Ti-Press
ULTIME NOTIZIE Ticino
BELLINZONA
1 ora
Nuovi cestini in città, «ma il buco è troppo piccolo»
Sono pensati per contrastare i "furbetti" della spazzatura casalinga, ma per alcuni sono scomodi. La Città: «Ce li vogliono imitare»
LUGANO/ITALIA
3 ore
«La cassa malati mi ha scaricato qui»
L'odissea tra le cliniche di Dario Siciliano, bancario 33enne operato per un grave problema al cervello. Sanitas: «Obbligati a verificare»
CANTONE
5 ore
Lo psichiatra va in Appello
Era stato condannato per abusi su alcune pazienti
FOTOGALLERY
BELLINZONA
5 ore
Incastrato nell'auto, le immagini dell'incidente
Tre veicoli si sono scontrati a Claro. Uno è finito nel riale che costeggia la strada cantonale. Tre i feriti
CANTONE
6 ore
Gli animali vanno online: nasce l’Instagram per cani e gatti
A lanciare il simpatico progetto due ragazzi del Luganese, Mirko Cotti Piccinelli e Anna Gianfreda. «Gli adulti dovrebbero capire di più il potenziale dei social»
CANTONE
6 ore
La tappa locarnese del Knie è a rischio
Il circo nazionale potrebbe non tornare nella città sul Verbano: «Il sito finora utilizzato non è più idoneo alle rappresentazioni»
CANTONE
8 ore
Un weekend sui diritti dei bambini per i 120 monitori
Ha avuto luogo l’annuale corso per i monitori maggiorenni attivi nei progetti della Fondazione IdéeSport
CANTONE
8 ore
«Il minimo che si poteva sperare, il massimo che si poteva proporre»
Il PS è fermamente deciso a sostenere l'introduzione del salario minimo sociale. Gli emendamenti proposti dalla destra? «Vogliono salvarsi la faccia di fronte al proprio elettorato»
CALANCA (GR)
10 ore
Henrik Bang è il nuovo direttore del Parco Val Calanca
Il suo compito sarà quello di condurre i lavori della fase di istituzione del parco naturale regionale
CHIASSO
11 ore
A Chiasso c'è «un gruppo armato che terrorizza la città»
Nei pressi della stazione sono stati affissi dei volantini parecchio pungenti contro la Polizia
LOCARNO
09.07.2017 - 11:400

In trentamila per Luci e Ombre: chiusura con i fuochi d’artificio

La manifestazione ha raccolto grande entusiasmo nonostante il cambio di data

LOCARNO - Che Luci e Ombre sia una delle manifestazioni estive locarnesi più amate da popolazione e turisti è indubbio. Lo dicono, anno dopo anno, i numeri delle presenze registrate dagli organizzatori, confermati ancora una volta dall’edizione che si è appena conclusa: circa trentamila persone si sono riversate sul lungolago di Locarno-Muralto tra giovedì e sabato per godere della vasta offerta di musica, intrattenimento e gastronomia proposta dall’Ente per le iniziative del Locarnese in stretta collaborazione con le società sportive attive sul territorio e con gli esercenti e i ristoratori locali.

Un successo culminato nella serata di sabato, quando è andato in scena l’atteso spettacolo di fuochi d’artificio organizzato, come da tradizione, dalla Pirotecnica di Ascona: ventimila gli spettatori che, dalle rive del lago o dalle colline adiacenti, hanno potuto godere di oltre mezz’ora di suggestivi giochi di luce che hanno illuminato a giorno l’intero golfo cittadino. Un pubblico partecipe ed entusiasta, che non ha fatto mancare applausi e ovazioni nei momenti clou dello show a tema “Onde di luce”.

Particolarmente apprezzato, poi, il “Paese dei ragazzi”, il maggior openair svizzero itinerante installato accanto ai Giardini Arp: un vero e proprio mondo a misura di famiglia, con giochi, attività e spettacoli pensati appositamente per i più piccoli. Senza dimenticare, poi, le citate proposte gastronomiche, i mercatini, la possibilità di cimentarsi in sport come il golf e il basket, la miriade di concerti dal vivo e di spettacoli degli artisti di strada e l’air show della squadriglia P3 Flyers. Il tutto, senza alcun problema dal punto di vista dell’ordine pubblico.

Superato con successo, dunque, l’esame del cambio di data, dovuto al posticipo dei concerti di Moon and Stars: nonostante Luci e Ombre abbia dovuto essere anticipata di diverse settimane rispetto al passato – cadendo in un periodo della stagione turistica meno di punta – il pubblico ha risposto “presente”. Anche se gli organizzatori non nascondo la speranza di poter tornare, in futuro, alla vecchia collocazione: «La presenza, soprattutto turistica, è ben maggiore a fine luglio», sottolineano. «Quest’anno la nostra forza l’ha fatta la fedeltà della popolazione locale, ma la mancanza dei visitatori, soprattutto svizzero-tedeschi, si è sentita. Siamo pienamente soddisfatti, ma intendiamo tornare alla nostra collocazione originale».

 

#lucieombre #locarno #2017 #fuochidartificio #fireworks #feuerwerk #ticino #tessin #switzerland #granfinale

Un post condiviso da Norman Gobbi (@normangobbi) in data:

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-09 00:19:36 | 91.208.130.85