nelle strade accanto, la maggior parte dei parcheggi è stata soppressa. Chi ci viene a trovare deve lasciare l’auto a mezzo chilometro da qui». È un dato di fatto: mancano posteggi per gli ospiti nelle palazzine della Svizzera italiana. Soprattutto nel periodo delle feste natalizie e di Capodanno, quando le visite a parenti e conoscenti si intensificano.

Privilegio per pochi – Ad aggravare la situazione, c’è l’eliminazione graduale di posteggi sparsi per le vie urbane, in atto ormai da anni. «Il posteggio per l’ospite – sostiene Valentina Vigezzi, segretaria dell’Associazione inquilini della Svizzera italiana – è diventato un privilegio. E così bisogna ripiegare su autosili o posteggi a pagamento, soluzioni spesso scomode e onerose».
 
Non c’è posto – «A Lugano succede molto spesso che addirittura i domiciliati non abbiano posteggio – spiega Andrea Marescalchi, capo sezione dei servizi amministrativi –, è possibile comunque richiedere alla Città permessi giornalieri o settimanali per la zona blu o per i parcheggi bianchi. Attualmente circa 1'500 persone beneficiano di un permesso per la zona blu». Proprio perché queste persone non hanno spazi nei loro garage. «Una volta – precisa Marescalchi – ogni famiglia aveva al massimo un’auto. Adesso ci sono due o anche tre auto per famiglia. È più difficile trovare posto per tutti».

Stabili vecchi – Secondo Sandro Montorfani, direttore della Divisione edilizia privata di Lugano, il problema riguarda soprattutto gli edifici più datati e meno quelli nuovi. «I Piani regolatori più recenti tendono a disciplinare in modo esplicito anche il tema dei posteggi per gli ospiti. Sono divenuti obbligatori e sono proporzionali al numero di appartamenti dello stabile. Il fatto è che nella nostra regione abbiamo ancora una maggioranza di palazzine costruite negli anni Cinquanta o Sessanta. Un’epoca in cui le auto in circolazione erano ancora poche e i sedimi privati non venivano adibiti a posteggio. I veicoli potevano essere parcheggiati un po’ ovunque».

Un problema diffuso – Da una parte, strutture vecchie legate a norme datate. Dall’altra, il boom della motorizzazione. Sullo sfondo, la politica, che da qualche anno mira a ridurre il numero di posteggi nei nuclei abitati. «Il problema – fa notare Vigezzi – concerne un po’ tutta la Svizzera italiana. E c’è pure chi gioca a fare il furbo».

Stratagemmi e disguidi – Sì, perché agli occhi di alcuni proprietari di immobili il posteggio per gli ospiti è un investimento poco redditizio. Soprattutto se si pensa ai momenti morti. «Nelle zone di frontiera, ad esempio – dice Vigezzi – è capitato che si preferisse affittare il parcheggio degli ospiti a operai frontalieri, piuttosto che lasciarlo vuoto. Poi, però, quando arrivano effettivamente gli ospiti, ci sono disguidi a non finire...»

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
alan46 3 anni fa su tio
sono veramente ignorante a darti corda... hai ragione, bisogna cambiare la mentalità delle persone, non creare parcheggi. io vado a zurigo in treno. non Inquino. se vuoi un ticino irrespirabile... buon anno mio caro
1303 3 anni fa su tio
Interessante, aumenta la motorizzazione e diminuiscono i parcheggi (volutamente) interessante
gigipippa 3 anni fa su tio
Vero io ero tra i meno fortunati, ho vissuto 20 anni a Lugano e oramai quasi 30 via. Però in un certo senso sono diventato facoltoso,a minor prezzo ho pure un giardino, posteggi e buone scuole per i miei figli.
Lore62 3 anni fa su tio
Hihihi...per il "quieto vivere dei residenti"...XD Risolvono la carenza di parcheggi eliminando non solo quelli "gratuiti" ma mettendo sassi o transenne dappertutto, nello stesso tempo raddoppiano le tariffe dei rimanenti a pagamento! Ottima soluzione per far cassa con il borsino dei cittadini che ancora riescono a permetterselo, i meno fortunati nel frattempo liberano strade parcheggi e appartamenti per i più facoltosi..
tip75 3 anni fa su tio
ma quali mezzi pubblici ma vaaa questo è il frutto della politica del manga del nostro paese dove interessa solo far cassetta e non far vivere bene la gente, molto semplice. non ci sono posteggi nemmeno agli ospedali ne per chi visita ne per chi lavora siamo un paese di barabbini! per non parlare di dove dovresti mettere l auto nel caso ti erminia più di due ore o vai in vacanza qualche settimana,....e’ veramente e tristemente una delle tante vergogne
mgmb 3 anni fa su tio
A Lugano mancano i posti auto anche al cimitero. Provate ad andare al cimitero (da vivi naturalmente) vi accorgerete che non é facile trovare un posteggio e sapete perché? perché l'intelligentone di turno ha pensato bene di eliminare per fare un praticello, diversi posti auto sul lato fiume.
Thor61 3 anni fa su tio
CUT - «I Piani regolatori più recenti tendono a disciplinare in modo esplicito anche il tema dei posteggi per gli ospiti. Sono divenuti obbligatori e sono proporzionali al numero di appartamenti dello stabile. Il fatto è che nella nostra regione abbiamo ancora una maggioranza di palazzine costruite negli anni Cinquanta o Sessanta. Un’epoca in cui le auto in circolazione erano ancora poche e i sedimi privati non venivano adibiti a posteggio. I veicoli potevano essere parcheggiati un po’ ovunque» - CUT Frottola colossale, il sig. ha dimenticato di dire che PAGANDO si possono aggirare gli "Obblighi" di legge e quindi si hanno palazzine di svariati appartamenti ma SENZA nessun garage o posteggi, altro che le case vecchie, mister la racconti giusta (Pagando si sistema tutto, un garage costa molto di più della deroga alla legge, quindi.....) che è meglio!!!!
Mirketto 3 anni fa su tio
Parcheggiano dove c'è posto e basta, ma a che livelli siamo arrivati?? se in un palazzo ci sono 30 famiglie bisogna fare 30 parcheggi per ospiti?? per far parcheggiare i parenti lazzaroni che non vogliono camminare?? ma che articolo da due soldi
Thor61 3 anni fa su tio
@Mirketto Non che il tuo commento sia da meno! Se i parenti sono anziani, tanto per fare un esempio! La cosa peggiore comunque è che nessuno verrä MAI a trovarti se un posteggio (Ammesso che si trovi) anche solo per pochi minuti costa un botto di soldi e men che meno chi vorrebbe passare qualche giorno, lo so per esperienza, dove vivo io solo pochi posteggi e TUTTI a pagamento.
Frankeat 3 anni fa su tio
Tanto si sa benissimo che i posteggi per gli ospiti vengono poi occupati quasi in pianta stabile dai soliti inquilini "simpatici"
Verbania 3 anni fa su tio
Quando sono andata in visita da amici nella periferia di Neuchâtel sono arrivata a mezzanotte e ho trovato un solo posteggio per la mia auto con carico. Il mattino presto mi è toccato andare in centro in polizia a comperare una carta per il weekend. Per farlo ho dovuto pagare mezz’ora di posteggio all’autosilo (caro) perché non c’era altro. Poi mi sono accorta che la carta era valida solo per la zona dell’amico x e non per quella dell’amico y... Mungere, mungere, mungere. Non solo in Ticino.
Fran 3 anni fa su tio
Zali un incompetente.fino a prova contraria ha fatto solo danni. Tornasse a fare il giudice. Almeno la faccia simpatica per farlo ce l'ha. Questa mania a voler fare politica un prima linea....boooh.
Frankeat 3 anni fa su tio
@Fran Ogni occasione è buona per parlare male di un politico anche se non c'entra nulla, così tanto per dar aria alle mutande. Indipendentemente che sia leghista, pipidino, plr, ecc.
Thor61 3 anni fa su tio
@Frankeat Mi associo ;o))
alan46 3 anni fa su tio
Treno!!!
Thor61 3 anni fa su tio
@alan46 E poi a piedi fino alla casa dell'ospitante? Dimentichi che molto spesso in Ticino i mezzi pubblici nemmeno sanno cosa e come siano fatte alcune zone. Ma si, in fondo di amici e parenti possiamo farne a meno, in nome della mobilità a scapito della socialità, giusto?!
alan46 3 anni fa su tio
@Thor61 Sono cresciuto in una valle Mister Sapienza.
Thor61 3 anni fa su tio
@alan46 Auguri. Questo comunque non ti da il diritto di sparare boiate a vanvera, dove abito io le persone non vengono perchè non esistono parcheggi (Quelli che invece fanno multe si) disponibili, e nemmeno mezzi pubblici che passino, per cui se mi permetti mi da un tantino fastidio la cosa, poi se a te piace star da solo è affar tuo. P.S. Non essere un ignorante non è peccato, lo è invece l'arroganza nell'etichettare gli altri senza nemmeno conoscerli.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-02-25 09:44:53 | 91.208.130.85