ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
19 min
A caccia di punti (e a tutto sport) con B2Mission
B2Mission fa muovere le aziende in tutta la Svizzera. Così si rafforza lo spirito di squadra e si promuove la salute
LOCARNO
24 min
Polizia in Piazza per aver un «maggior dialogo con la popolazione»
La campagna itinerante permetterà agli agenti incontrare i cittadini di Locarno e quelli dei Comuni convenzionati.
CANTONE
26 min
Tre nuovi casi di Covid-19 in Ticino
Il totale d'infezioni da inizio pandemia ha raggiunto quota 3'463. Il bilancio dei morti resta fermo a 350.
VIDEO
ONSERNONE
1 ora
Swing the World è più dolce sul Pizzo Zucchero
L'altalena di Fabio Balassi ed Elisa Cappelletti è comparsa anche in Valle Onsernone
CASTEL SAN PIETRO
2 ore
Strada chiusa per oltre cinque mesi
Via Monte Generoso, fra la piazzetta di Gorla e la zona Croce, non sarà percorribile fino a febbraio 2021
MONTEGGIO
3 ore
Assalto al portavalori: due arresti
Un italiano in manette a Chiasso, un altro in Polonia. E cinque persone indagate all'estero
CANTONE
3 ore
Rientri dai paesi a rischio: controlli più efficienti
Ora le autorità cantonali ticinesi ricevono le informazioni sui viaggiatori direttamente dal Canton Zurigo
BIBORGO
4 ore
La Val Pontirone "ostaggio" di Swisscom
Nessuna copertura di rete mobile: un'interpellanza chiede al Comune di intervenire
FOTO
LOCARNO
7 ore
«Rilanciamo l'Astrovia con un'app»
Il percorso tra la foce della Maggia e Tegna è in stato d'abbandono. Ecco le idee per rinnovarlo
BELLINZONA
7 ore
Massaggi e minacce: mobbing in ufficio
L'azienda coinvolta sarebbe molto importante. Più dipendenti si sono rivolti ai sindacati.
LUGANO
16.03.2017 - 10:000

Street Art: tramandare l'effimero?

All’Ex Macello, il 6 aprile dalle 17.00 alle 20.30 ci sarà un simposio sulla conservazione e il restauro dell'arte urbana con live painting a cura di Seacreative.

LUGANO - Dagli anni ‘70 del Novecento ad oggi, molti artisti hanno iniziato ad esprimersi negli spazi urbani attraverso le più svariate forme d’arte. A partire dagli anni 2000, con la Street Art, questa pratica si è sviluppata ancor più ed ha raggiunto una dimensione internazionale e globale, sia come fenomeno culturale in generale che come corrente e pratica artistica. Sulla scia dei maggiori centri urbani, anche nel territorio ticinese ed in particolare a Lugano, negli ultimi anni sono stati realizzati diversi interventi artistici di rilevanza internazionale. Anche i professionisti del patrimonio (storici dell’arte, antropologi, curatori, conservatori-restauratori, sociologi, ecc.), continuano a studiare da diversi punti di vista gli aspetti di questa complessa pratica culturale. Ciò avviene anche attraverso manifestazioni artistiche e culturali e momenti di confronto mirati.

In particolare, nel settore della conservazione e del restauro, diversi organismi di livello internazionale si stanno mobilitando per definire delle strategie di intervento adeguate e condivise rispetto alle esigenze sociali, artistiche e legali connesse alla Street Art e all’arte urbana di tipo “effimero” nella sua più larga accezione. In questo senso, centrali sono le attività sviluppate dal gruppo di lavoro spagnolo della conservazione dell’arte urbana dell’IIC (International Institute for Conservation of Historic and Artistic Works) che cerca di trovare risposte a questioni molto delicate, come i criteri di decisione rispetto alla conservazione di un’opera e le conseguenze di carattere sociale, artistico e culturale oltre che fare chiarezza rispetto ai diritti di proprietà intellettuale.

È in questo contesto che si situa il presente simposio organizzato dal Corso di laurea in Conservazione e restauro e dal Laboratorio cultura visiva (LCV) del Dipartimento ambiente costruzioni e design (DACD) della Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI), in collaborazione con il progetto Arte Urbana Lugano (AUL) della Divisione Eventi e Congressi della Città di Lugano ed ego gallery.

In questo momento d’incontro, i relatori, membri dell’IIC e rappresentanti di diversi contesti internazionali (Spagna, Italia, Grecia, Stati Uniti), desiderano da una parte far conoscere ad un ampio pubblico le possibilità e le problematiche internazionali che riguardano la conservazione della Street Art e dell’Arte Urbana in generale, e dall’altra instaurare un dialogo costruttivo tra gli artisti e i principali fruitori delle opere urbane, tra cui cittadini, storici dell’arte, galleristi e professionisti attivi nel patrimonio artistico e culturale. Gli incontri qui proposti si prefiggono l’obiettivo di invitare ed esortare il pubblico a partecipare attivamente al processo decisionale rispetto  alla gestione delle opere, valorizzando così l’importanza del dialogo tra cittadini e istituzioni, fondamentale per raggiungere soluzioni condivise e garantire il corretto mantenimento delle opere.

Inoltre, sarà questa anche l’occasione di chinarsi sulle opere realizzate a Lugano, sul loro ciclo di vita all’interno della città nonché sugli eventuali sviluppi territoriali e sulle possibili collaborazioni future tra la SUPSI e le parti coinvolte.

L’evento prevede delle brevi conferenze legate a progetti di conservazione e restauro di arte urbana, seguite da interviste ad artisti di fama internazionale. I momenti di confronto potranno essere seguiti anche tramite streaming, per permettere una maggiore diffusione e partecipazione al dialogo. In parallelo alle discussioni, è inoltre prevista la realizzazione di inchieste presso il pubblico al fine di sondare la sua percezione rispetto alla Street Art e all’Arte Urbana in generale.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-13 13:15:07 | 91.208.130.86