Fotolia
CANTONE
17.08.2017 - 08:040

«Le persone pagherebbero la cannabis legale fino al 30% in più»

Non rallenta il boom della cosiddetta canapa light e i prezzi si sono stabilizzati al di sopra di quelli del prodotto acquistato sul mercato nero

LUGANO - Come le cugine che da decenni dominano il mercato nero, anche le varietà cannabis a basso tenore di Thc hanno nomi e prezzi differenti. Online un grammo di Big Bud costa 12,5 franchi, la Acapulco Gold sale a 13,6, mentre per la Indoor N.1 bisogna essere pronti a sborsare più di 16 franchi. Se poi vi piace l’hashish, costa di più: viene sui 25 al grammo. All’inizio del boom ce n'erano anche di più economiche, ma non le si trova più, anche perché ci dicono che fossero «infumabili».

Fino al 30% in più - Scavalcando la legge, invece, c’è il pusher, di fiducia o meno, che fornisce la classica marijuana (senza limiti di Thc) per 10/12 franchi al grammo. Un prezzo quasi democratico, che può salire un po’ per chi ne acquista poca. Ma non si corre il rischio di spingere i consumatori in mano agli spacciatori? Forse no. «Sappiamo che con le sigarette, i clienti iniziano a rivolgersi al mercato nero quando quelle legali costano il 40% in più», ci spiega Sandro Cattacin, direttore dell’Istituto di ricerche sociologiche dell’Università di Ginevra. «Per la canapa non abbiamo ancora dati certi, ma stimiamo che con una differenza di prezzo fino al 30% un mercato illegale non abbia senso di esistere».

Più controlli, meno criminalità - Sono vari i motivi che spingono i consumatori a preferire la luce del sole: «Oltre al fatto di non doversi rivolgere agli spacciatori, la regolamentazione garantisce tutti gli esami che vengono fatti sulla presenza di metalli pesanti, sulla chimica aggiuntiva, sulle muffe», ci racconta Sergio Regazzoni, presidente dell’Associazione cannabis ricreativa Ticino (Acrt). «Abbiamo fatto sensibilizzazione sui rischi per la salute dati non dal Thc, ma da tutto ciò che si può trovare nella cannabis non controllata».

Stufi di stonarsi - Ha senso confrontare il mercato della cannabis Cbd e quello di quella ricreativa ad alto tenore di Thc. Il successo del primo ha modificato il secondo? «Non abbiamo delle cifre, sicuramente delle conseguenze ci sono state», afferma Cattacin. «Intervistando i consumatori, ne abbiamo identificato tre categorie: quelli che la provano per curiosità, quelli che lo fanno per degli effetti benefici sulla salute e quelli che, dopo venti o trent’anni di consumo, sono stufi di quell’effetto “stoned”, ma vogliono solo rilassarsi». Questi ultimi, spiega Cattacin, potrebbero essere coloro che abbandonano lo spaccio per rivolgersi esclusivamente al negozio di cannabis legale. Tesi su cui concorda anche Regazzoni: «Per ora la Cbd è acquistata da una fetta diversa di clientela, tranne per i consumatori di una certa età, che sono anche un po’ stufi di rivolgersi alla criminalità».

Vietato fumarla - L’arrivo sul mercato della cannabis “light”, però, ha scombinato un po’ i piani a chi progettava altre vie verso la regolamentazione. «La situazione attuale è pessima. Sarebbe opportuno garantire un accesso regolamentato alla cannabis affiancato da messaggi preventivi forti», spiega Cattacin, tra i promotori dei progetti di “Cannabis social club” avanzati in alcune città svizzere. «La cannabis Cbd purtroppo viene fumata, ma non è affiancata da una  sensibilizzazione sui rischi del fumo». Anche Regazzoni concorda sui pericoli del metodo di assunzione classico: «Il fumo in Svizzera fa 9’500 morti l’anno, la cannabis non dovrebbe essere mischiata con il tabacco, ma fumata con un vaporizzatore o con altri metodi che evitino di ingerire i residui della combustione», commenta il presidente della Acrt.

 

 

5 mesi fa «Qui niente canapa light»
5 mesi fa Canapa, 2 svizzeri su 3 non vogliono il divieto. I ticinesi i più agguerriti
Commenti
 
Lucauno 5 mesi fa su tio
Le persone pagherebbero fino al 30% in più .....Ma non è casomai che i venditori vogliono lucrare e che anche lo stato voglia lucrarci sopra? Già si lucra sul tabacco con la scusa che fa male e un pacchetto di sigarette viene venduto al quadruplo del suo valore; Ora un affare analogo spunta con la canapa, ed i vigili falchetti di Stato e non, in picchiata, puntano su Maria Giovanna per fare altri soldi. Allora mi chiedo, questo vil denaro estorto al cittadino,a chi giova?
moonie 5 mesi fa su tio
@Lucauno a tutti, negli stati uniti ci sono regioni che si sono salvate dalla crisi economica nera, creando tantissimi posti di lavoro e diventando tutti più felici :-)) lasciare il business (perché questo è, dalle sigarette, all'alcool ai farmaci) alla criminalità non è da fessi, è proprio da stupidini
Lucauno 5 mesi fa su tio
@moonie Fatto sta, che dalle premesse, è facilmente deducibile che la cannabis legalizzata costerà di più di quella offerta sul mercato nero, mercato che notoriamente opera esentasse quindi a prezzo netto e tutto sommato onesto. Allora se legalizzando si aumenta il prezzo del 30%,il consumatore se ne ha la facoltà al mercato nero si rivolgerà,mentre se non ha questa facoltà, dovrà volgere al mercato legale e ciò per lui sarà un male. Come palesemente si nota, ogni singolo guarda al proprio borsello, lo Stato anche ma ci fa su la cresta e questo è il bello!
Sarà 5 mesi fa su tio
@Lucauno Che chi opera in nero sia tutto sommato onesto è molto discutibile... Comunque la tassa sulla canapa (25% del prezzo all'ingrosso) è di circa 3,80 al grammo, quindi un buon affare anche per le casse pubbliche, considerando che il costo per la salute, se chi ne fa uso è già un fumatore, è pari a zero.
Luca Tursi 5 mesi fa su fb
Più cara? Ma allora non avete capito un cazzo!
Stefano Fehr 5 mesi fa su fb
Apprezzo molto la tua critica nella tua lamentela che il prezzo è diventato caro, ma il problema sono i gestori che fanno un prezzo individuale di libero mercato. Mi auspico che i prezzi della canapa light e prodotti a base di CBD come integratori alimentari, tanto per non far confusone, abbassare i prezzi. Sarà poi il legislatore federale a stabilire un prezzo fisso e democratico a mettere il CBD a un basso costo economico.
Mike Mangini 5 mesi fa su fb
Potevamo vivere di rendita con la spesa di pochi.... Invece ci tocca lavorare 12 ore al giorno, grazie Ch.
Stefano Fehr 5 mesi fa su fb
Non da ultimo il vaporizzatore e portartili, poichè non sono vietate dalla legge, il consumatore medico o ricreativo con il tenore di THC, light volente o nolente aggira la legge per aumentare l' 1 % THC con questi aparecchi. La maggior parte di queste persone che usa la cannabis light inferiore a 1 % THC con forma medica e che usano il vaporizzatore, sono a quelli che gli è stata negata il permesso per indicazioni mediche non ancora riconosciute, per le "Ricette Magistrali" delle tinture madri o gli oli di canapa con un tenore di THC superiore a 1 %, da 2,5 a 5 % THC. Decarbosifilizando la canapa light con in forma acida come lo è per THCA trasformalo con THC superiore a 1 %, ma con tenore molto minimo.
Stefano Fehr 5 mesi fa su fb
Se i legislatori di Berna introdussero una legge federale in ambito del CBD, non solo le casse malati hanno poi la facoltà nel dovere di rimborsare al paziente la canapa light e il vaporizzatore compreso. Bisognerebbe fare due distinzioni fra la canapa light medica con un alto tenore di CBD sopra il 20 %, mentre dall'altra un tenore basso di CBD per quahto concerne quella ricreativa. I prezzi della canapa light sono alti, perchè ogni azienda stabilisce il suo prezzo liberamente, rispettando nello stesso tempo il 25 % sulla tassa sul tabacco. Nello stesso tempo, trovo comunque assurdo che ogni azienda stabilisce il suo prezzo rispetto ad altri e senza equipararne.
Angelo Michele Maiorano 5 mesi fa su fb
Di peperoncino si può morire
Bär 5 mesi fa su tio
cannabis legale = più stoni = più cure = più premi cassa malati
matteo2006 5 mesi fa su tio
@Bär Spiega per quale motivo dovrebbero aumentare i premi delle casse malati.
MIM 5 mesi fa su tio
@Bär Questa della CM proprio non l'ho capita
moonie 5 mesi fa su tio
@Bär e pensare che la cannabis terapeutica da una grande mano in tantissime malattie croniche andando a bypassare costosissimi farmaci su cui le cassa malati sguazzano felicemente....
sedelin 5 mesi fa su tio
@MIM non l'ha capita nessuno. io non ho capito neppure quella del "più cure".
Sarà 5 mesi fa su tio
@MIM Forse intende dire che non serve la canapa, bastano i premi di cassa malati a stordirci.
Mattiatr 5 mesi fa su tio
@sedelin Bär ritiene che la cannabis avrà un grande mercato in Svizzera. Ritiene anche che la cannabis necessita di molte cure. Cure che verranno pagate dalle casse malati. Quindi se si legalizza la cannabis i premi cassa malati aumenteranno. Ma sinceramente non penso che succederà. Anche perché ci sono già alcool, sigarette, ... che fanno il loro sporco lavoro.
sedelin 5 mesi fa su tio
@Mattiatr ah ah ah, questa mi piace un sacco! ;-))
sedelin 5 mesi fa su tio
"everybody must get stoned" (bob dylan) :-)))
bubi_67 5 mesi fa su tio
Alla faccia dei prodotti a chilometro zero e di quelli che vogliono "difendere" il piano di Magadino... bisogna iniziare ad avvisarli che i pomodori sono in via di estinzione.... per altri prodotti molto più redditizzi.... ;)
Yoebar 5 mesi fa su tio
Vogliono semplicemente rilassarsi e poi, belli rilassati, si mettono alla guida di veicoli a motore, ma daiiiii. Prima di legalizzare si metta a disposizione degli agenti un apparecchio che rilevi immediatamente sul posto chi ne fa uso, come con l'alcol. Poi se ne può parlare.
moonie 5 mesi fa su tio
@Yoebar non ha senso. uno che magari ha fumato 2 settimane prima ed in auto viene fermato è perfettamente "sobrio" risulterebbe positivo. in termini giuridici non ha senso
bubi_67 5 mesi fa su tio
@Yoebar moonie scusa per quale ragione non ha senso? Se hai bevuto ti legnano e se invece sei fuori come un banjo va bene? Vuoi farti le canne? Va benissimo, non ci sono problemi, ma poi non guidi! Sai le volte che capita mentre stai guidando, che la vettura chi ti precede ha alla guida uno che si sta facendo una canna....
Sarà 5 mesi fa su tio
@Yoebar Esiste già
Yoebar 5 mesi fa su tio
@Sarà Sì, non sufficientemente veloce e affidabile
Sarà 5 mesi fa su tio
@Yoebar Ma se cè un sospetto possono poi fare il controllo del sangue. E' un'avversione unicamente culturale. Vedo molta gente che dopo il lavoro passa al bar a bersi un "paio" di aperitivi mettendosi poi alla guida e nessuno si scandalizza e quando è stato abbassato il limite di alcolemia per la guida c'è stato un sollevamento generale. In Europa l'alcol stà diventando una piaga sociale anche tra i giovani ma stiamo a perderci in qualche canna... In Svizzera l'alcol uccide circa 10 persone al giorno,senza contare gli incidenti stradali e sul lavoro e senza pensare ai drammi nelle famiglie degli alcolizzati.
sedelin 5 mesi fa su tio
@Sarà "è un'avversione unicamente culturale": VERO! ma, si sa, i vecchi schemi, i pregiudizi, la mancanza di informazione, l'ignoranza sono erbe infestanti difficili da estirpare...
Sarà 5 mesi fa su tio
@sedelin Già... Pensiamo anche a chi guida dopo aver preso farmaci: anti dororifici, antidepressivi, antistaminici, ecc... a chi guida 30 ore senza riposo, ecc... Fortuna che si lascia ancora qualche spazio al buon senso individuale senza metterci tutti sotto tutela.
moonie 5 mesi fa su tio
@Sarà anche un semplice sciroppo della tosse può essere pericolossisismo alla guida
stricnina 5 mesi fa su tio
@bubi_67 Non ha senso perché il THC rimane nel sangue per molto più tempo...
Sarà 5 mesi fa su tio
@bubi_67 Quelli che si fanno una canna al volante li vedi solo tu; io ne vedo decine che messaggiano. In ogni caso chi viene beccato positivo alla canapa viene trattato come chi è positivo all'alcol e, come scrive Stricnina, non necessariamente ha fumato prima di mettersi al volante. E' anche possibile che se c'è il sospetto che uno faccia uso regolare di canapa gli venga ritirata la patente anche se non stà guidando. Vedi quindi che se c'è discriminazione, questa è a carico di chi fuma e non di chi beve.
moonie 5 mesi fa su tio
@bubi_67 perché una canna ti rimane nel sangue per settimane, risulti essere positivo e magari hai fumato 10 giorni prima, mentre quando vieni fermato risulti essere assolutamente lucido. Il test è fuorviante e aprirebbe la strada a ricorsi e quant'altro. Sarebbe interessante sapere cosa fanno le altre nazioni al riguardo. mi rendo conto che basterebbe il buon senso: se fumi stai a casa e non ti metti alla guida e sono d'accordissimo che se vai in giro e sei all'aria le sanzioni devono essere salatissime perché metti in pericolo te stesso e gli altri, ma bisogna trovare un modo di certificare che sei fuori dalla legge in modo giusto.
bubi_67 5 mesi fa su tio
@Sarà No non li vedo solo io.... se stai viaggiando in città in auto e il veicolo che ti precede si sta facendo una canna, l'odore ti entra in auto eccome! Alcool o THC non cambia niente, se sei oltre il limite consentito te ne assumi le conseguenze. Per la storia uso regolare vale anche per alcool Infine messaggi, anche in questo caso mi sembra si arrivi al ritiro della patente in caso di recidiva. Non è perchè ti fai le canne che sei più bella degli altri quindi esonerata da provvedimenti di giustizia.
Sarà 5 mesi fa su tio
@bubi_67 La differenzha Tra alcol e THC è che nessuno ti farà l'alcolemia se non stai guidando, mentre un controllo del THC è permesso in qualsiasi momento e grazie a via sicura, anche se non stai guidando può esserti ritirata la patente. In più questa è una decisione che può essere presa dall'agente che ti ha fermato, magari un tale con la stessa flessibilità mentale di quello che ha multato l'automobilista perché il disco era troppo vecchio... p.s. La puzza di canapa probabilmente arriva da qualcuno che cammina sul marciapiede, non dall'auto che ti precede.
moonie 5 mesi fa su tio
@bubi_67 ahahah no dai per favore, adesso se uno guida davanti a te e sta fumando, ti entra in auto e ti stona pure a te?? ahahahah no dai non si può sentire. comunque vorrei vedere... è come se guidi e intanto ti tracanni un fiasco di vino e se ti vedono ti segnalano in tempo zero. che poi penso che l'ultima cosa che hai voglia di fare quando fumi è proprio metterti alla guida che piuttosto stare stravaccato sul divano
lo spiaggiato 5 mesi fa su tio
@bubi_67 Immaginati se davanti a te hai un pulman pieno di persone che hanno mangiato fagioli e scoreggiano come matti... aha aha aha aha aha aha aha aha
leopoldo 5 mesi fa su tio
non ditelo al cantone
elvicity 5 mesi fa su tio
Meno male che siamo in tempi magri
Potrebbe interessarti anche
Tags
mercato
cannabis
consumatori
thc
cattacin
regazzoni
cbd
grammo
mercato nero
franchi
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-24 12:39:50 | 91.208.130.87