Ti Press
AIROLO
21.12.2017 - 15:050

Parco eolico del Gottardo, rinnovate le convenzioni

AIROLO - L’Assemblea del Patriziato e il Consiglio Comunale di Airolo hanno approvato questa settimana il rinnovo delle convenzioni concernenti l’utilizzo dei terreni necessari alla realizzazione e all’esercizio del Parco eolico del San Gottardo. Un segnale di fiducia nel progetto, la cui licenza edilizia è attualmente bloccata da un ricorso pendente presso il Consiglio di Stato.

Il rinnovo delle convenzioni stipulate nel 2008 contempla una riduzione delle indennità riconosciute al Comune e al Patriziato di Airolo per la concessione dell’uso dei propri terreni sul passo del San Gottardo. Queste sono state adeguate al progetto definitivo, che prevede la posa di 5 aerogeneratori anziché gli 8 pianificati in origine.

L’approvazione delle nuove convenzioni, votata all’unanimità sia dal Consiglio Comunale sia dall’Assemblea patriziale, dimostra la ferma volontà delle istituzioni locali di procedere con la realizzazione del parco. Un progetto che rientra negli obiettivi della Strategia Energetica 2050 della Confederazione e del Piano Energetico Cantonale, che avrà indubbie ricadute positive sull’economia e l’occupazione della regione.

Il voto è un chiaro segnale politico in favore dello sblocco della procedura di autorizzazione ai lavori, ferma presso il Consiglio di Stato dallo scorso mese di giugno a causa di un unico ricorso inoltrato contro il rilascio della licenza edilizia.

Il Parco eolico del San Gottardo

Il progetto del Parco eolico del San Gottardo prevede la posa di 5 aerogeneratori da 2,35 MW sul passo del Gottardo. La ventosità, accessi stradali confacenti e la presenza di infrastrutture di rete, fanno del San Gottardo un luogo particolarmente adatto alla realizzazione di un simile impianto. Con una potenza complessiva di 11,75 MW il parco produrrà mediamente 20 GWh di energia elettrica all’anno: un quantitativo sufficiente a coprire il fabbisogno delle economie domestiche dei distretti di Blenio e Leventina. Nell’ambito del progetto saranno introdotte una serie di misure di compenso e di ripristino del paesaggio, del suolo, dei beni culturali, della flora e della fauna. In particolare sono previsti interventi di smantellamento di vecchi depositi, discariche e piste sterrate e l’interramento di alcune linee elettriche aeree. Il progetto verrà realizzato dalla Parco eolico del San Gottardo SA (PESG), società partecipata al 70% da AET, al 25% da SIG (Servizi Industriali di Ginevra) e al 5% dal Comune di Airolo. L’investimento previsto per la sua realizzazione ammonta a 32 milioni di franchi.

Commenti
 
GI 1 anno fa su tio
Dovesse effettivamente andare in porto, al quel momento potrebbe "estendere" la copertura del fabbisogno fino a Bellinzona.....
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-15 10:58:15 | 91.208.130.86