lettore tio/20minuti
+ 3
BELLINZONA
12.12.2017 - 17:130
Aggiornamento : 13.12.2017 - 10:08

«Sette "manager" affogati in 30 centimetri di neve»

La Lega dei Ticinesi tuona contro la gestione del maltempo da parte del Municipio della Capitale

BELLINZONA - «Sette manager affogati in 30 centimetri di neve». A poche ore dalla comunicazione ufficiale dell’Esecutivo di Bellinzona, che ha espresso la propria comprensione nei confronti dei cittadini del caos generato nelle ultime 48 ore dalla neve, anche la Lega dei Ticinesi della Capitale si è unita al coro, criticando in una nota la pessima gestione di una «nevicata di 20-30 centimetri preannunciata da diversi giorni» che ha invece «colto completamente di sorpresa il Municipio e tutti suoi costosi apparati».

Scagionando in primis dai rimproveri gli operai dell’Ufficio tecnico, obbligati a «lavorare con mezzi e metodi inappropriati», la Lega attacca frontalmente i sette municipali «preoccupati e impegnati più a portare a casa le generose indennità e le inesistenti spese che ad occuparsi in modo proattivo della loro Città».

Strade tuttora ricoperte dalla neve mentre nelle località alpine carreggiate e marciapiedi sono perfettamente puliti. «Fossero stati veramente dei manager attivi nel settore privato, la loro carriera sarebbe finita qui», tuonano i leghisti della Capitale, sottolineando come la città sia stata «ridicolizzata» con immagini e fotomontaggi che documentano come la situazione sia «sfuggita di mano al primo fiocco di neve».

lettore tio/20minuti
Guarda tutte le 7 immagini
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-20 16:52:48 | 91.208.130.86