tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
FOTO E VIDEO
LUGANO
1 ora
Un concerto alle 5.30 di mattina
Esperienza indimenticabile all'alba di oggi per un folto pubblico, in cima al Monte San Salvatore
CANTONE
2 ore
«Il Ticino rischia il dissesto»
Il direttore del Dfe Christian Vitta è preoccupato per il futuro dell'economia. «Un secondo lockdown sarebbe disastroso»
CANTONE
3 ore
Il piromane di Gandria a quanto pare era recidivo
Il 24enne lo scorso febbraio aveva già dato fuoco ad alcune vetture a Menaggio e aveva precedenti penali
CANTONE
5 ore
A2 traffico verso nord in crisi per un incidente a Faido
La causa è un tamponamento che ha causato 5 feriti leggeri, deviazione sulla cantonale e disagi ancora per diverse ore
FOTO
CANTONE / ITALIA
16 ore
In vacanza in Calabria, ha un terribile incidente
L'auto è uscita di strada ed è finita nel dirupo. Illeso, seppur scioccato, il conducente residente nel Bellinzonese
CALANCA
18 ore
Quanti rifiuti nei boschi della Val Calanca
Una cinquantina di volontari hanno raccolto 140 kg di mozziconi e plastica
LOCARNO / BERNA
19 ore
Le luci della pista tornano a far discutere
Interpellanza di Bruno Storni al Consiglio federale. Salta fuori che manca la vecchia licenzia edilizia
CANTONE / URI
20 ore
Le vacanze sono finite, nove chilometri di coda al Gottardo
Le auto sono incolonnate al portale sud della galleria con lunghi tempi di attesa.
FOTO
LUGANO
22 ore
Alla Foce la movida si è addormentata
Un pisolino lungo il Cassarate, dopo la festa del venerdì sera. E i passanti storcono il naso
FOTO
CANTONE
1 gior
Veicoli in fiamme vicino alla dogana di Gandria: c'è un fermo
Il presunto responsabile sarebbe un 24enne del Comasco, già finito in manette
LUGANO
1 gior
La photo challenge di Lorenzo: «Fatevi una foto con la scritta»
L'ex pilota di MotoGp in posa con il sindaco Marco Borradori invita i suoi follower a visitare Lugano
LOCARNO
1 gior
L'Astrovia di Locarno? «Da oltre dieci anni abbandonata a se stessa»
Un'interrogazione chiede al Municipio d'intervenire per sistemare il percorso didattico
CANTONE
1 gior
Ecco le località nel mirino del radar
Sono sette i distretti ticinesi in cui sono previsti controlli mobili della velocità
SLOVENIA / SVIZZERA
1 gior
La Slovenia mette la Svizzera sulla lista gialla
Ora è prevista una quarantena di 14 giorni per chi entra nel Paese
CANTONE
21.12.2017 - 14:400

Ozono e polveri fini, i valori più alti? In Ticino

Malgrado i progressi degli ultimi decenni, l'obiettivo fissato nella legge non è ancora stato raggiunto

LUGANO - Negli ultimi 30 anni la qualità dell'aria in Svizzera è migliorata, ma i livelli di alcuni inquinanti continuano ad essere troppo elevati. Le soglie limite per l'ozono, le polveri fini e il diossido di azoto sono state superate più volte, in particolare in Ticino, stando al rapporto 2016 pubblicato oggi dalla Rete nazionale d'osservazione degli inquinanti atmosferici (NABEL).

Il limite di 120 microgrammi per metro cubo (μg/m3) di ozono per media oraria è stato superato in tutte le stazioni di rilevamento. I valori più alti sono stati registrati nelle stazioni di Lugano e Magadino e in Ticino è pure stata raggiunta la media oraria massima di 242 μg/m3.

La soglia massima per le polveri fini PM10 è stata superata più volte nelle città e in Ticino. I limiti di diossido di azoto invece sono stati oltrepassati nelle vicinanze di strade trafficate e autostrade. Per tutti gli altri inquinanti i valori limite sono stati rispettati ovunque.

Malgrado i progressi degli ultimi decenni, l'obiettivo fissato nella legge non è ancora stato raggiunto. È necessario quindi proseguire con misure coerenti per garantire la protezione dell'aria. Bisogna limitare le emissioni di ossido di azoto, ammoniaca, composti organici volatili, polveri fini e sostanze cancerogene. Per questo occorre sfruttare tutte le possibilità tecniche, ma è anche necessario agire sulla mobilità, il consumo energetico, la produzione industriale e agricola e il consumo, secondo il rapporto.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Monica Ca 2 anni fa su fb
Monica Ca 2 anni fa su fb
All Win 2 anni fa su fb
Il ticinese medio è proprio quello che se ne lava le mani puntando il dito, siete fantastici
Sara Rollini 2 anni fa su fb
Povero ticino... colpa di loro
Michele Dotta 2 anni fa su fb
Vediamo un poco: chi dobbiamo ringraziare per questa situazione? io direi frontalieri e l'inquinamento della vicina penisola ........ quindi cosa facciamo? proposte? soluzioni?
Simone Villorini 2 anni fa su fb
Frontalieri o non frontalieri la Padania é lì
Lucrezia Novelli 2 anni fa su fb
ma vi rendete conto di quello che scrivete? no, giusto per sapere se è sempre il solito problema di razzismo con gli italiani ho siete veramente convinti di quello che scrivete perchè se cosi fosse la cosa è preoccupante veramente
Simone Villorini 2 anni fa su fb
Mi sa che non hai ragionato bene prima di scrivere, in realtà non ho insultato proprio nessuno ho solo detto che con o senza italiani in Ticino la padania che tra fabbriche, auto che circolano di sicuro non migliorano la nostra situazione. Parli di riscaldamento globale, pensi che oltre ad allevamenti intensivi e tutto il resto le milioni di macchine che cirlcolano in tutta la Padania e dal Gottardo non aiutano? No ma é solo colpa dell'amerrriggga
Monica Ca 2 anni fa su fb
Monica Ca 2 anni fa su fb
Monica Ca 2 anni fa su fb
Troppe macchine in più i frontalieri in esubero .
miba 2 anni fa su tio
Mah, io assumerei lo specialista indiano, quello che a New Dehli ha preso a cannonate lo smog :):):)
Damiano Iannino Schipilliti 2 anni fa su fb
Non lo sarà mai ... E Mirella E inutile dare sempre colpa alle auto .. abbiamo come vicino la pianura padana e l aria non si ferma alla dogana
Lucrezia Novelli 2 anni fa su fb
certo è la pianura padana che inquina la zona di Mendrisio e Lugano, qui stiamo senza riscaldamenti e il traffico delle auto è inesistente. Oltretutto quando si capirà che il maggior problema sono i riscaldamenti sarà troppo tardi...
KilBill65 2 anni fa su tio
Camini compresi!!....
Danny50 2 anni fa su tio
@KilBill65 Siamo proprio come l’Italia... Primi laddove é meglio essere ultimi
Bandito976 2 anni fa su tio
Non solo dalla mobilitá ed altri citati ma anche dall'edilizia. Guardatevi attorno dove si costruisce la polvere che gira
Mirella Zanni Abdul 2 anni fa su fb
Controllare le macchine che arrivanno da noi magari sarebbe una bella soluzione.
GI 2 anni fa su tio
è necessario agire sulla mobilità.....da tempo predico (inutilmente) che nei veicoli in entrata dovrebbero esserci ALMENO due occupanti.....ma, non essendo "politically correct"....quindi non lamentiamoci !!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-09 13:19:23 | 91.208.130.89