Tipress
CANTONE
07.02.2017 - 13:560
Aggiornamento : 15:26

Concluso il censimento: «I negozi in Ticino sono 1.600»

La Commissione paritetica ha aggiornato i dati nel settore della vendita: «Continua la sottoscrizione del CCL da parte dei datori di lavoro»

BELLINZONA - Non 2'200 come stimato da una statistica cantonale dell'anno anno 2008 - successivamente aggiornata nel 2011 - ma 1'600. Sarebbe questa la cifra "reale" dei negozi presenti in Ticino sfociata da un censimento eseguito dalla Commissione paritetica Cantonale (CPC) attraverso le cancellerie comunali e l'attività porta a porta sul terreno: 600 negozi in meno in 5 anni.

Il numero di negozi presenti sul territorio cantonale ha infatti focalizzato l'attenzione della commissione riunitasi nella mattinata di oggi a Lamone. Nell’attività di avvicinamento sul terreno dei datori di lavoro, si è dovuto constatare come la stima del 2011 non fosse più aderente alla realtà. «Il settore della vendita - sottolinea la CPC - ha infatti registrato negli ultimi 5 anni una profonda trasformazione contraddistinta da una consistente diminuzione di negozi sul territorio».

Per questo motivo si è deciso - in accordo con il Consigliere di Stato Christian Vitta - di effettuare il censimento. «Esso conferma la presenza di ca. 1'600 punti vendita e 1'100 datori di lavoro.» Molti di questi ultimi hanno già aderito al contratto collettivo di lavoro. «La sottoscrizione del CCL da parte dei titolari dei negozi procede a ritmo serrato» specifica la Commissione paritetica. «Siamo fiduciosi sull’esito positivo dell’esercizio e siamo determinati ad inoltrare la formale istanza di obbligatorietà generale del CCL, ritenuti raggiunti tutti i quorum necessari».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-05 03:15:56 | 91.208.130.89