tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
1 ora
Tribunale e Procura federale, il Ticino vuole chiarezza
Il Governo ha scritto una lettera al Consiglio federale in cui si dichiara «preoccupato» per il clima di lavoro
AGNO
3 ore
Scintille tra e-biker e pedoni
La convivenza sulla frequentata passeggiata "Bill Arigoni" è messa a rischio dalla velocità dei ciclisti
CANTONE / LIBANO
3 ore
Un ticinese a Beirut: «Vivo per miracolo»
L'ex granconsigliere ha raccontato la sua esperienza durante gli scoppi: «L'appartamento è completamente distrutto»
CANTONE
3 ore
Il mobile ticket si compra anche su Arcobaleno
La funzione è ora disponibile nell'app della comunità tariffale
CANTONE
13 ore
Salta la quarantena, denunciato
Rientrato da un paese a rischio, non ha rispettato l'autoisolamento. Rischia fino a 5'000 franchi di multa
LUGANO
14 ore
Auto in fiamme lungo il viale Cassarate
I pompieri sono intervenuti attorno alle 17.30 con quattro militi
CANTONE
14 ore
Per gli anziani il 2020 è un film horror
Isolamento da Covid. Soprattutto chi si trova in una casa di riposo continua a pagare un prezzo altissimo.  
FOTO
LUGANO
14 ore
Incidente a Viganello
Le immagini giunte in redazione mostrano un uomo a terra, nei pressi del passaggio pedonale
CANTONE / SVIZZERA
16 ore
Immagini violente, propaganda, Isis e pedopornografia
C'è la richiesta di pena per i due presunti islamisti a processo: tre anni e sei mesi per uno, 34 mesi per l'altro
CANTONE / SVIZZERA
17 ore
Contratti di tirocinio: «La situazione sta migliorando»
Lo afferma la Segreteria di Stato per la formazione secondo cui ne sono finora stati stipulati il 90% di quelli del 2019
BELLINZONA
18 ore
Via Mirasole, traffico deviato
I lavori si terranno tra la rotonda di viale Portone e via Chiesa fino al 28 agosto
BREGGIA
18 ore
Acqua contaminata a Cabbio e Muggio
Fino a nuovo avviso non si può bere né utilizzare per igiene orale, lavaggio e preparazione di alimenti
CANTONE
18 ore
Rinchiusi in 35 metri quadrati!
Il vignettista Stefano Frassetto, ospite di piazzaticino.ch. Segui il live ora.
LOCARNO
18 ore
Duemila mascherine gratuite per i passeggeri FART
Le trasgressioni non mancano e riguardano in particolare le linee turistiche e le corse serali
BELLINZONA
19 ore
Casa anziani di Sementina: «L'UDC fa sciacallaggio a scopo elettorale»
Il PPD risponde alle accuse rivolte dai democentristi a Soldini, Morisoli e ai dipendenti della struttura.
CADRO
20 ore
Ignoti bruciano la "casetta" dei libri
Il vandalismo questa mattina a Cadro. «Gesto inqualificabile»
CANTONE
12.10.2017 - 19:340
Aggiornamento : 20:49

«Le FFS tengono in considerazione il Ticino»

Il Governo, su richiesta di Matteo Quadranti, esamina i recenti disagi per ritardi, passeggeri a terra e nuovi orari, e traccia un bilancio positivo dell'operato delle ferrovie svizzere

BELLINZONA - Le FFS non tengono in scarsa considerazione il Ticino. È questa, in sostanza, la conclusione a cui giunge il Governo in risposta all'interrogazione di Matteo Quadranti che faceva seguito ad alcuni episodi verificatisi lungo l’asse ferroviario del San Gottardo, dopo l’apertura della galleria di base.

Passeggeri a terra, ad Arth-Goldau - Il Governo, piuttosto, precisa le cause di ciascuno dei disagi venutisi a creare. Il 27 luglio del 2017, ad esempio, un treno diretto in Ticino, troppo pieno, aveva lasciato dei passeggeri a terra, ad Arth-Goldau. «In questo caso - spiega il Consiglio di Stato - le FFS hanno realizzato con poco anticipo il grande aumento di passeggeri diretti a sud in occasione di un giorno feriale. Questo aumento repentino è da ricondurre, con ogni probabilità, alle condizioni meteo: piovoso e freddo a nord, soleggiato e caldo a sud. In seguito a quest’episodio le FFS si sono adoperate mettendo a disposizione della clientela un treno supplementare e alcuni treni in doppia anziché singola composizione».

Disagi su un Tilo diretto a Lugano - Sempre lo stesso giorno si erano verificati disagi anche su un Tilo diretto a Lugano. «Nell’occasione - si legge nella risposta - in una delle due cabine di guida si è attivato l’allarme antincendio; le cause sono ancora da chiarire. Per motivi di sicurezza il convoglio, in casi come questo, si blocca automaticamente. Il macchinista ha avuto modo di aprire le porte del treno per far circolare l’aria. Si tratta evidentemente di episodi spiacevoli che, nonostante i numerosi controlli a livello di tecnica e qualità, non è purtroppo possibile escludere del tutto».

Passeggeri costretti a scendere - Quadranti chiedeva come mai, in caso di treno affollato, i passeggeri siano costretti a scendere dal convoglio. Anche in questo caso, però, il Governo giustifica l'operato delle FFS. «La nuova galleria di base del San Gottardo, con i suoi 57 km di lunghezza, richiede determinate misure di sicurezza - spiega -. Una di queste prevede che i treni in transito nella galleria debbano garantire le uscite libere e i corridoi transitabili ai passeggeri, nel caso si verificasse un evento che richiedesse l’evacuazione del treno. Per questo motivo la capacità massima è del 140%, oltre la quale il personale del treno si trova costretto a chiedere ai passeggeri in sovrannumero di lasciare il treno e aspettare la prossima coincidenza. Questa situazione si è verificata quattro volte dall’apertura della galleria di base e ha coinvolto in totale circa 700 passeggeri (sugli oltre 2.3 milioni transitati attraverso la nuova galleria, dalla sua apertura fino a inizio agosto 2017) i quali, nel giro di 30 minuti, hanno potuto riprendere il proprio viaggio grazie al collegamento successivo».

Il Governo sottolinea come questi episodi si siano verificati nel corso del fine settimana pasquale e dell’Ascensione, quando il Ticino è stato letteralmente preso d’assalto dai turisti, complici le condizioni meteo avverse a nord.

La polemica degli studenti sui nuovi orari - Anche per quanto concerne le lamentele di numerosi studenti in seguito ai nuovi orari il Governo precisa che le FFS hanno «monitorato la situazione nel corso dei primi mesi e, di conseguenza, adattato l’offerta alla domanda crescente. Da fine gennaio è così stato introdotto il collegamento delle 19.40 da Lugano verso Lucerna–Basilea, mentre da fine marzo il collegamento delle 19.11 da Lugano verso Zurigo. Queste relazioni vanno ad aggiungersi alla corsa Lugano–Zurigo delle 19.43. Nelle giornate domenicali le FFS hanno inoltre potenziato l’offerta pomeridiana grazie a due treni supplementari che partono da Lugano due minuti prima degli EuroCity (EC) delle ore 16.41 e 18.41. I due treni supplementari percorrono un tragitto più lungo a nord di Arth-Goldau (“Südbahn”) e giungono a Zurigo circa 20 minuti dopo l’arrivo degli EC regolari».

Giudizio positivo - Il Governo, di conseguenza, valuta «positivamente» l’impegno delle FFS per la qualità del servizio e la soddisfazione dei clienti. «In seguito all’apertura della galleria di base del San Gottardo dieci mesi fa - conclude -, il numero di viaggiatori da e per il Ticino è aumentato in maniera significativa; rispetto all’anno precedente, nel 2017 è infatti stato registrato un incremento del 30% di viaggiatori sull’asse nord-sud, con il transito di circa 10'400 passeggeri al giorno».

Di questo il Ticino turistico sta naturalmente approfittando; l’esempio di Ticino Ticket, «fortemente voluto da questo Consiglio e co-finanziato dalle FFS (1 milione di CHF per il 2017, 300'000 CHF per il 2018), è in tal senso emblematico». La puntualità sull’asse nord-sud è altresì aumentata, attestandosi all’87.5%, rispetto all’81% del 2016.

Se il Consiglio di Stato rileva «determinati margini di miglioramento», i necessari adeguamenti «richiedono tempo e un attento monitoraggio».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
gp46 2 anni fa su tio
Le "determinate misure di sicurezza" per la galleria-base comprendono, fra le altre cose, i seguenti punti: -BMA ( sistema anti-incendio ) funzionante, e non é sempre il caso. - altoparlanti funzionanti in tutte le vetture, e non é sempre il caso. -tutti gli estintori piombati, e non é sempre il caso. Per queste manchevolezze di non poco conto, come si esprime il Governo?
SosPettOso 2 anni fa su tio
@gp46 è proprio a causa dei tuoi "<em>e non é sempre il caso</em>" che i passeggeri vengono fatti scendere (che magari spendono anche qualche franchetto nelle macchinette del caffé). Da sempre le FFS considerano il Ticino per mandarci le carrozze e le composizioni che oltregottardo sarebbero desuete e da una decina d'anni come riserva di posti di lavoro da spartire tra CH-DE e CH-FR.
gp46 2 anni fa su tio
@SosPettOso Ti sbagli, nelle condizioni da me citate si circola COMUNQUE nella galleria-base, questo é il problema...
pillola rossa 2 anni fa su tio
Urge correttore di bozze...

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-12 09:12:22 | 91.208.130.89