Tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
FOTO
LUGANO
2 min
Quando la strada per il medico è troppo lontana
Davanti alla stazione di Lugano sono comparsi alcuni cartelli con il tipico aspetto della segnaletica svizzera dei sentieri. Ma con località tutt'altro che nostrane...
LAMONE
3 min
Due ticinesi in Laos a caccia di urla bestiali
Filippo Franchini, 29 anni, è dottorando in statistica. Con un drone acustico brevettato insieme al fratello e a un amico, volerà in Asia per censire i gibboni, scimmie in via d’estinzione
CANTONE
8 ore
Renzetti "flashato" a 177 km/h: «Ero arrabbiato con l'arbitro»
Il presidente dei bianconeri ha calcato un po' troppo il piede sulla A13 rientrando da una partita fuori casa: «Non pensavo la mia Golf fosse così potente»
CANTONE
9 ore
Merlini: «C'è desiderio di cambiamento, e va rispettato»
Dopo l'odierna sconfitta, il candidato PLR intende ritirarsi dalla politica: «Ora ho più tempo per la mia attività professionale»
CANTONE
11 ore
La bucalettere strabocca: «Avrei potuto rubare diverse schede»
Molte persone aspettano l’ultimo momento per imbucare la busta del voto per corrispondenza. Un’abitudine che però può creare qualche problema...
CANTONE
11 ore
Carobbio: «La mia elezione? Un segnale per l’uguaglianza di genere»
Per la prima volta una donna rappresenterà il Ticino al Consiglio degli Stati
BELLINZONA
12 ore
Un furgoncino "social" nella capitale
Obiettivo del Social Truck: creare legami tra i giovani e favorire la creazione di ponti nei rapporti dei giovani con gli abitanti.
STABIO
12 ore
Esame superato, ecco i nuovo cavalieri
Si sono svolti con successo gli esami di equitazione alla Scuderia Happy Hours di Stabio
LUGANO
19.05.2017 - 10:150

Ritorna il Premio Spitzer

È stato pubblicato il bando per il concorso dedicato alle scuole della Svizzera italiana. In palio 10.000 franchi.

LUGANO - La Fondazione Federica Spitzer ha pubblicato il bando di concorso del Premio Spitzer per le scuole 2017/18. Dotato di 10.000 franchi, il premio sostiene progetti che educano alla presa di coscienza dei genocidi, delle persecuzioni o dei totalitarismi contribuendo a prevenire l’insorgere di conflitti razziali, culturali e religiosi.

La Fondazione ha pubblicato il bando di concorso del Premio Spitzer per le scuole 2017/18. La Fondazione - ispirata alla figura umana e alla testimonianza di Federica Spitzer, scampata al Lager, cui la città di Lugano ha dedicato una via nel quartiere di Breganzona – ha come scopo di promuovere la presa di coscienza dei genocidi, persecuzioni e totalitarismi passati e presenti, contribuendo a prevenire l’insorgere di nuovi conflitti razziali, culturali e religiosi.

Il Premio si rivolge agli istituti scolastici pubblici e privati del Canton Ticino e – a partire da quest’anno – possono partecipare anche gli istituti scolastici delle Valli italofone del Cantone Grigioni. Sono previste due categorie d’istituto: istituti di scuola media e istituti di scuole post obbligatorie (scuole medio superiori e scuole professionali). Il premio, dotato complessivamente di 10’000 frs., potrà essere suddiviso fra i progetti più meritevoli delle diverse categorie. All’edizione 2016/17 del Premio hanno partecipato una decine di scuole per un totale di 1000 allievi. Vincitori sono stati proclamati la Scuola media di Barbengo col progetto “Storia e memoria del Novecento” e la Scuola moderna di musica di Bellinzona col progetto “Una canzone per non dimenticare”.

Gli istituti interessati a partecipare presentano progetti educativi in fase di attuazione durante l’anno scolastico 2017/18 che trattano il tema secondo modalità liberamente scelte: video, espressione visiva, scrittura, fotografia, nuove tecnologie, approfondimenti e ricerche, riflessioni sui rapporti fra le comunità culturali e religiose o attività di scambio interculturale e interreligioso fra gruppi di alunni.

La giuria del Premio Spitzer esaminerà i progetti in fase di attuazione e vigilerà alla loro realizzazione compiuta. È presieduta da Diego Erba (presidente), già direttore della Divisione della scuola del Canton Ticino, ed è composta da Graziano Martignoni, psichiatra e autore di saggi sui problemi educativi, Antonio Gili, direttore dell'Archivio storico della Città di Lugano e autore di saggi sui rifugiati nella Svizzera italiana, Maurizio Balestra ,filosofo, docente al Papio e addetto stampa dell'Associazione Svizzera-Israele, Laura Donati, già direttrice e docente del Liceo di Locarno.

I vincitori del Premio Spitzer 2017/18 verranno resi noti nel mese di gennaio 2018. La premiazione avrà luogo il 27 gennaio 2018 nel Giorno della Memoria.

I dettagli sulle modalità di partecipazione, come pure il testo completo del bando di concorso sono consultabili all’indirizzo: www.fondazionespitzer.ch/

 

Commenti
 
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-18 06:06:29 | 91.208.130.86