www.ti.ch/ussi
BELLINZONA
05.07.2017 - 13:230

5 nuove assunzioni all’assistenza entro fine anno

L'Ufficio del sostegno sociale e dell'inserimento sarà potenziato di 5 unità e saranno rivisti i processi operativi e organizzativi

BELLINZONA - Il Consiglio di Stato ha deciso il potenziamento di 5 unità entro fine anno dell’ Ufficio del sostegno sociale e dell’inserimento del Dipartimento della sanità e della socialità.

Negli ultimi anni l’Ufficio ha vissuto un considerevole aumento delle domande di prestazioni di sostegno sociale e degli incarti attribuiti ad ogni singolo operatore, oltre all’accresciuto impegno legato al settore dell’asilo, anch’esso attribuito all’Ufficio.

Oltre alla misura immediata di adeguamento del personale è stato deciso di eseguire, in collaborazione con la SUPSI, un’analisi approfondita dei processi operativi e dell’organizzazione dell’Ufficio, in modo da stabilire le necessità per una gestione ottimale dei processi di lavoro, un carico operativo adeguato ed un controllo più accurato contro i rischi di abusi.

L’Ufficio del sostegno sociale e dell’inserimento è stato confrontato nel corso degli ultimi anni con un’importante crescita del numero di pratiche gestite (+62% dal 2010 al 2016) e delle uscite (+80% nello stesso periodo di riferimento). L’importante aumento dell’attività è stato solo parzialmente controbilanciato da un adeguamento delle risorse, comportando un considerevole incremento dei dossier gestiti per operatore passati da 182 a 268 in 6 anni (+47% di aumento tra il 2010 ed il 2016).

Il settore è caratterizzato da una costante tendenza al rialzo e una maggior diversificazione delle casistiche gestite, che richiamano l’esigenza di adeguare l’operatività dell’intero settore per permettere agli operatori sia di seguire meglio i beneficiari di sostegno sociale gestendo le pratiche in maniera più approfondita, sia di migliorare i controlli per evitare possibili abusi. Pertanto, su proposta del Dipartimento della sanità e della socialità, il Consiglio di Stato ha deciso un primo adeguamento transitorio dell’Ufficio di cinque unità.

Accanto a questa misura, che verrà attivata entro la fine del corrente anno, il Dipartimento della Sanità e della Socialità ha altresì ritenuto importante dare avvio ad un’analisi strategica e organizzativa dell’intero Ufficio allo scopo di poter adattare l’attuale impostazione al mutato contesto di riferimento, analizzando nel dettaglio compiti, processi e profili professionali.

Il sostegno sociale, che garantisce la copertura del fabbisogno vitale ad un numero sempre maggiore di cittadini che non hanno altre risorse, è sempre più sollecitato poiché confrontato con un contesto di riferimento in continua evoluzione e toccato anche da fenomeni come il cambiamento in atto nel mondo del lavoro, i flussi migratori, l’esaurimento del diritto alla disoccupazione, le difficoltà dei giovani in cerca del primo impiego, la carenza di formazione adeguata.

Grazie al potenziamento e all’analisi strategica decisi dal Consiglio di Stato l’Ufficio potrà svolgere meglio la propria attività e garantire il miglior sostegno all’utenza.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-05-31 13:24:43 | 91.208.130.86