Keystone
ULTIME NOTIZIE Ticino
CHIASSO
32 min
I semafori in via Comacini sotto la lente
Il Comune ha rilevato delle disfunzioni ma non ritiene necessario sostituirli. Quindi prende tempo
BIASCA
41 min
Chiude l'Intervalves: «E il Cantone cosa fa?»
Dieci deputati socialisti in Gran Consiglio sono preoccupati per la continua perdita di posti di lavoro nelle Tre Valli
MENDRISIO
45 min
Somazzo, ora tocca all'asfalto
Dopo la posa delle infrastrutture sotterranee, a marzo inizieranno i lavori di pavimentazione stradale
CANTONE
1 ora
Negozi aperti fino alle 19. Si va avanti così
Il Tribunale federale ha deciso di non accordare l'effetto sospensivo al nuovo quadro normativo.
CANTONE
2 ore
Gli studenti ticinesi sono «discriminati» dal DECS?
La carta IOSTUDIO finisce in un'interrogazione di Fonio, Agustoni e Dadò
BELLINZONA
2 ore
Picchiatori (e picchiatrici) a carnevale: l'identikit
Al Rabadan un massiccio dispositivo di sicurezza. E si inaspriscono le diffide. Ne parliamo con il capo della security
CANTONE
2 ore
Il balzo annuo dei frontalieri
Nel quarto trimestre 2019 i lavoratori stranieri con permesso G in Svizzera erano 329mila. 
CANTONE / SVIZZERA
4 ore
Ora è ufficiale: Ermotti lascia UBS
Il CEO ticinese abbandona l'istituto dopo 9 anni. Al suo posto arriverà l'olandese Ralph Hamers
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
13 ore
Rabadan: un liquido rosso vi stupirà
La scuole dell'infanzia di Olivone e Ludiano ironizzano sulle terme di Acquarossa
VIDEO
BELLINZONA
17 ore
Scherzi pazzi alla gente per strada: è già clima Rabadan
Il video per le vie della capitale. L’antipasto in vista della 157esima edizione del carnevale più seguito nel Ticino
LUGANO
17 ore
Auto in avaria, code sull'A2
Disagi in direzione nord. Chiusa la corsia di sinistra
CANTONE
06.09.2017 - 08:340
Aggiornamento : 11:27

«Mi hanno smarrito il pacco pieno di gratta e vinci»

La storia di una ex edicolante di Locarno: la merce aveva un valore di 3'335 franchi, ma la Posta ne rimborsa solo 1'500. «Colleghi, suddividete i biglietti della lotteria su più spedizioni»

LOCARNO - «State attenti al valore della merce che spedite per posta». È l’appello che l’ex edicolante di Locarno Milly Pallone-Epis lancia ai suoi colleghi che regolarmente inviano a Swisslos centinaia di biglietti della lotteria vincenti per ottenere il rimborso del denaro già elargito ai vincitori. Sì, perché la Posta assicura che «il vostro pacco è in ottime mani». Ma soltanto fino a un certo punto, come ci racconta la signora. «Per otto anni, due volte al mese, ho inviato pacchi pieni di gratta e vinci. E sono sempre giunti a destinazione». Insomma, tutto è andato per il meglio… finché lo scorso maggio una spedizione è andata persa: all’interno c’erano biglietti della lotteria per un valore di 3’335 franchi.

«Poco male, otterrò un rimborso» ha pensato Pallone-Epis, che diligentemente aveva sempre richiesto la prestazione “Signature” che garantisce una copertura in caso di smarrimento. Certo, nel giro di un paio di mesi il rimborso è arrivato: «Ma si trattava di soli 1’500 franchi» ci racconta l’ex edicolante. È infatti questo l’importo massimo che la Posta garantisce. Per la donna si tratta di una perdita di quasi 1’900 franchi.

Da una parte la donna invita dunque tutti gli edicolanti a suddividere i biglietti della lotteria su più spedizioni, quando la richiesta di rimborso supera i 1’500 franchi. Dall’altra rimprovera la Posta: «Allo sportello dovrebbero informare meglio il cliente. D’altronde anche loro vendono gratta e vinci, quindi hanno a che fare con questo tipo di spedizioni» afferma. «È responsabilità del cliente conoscere le condizioni generali» ribatte Nathalie Dérobert Fellay, portavoce della Posta. Che comunque aggiunge: «Quando i clienti spediscono merce di valore, conviene che lo annuncino allo sportello: i nostri collaboratori sono disponibili per consigliarli».

Commenti
 
Nicklugano 2 anni fa su tio
Insomma, le hanno grattato i gratta e vinci.... :-)))
87 2 anni fa su tio
E se il pacco non è stato perso, ma è finito nelle mani di qualche impiegato che vedendo l'indirizzo del destinatario Swisslos, ha pensato di aprire il pacco, trovando tutti quei biglietti, adesso magari se li intasca lui, incassandoli in diversi chioschi. L'edicolante dovrebbe segnalare a Swisslos che inoltrerà una circolare per bloccare l'incasso dei numeri di serie dei biglietti che ha spedito.
ratpics 2 anni fa su tio
Sono diventati dei 'gratta e perdi'! W la posta! :-)
Svizzera87<3 2 anni fa su tio
8 anni che spedisce questi pacchi senza mai informarsi?
Mag 2 anni fa su tio
Non penso che la Posta smarrisca molti pacchi ma, comunque sia, lo smarrimento anche di un solo pacco postale dovrebbe sempre essere oggetto d'indagine penale d'ufficio da parte della polizia in quanto si tratta del servizio postale del popolo, non ci possono essere falle. O è già cosi'?
gregorio 2 anni fa su tio
chissà chi li ha grattati!
Tato50 2 anni fa su tio
@gregorio In tutti i sensi ;-))
flyatwind 2 anni fa su tio
Ormai tra chiusure di uffici, orari assurdi per quelli ancora aperti, postini pirati della strada e recapito pacchi fantasma la frase "Come una lettera alla Posta" non ha più senso.
albertolupo 2 anni fa su tio
@flyatwind In futuro avrà senso per denominare una cosa che va male. "Uela, come la va?" "Lasa perd, come 'na letera ala posta!"
tip75 2 anni fa su tio
la posta così come lo stato ed ogni cosa statale non sa più come legalizzare il fatto che ruba ai suoi investitori (il popolo)
Fabio Ambrosini 2 anni fa su fb
La posta..sempre meglio...
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-20 11:26:53 | 91.208.130.86