Foto Tio/20minuti
LUGANO
08.01.2017 - 20:390
Aggiornamento : 09.01.2017 - 08:38

Tutto esaurito domenica pomeriggio per uno straordinario ritorno

Volti illustri al LAC per il concerto dell'Orchestra Mozart

LUGANO - L'evento di per sè aveva qualcosa di eccezionale. E il tutto esaurito di domenica pomeriggio al LAC è stata la prova che si era di fronte a un grande appuntamento. Quello della celebre Orchestra Mozart, che dopo alcuni anni di inattività è tornata ad esibirsi. Prima a Bologna. Oggi a Lugano. Un'Orchestra con la "o" maiuscola che per dieci anni è stata diretta da Claudio Abbado, e che nel corso della sua storia ha coinvolto solisti di fama mondiale, incidendo diversi album prestigiosi. Poi, la morte del maestro Abbado, ne ha interrotto l'attività.

Dopo anni di silenzio l'Orchestra Mozart è tornata a incantare. Lo ha fatto con il maestro Bernard Haitink, un nome legato alle più importanti orchestre al mondo. Lo ha fatto con Isabelle Faust, talentuosa violinista tedesca che si è meritata i lunghissimi applausi del pubblico e degli altri musicisti sul palco. Lo ha fatto l'intera Orchestra Mozart che ha proposto musiche di Ludwig van Beethoven (Ouverture da Egmont e Concerto per violino e orchestra in re maggiore) e Robert Schumann (Sinfonia n.3 in mi bemolle maggiore). Molti i volti noti del Ticino che conta, dal sindaco di Lugano Marco Borradori, a politici, uomini di cultura, giornalisti. Applausi calorosi da parte di un pubblico che ha accolto con grande entusiasmo la rifioritura di una delle più significative realtà sinfoniche europee del nuovo millennio.

Foto Tio/20minuti
Guarda le 3 immagini
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-20 12:18:03 | 91.208.130.87