TiPress
ULTIME NOTIZIE Ticino
LOCARNO
4 ore
Ragazzo preso a calci, l'appello della madre
L'episodio risale alla serata di sabato. Il branco che lo ha aggredito sarebbe recidivo.
ZURIGO
5 ore
«Sono giovane e sano, non ho paura». Ecco perché è un errore pensarlo
Si ha sì un minor rischio di morire, ma sono molti i fattori da valutare.
Vacallo
5 ore
Da otto anni, Edo Pellegrini chiede spiegazioni al Municipio sul fondo 451
Ci sono un sentiero impraticabile, una costruzione di utilità non specificata e delle domande rimaste senza risposta
STABIO
9 ore
Non accetta il salario fuorilegge: licenziata
Alle dipendenze della sua azienda da cinque anni, la donna è stata messa alla porta.
BELLINZONA
9 ore
Valascia, Tuto Rossi contro Branda: «Blocchiamo il versamento»
Secondo il consigliere comunale del gruppo Lega-Udc, il Sindaco sapeva ma ha taciuto riguardo ai problemi della società.
BELLINZONA
9 ore
Il premio Robert Wenner assegnato a Davide Rossi
Le scoperte del ricercatore di IOSI e IOR contribuiscono a migliorare la diagnosi e la terapia in ambito oncologico.
CANTONE / SVIZZERA
10 ore
«Spostarli nel Luganese non è una soluzione»
Simonetta Sommaruga ha risposto a Marco Romano, che si è fatto portavoce delle preoccupazioni dei comuni momò.
BLENIO
11 ore
A Campra riapre la pista di fondo
Da mercoledì si potranno percorrere circa 2,5 km, ma già nel fine settimana le piste potrebbero essere allungate.
FAIDO
15 ore
Alcuni bimbi in sciopero: niente scuola
Genitori in protesta. Manifestazione pacifica contro l'obbligo della mascherina durante le lezioni.
CANTONE / GRIGIONI
15 ore
Otto incidenti in quattro anni, ma è sicura
Positivo l'esito dello studio sulla sicurezza nonostante l’incidentalità registrata dall’apertura.
CANTONE
15 ore
Otto arresti per droga
I soggetti finiti in manette sono sospettati di aver preso parte allo smercio tra Albania, Italia e Ticino.
CANTONE
16 ore
Mercatini, tra Covid e rinvii
Mascherina obbligatoria a Chiasso. Posticipo causa neve a Tesserete
CANTONE
16 ore
Altre 20 classi in quarantena
Si tratta di 15 sezioni di scuola elementare e 5 di scuola dell'infanzia. Il totale sale a quota 62
CANTONE
17 ore
LAMal, l'autorizzazione a esercitare passa al Cantone
Il Consiglio di Stato ha approvato la modifica dell'ordinanza sull'assicurazione malattie.
CANTONE
17 ore
Festeggiati 440 neolaureati della SUPSI
Sono quindi 791 in totale i titoli Bachelor rilasciati dalla SUPSI nel 2021, ai quali si aggiungono 268 Master.
CANTONE
09.03.2017 - 14:100
Aggiornamento : 17:20

Le piscine ticinesi bocciano lo studio canadese: «Da noi niente pipì nell’acqua»

L'esperimento ha rilevato 75 litri di urina in una vasca olimpionica. E in Ticino? Tra autocontrollo e verifiche del Laboratorio cantonale possiamo nuotare sicuri e puliti

CANTONE - Ha fatto molto scalpore nei giorni scorsi la notizia che è stata tra le più cliccate in rete: uno studio canadese ha riscontrato 75 litri di urina in una vasca olimpionica. Le piscine sono realmente piene di pipì? Il team della University of Alberta ha usato come “elemento spia” la acesulfame-K, un edulcorante artificiale molto comune nelle bibite gasate e in molti alimenti, che viene espulso dall’organismo per via urinaria. Il risultato? In tutte le 31 vasche controllate era presente la acesulfame-K. Le concentrazioni più alte di urina sono tuttavia state registrate nelle vasche idromassaggio. Secondo lo studio canadese nella jacuzzi di un hotel è presente mediamente il triplo dell’urina rilevata nelle piscine pubbliche. La situazione delle piscine del Cantone è migliore di quella canadese? 

Bellinzona - Un campione dell'acqua della piscina di Bellinzona viene prelevata ogni due settimane dalla ditta specializzata HelvetiaLab di Sementina. «Esistono ordinanze molto precise per il controllo. Il cloro viene immesso per disinfettare l’acqua, ma se va oltre a quanto previsto, il responsabile viene immediatamente avvisato e la piscina chiusa». Dalla sede responsabile giunge la rassicurazione: «A Bellinzona sono assolutamente puliti. Secondo quanto previsto dal Cantone, lo stato dell’acqua è controllato almeno tre volte al giorno. Non è mai successo di dover chiudere la struttura. Di fatto abbiamo riscontrato sempre la piscina in perfetto stato».

Splash&Spa - Anche dalla Splash&Spa di Rivera giungono delle rassicurazioni: «Noi rispettiamo i parametri che il Cantone fornisce. I controlli sono accurati. Tre volte al giorno i bagnini eseguono dei prelievi da tutte le piscine. Le centraline monitorano l'acqua costantemente: se i valori risultassero fuori dai parametri, la piscina verrebbe chiusa e si opererebbe uno "shock di cloro". Ogni ora l'acqua viene filtrata totalmente».

Locarno - Il responsabile del Lido precisa che anche a Locarno viene seguita la prassi dei "tre controlli al giorno". Il Cantone effettua dei controlli a sorpresa, che normalmente non rilevano delle problematiche. «La piscina dei bambini e dei bebé - aggiunge il responsabile - a volte è interessata da problemi di feci e urine. In quel caso la vasca viene immediatamente svuotata, pulita e riempita di acqua nuova». Nelle vasche olimpioniche non viene solitamente riscontrato alcun problema.

I controlli - Nel 2016 in tutte le piscine ticinesi sono state intensificate le analisi dell'acqua. Tra i valori monitorati è stata inserita anche l'urea. Il regolamento cantonale prevede l'autocontrollo: «Ogni giorno - spiega Marco Jermini, direttore del Laboratorio cantonale - il responsabile della piscina deve verificare che le concentrazioni di disinfettante siano quelle previste. I prelievi dell'acqua devono essere almeno tre. Oltre a ciò, la piscina deve avere un abbonamento con un laboratorio privato che si occupi ogni 15 giorni delle analisi microbiologiche. I valori dell'ultimo prelievo devono essere affissi all'albo dell'entrata, affinché siano visibili agli utenti». Il Laboratorio cantonale effettua delle verifiche a sorpresa in cui accerta che i parametri rilevati in fase di autocontrollo siano conformi ai prelievi eseguiti sul posto. «Se la non-conformità è lieve - chiarisce il Direttore Jermini - sono previste delle misure amministrative. Se il valore è "leggermente" discostante, avviene un ammonimento e si prescrive l'obbligo di ristabilire la situazione di conformità. Se il disinfettante è assente o è presente in quantità "pericolose", la piscina viene immediatamente chiusa dall'ispettore e il gestore multato. La salute dei consumatori è al primo posto».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
neuropoli 4 anni fa su tio
come siamo messi con i solidi? :-)))
Viperus 4 anni fa su tio
Il tipico odore delle piscine è la reazione dell`urina col cloro...una schifezza unica...
tip75 4 anni fa su tio
alla spa di Locarno dovrebbero cercare anche altri liquidi...
Tarok 4 anni fa su tio
un gutin lo fanno tutti, non raccontateci frottole
Nicklugano 4 anni fa su tio
Un'altra ricerca di grande importanza e spessore... chissà se li pagano per farle.
Frankeat 4 anni fa su tio
Articolo e allarmismo inutile. Poi, è ovvio che se chiami i responsabili delle piscine ti diranno che da loro è tutto a posto. Ma dai...

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-07 03:43:17 | 91.208.130.87