fotolia
ULTIME NOTIZIE Ticino
LUGANO
29 min
Un giro di boa per la traversata ai tempi del coronavirus
La nuotata popolare avrà luogo il prossimo 23 agosto e la partecipazione è limitata ai residenti in Svizzera
CANTONE
2 ore
Poliziotti sotto tiro, il sindacato reagisce
Il sindacato Ocst funzionari di polizia segnala l'aumento di attacchi, fisici e verbali, contro le forze dell'ordine
CANTONE
2 ore
«Senza aiuti Covid, noi cliniche private costrette a licenziare»
«Abbiamo garantito il pieno supporto al Cantone nella gestione dell'emergenza Covid»
GORDOLA
3 ore
Chi ha aiutato Aurèle sulla via dei Monti Motti?
La polizia è in cerca dell'uomo che aveva aiutato Aurèle a ritrovare la via. Si è smarrito di nuovo.
CANTONE
3 ore
Furbetti dei crediti Covid: denunciati in 10
In Ticino la Procura indaga su una serie di presunti abusi sui prestiti garantiti dalla Confederazione
LUGANO
4 ore
Spaccio di coca, quattro arresti
In manette anche un 75enne. Sequestrati alcune decine di grammi
CANTONE
5 ore
In Ticino due contagi, e un nuovo ricovero
Sale ancora (ma di poco) il numero dei positivi nel nostro cantone. I decessi stabili a 350
CANTONE
6 ore
"Bolidi" rumorosi, scattano i controlli
La Polizia cantonale annuncia una campagna mirata sulle auto truccate. «Numerose segnalazioni»
CANTONE
6 ore
Oltre 14 milioni per sistemare fiumi e laghi
Obiettivo: rivitalizzare i corsi d'acqua, le rive dei laghi ed evitare le piene
BLENIO
7 ore
Cosa si inventano in Val di Blenio
Una camera d'albergo mobile, per dormire sotto le stelle. Il progetto della capanna Gorda e di Svizzera Turismo
LUGANO/SREBRENICA
7 ore
«Quel terrore che mi inseguì fino a Chiasso»
È trascorso un quarto di secolo dal genocidio di Srebrenica, un testimone racconta ciò che accadde quei giorni
LUGANO
9 ore
Ristoratori ticinesi ottimisti
Uno studio di UBS parla di facile ripresa. GastroTicino: «Momento difficile per chi lavora con business e congressi».
AIROLO
9 ore
«Fermate quel mostro: interrate quei tralicci»
A Nante, in Leventina, un bosco rischia di essere distrutto da un progetto elettrico. Scoppia la rivolta.
CANTONE
20 ore
«Mascherine gratis sui mezzi pubblici»
Lo chiede il Partito socialista in una lettera aperta indirizzata al Governo ticinese
VIDEO
LOCARNO
20 ore
I dinosauri sono sbarcati nella Rotonda di Locarno
Ecco Dinosaurs Park, la mostra evento che apre i battenti domani in Piazza Castello
CANTONE
21 ore
Vacanze negate: «C'è chi l'ha presa male»
Italia, Spagna. Ma anche la Serbia, con qualche escamotage. I vacanzieri si preparano a lasciare il Ticino. Come?
GRAVESANO
23 ore
Medio Vedeggio, si vota il 18 ottobre
Il Consiglio di Stato ha fissato la data della votazione sul progetto aggregativo tra Bedano e Gravesano.
LUGANO
23 ore
Troppi incivili: il Municipio chiude la Foce
Nel weekend lo sbocco del Cassarate non sarà accessibile dalle 20.00. Colpa dei vandalismi, e dei rifiuti
CANTONE
1 gior
Orari nei licei: consegnata la petizione
Il sindacato degli studenti ha recapitato oggi 730 firme alla cancelleria dello Stato
CANTONE / SVIZZERA
1 gior
«Poca voglia di far spesa in Italia»
Secondo Migros gli svizzeri sono tornati in massa a far spesa oltre confine dalla riapertura delle frontiere.
CANTONE
1 gior
Il Ticino rialza il livello d'allerta
L'aumento dei contagi ha fatto passare dal blu all'arancione la campagna cantonale di sensibilizzazione.
CANTONE
1 gior
Diplomi per giovani talenti dello sport e dell'arte
Si è svolta il 26 giugno la cerimonia di consegna degli attestati federali presso la Scuola professionale per sportivi.
FOTO
CANTONE
1 gior
Luce verde (e milioni) alla mobilità della Capitale
Il Consiglio di Stato ha dato via libera ai crediti per la progettazione e la realizzazione del PAB3.
LUGANO
1 gior
«Una coppia di giovani insospettabili»
Arrestate due persone ieri in via Trevano. Durante l'intervento, un agente ha esploso per errore un colpo di pistola
FOTO
CANTONE
1 gior
Letteratura e territorio si fondono sul web
Creata una mappa interattiva delle citazioni e dei luoghi legati agli autori che hanno vissuto o soggiornato nel cantone
MENDRISIO
1 gior
A rischio i reparti di ostetricia all'OBV
«L'attività del reparto è troppo bassa per garantire la qualità delle cure a medio-lungo termine»
LOCARNO
1 gior
Locarno è (ancora) Città dell'energia
Nelle scorse settimane la città sul Verbano ha avuto conferma del rinnovo della sua certificazione ottenuta nel 2012.
CANTONE
1 gior
Due nuovi casi in Ticino
I casi registrati nel nostro cantone salgono a 3'365. I decessi restano 350.
CANTONE
04.01.2017 - 10:000

Morbillo: casi raddoppiati nel giro di un anno

Secondo la strategia dalla Confederazione la malattia avrebbe dovuto scomparire fra il 2011 e il 2015

LUGANO - Il morbillo è lontano dall'essere debellato in Svizzera. Nel 2016 i casi sono raddoppiati rispetto all'anno precedente, arrivando a 70, mostrano dati pubblicati dall'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP).

Secondo la strategia sviluppata dalla Confederazione la malattia avrebbe dovuto scomparire fra il 2011 e il 2015. È però ancora presto per parlare di un completo fallimento del programma, ha dichiarato un portavoce dell'UFSP all'ats. Analisi in questo senso sono in corso e una valutazione verrà pubblicata in febbraio.

Quasi la metà dei 70 casi registrati nel 2016 sono da ricondurre a focolai scoppiati a Losanna (22 malati) e in Engadina (13). La maggioranza delle persone colpite non era adeguatamente vaccinata. Nel 2015 si erano segnalati 36 casi e nel 2014 solamente 22.

Per bloccare la presenza del morbillo in Svizzera, secondo l'UFSP, almeno il 95% delle persone deve essere immune. Questo significa che il 95% delle persone nate a partire dal 1964 devono aver ricevuto due cicli di vaccino.

Secondo cifre del 2014, la quota di persone che ha effettuato un ciclo di vaccino è del 93%, mentre quella con entrambe le dosi è dell'86%. Con il ciclo completo, il grado di protezione dalla malattia raggiunge il 98%.

L'UFSP considera il morbillo una delle malattie più contagiose: si trasmette per via aerea sotto forma di piccole goccioline o tramite contatto diretto. Una persona è contagiosa già quattro giorni prima dei sintomi, e lo rimane per ulteriori quattro giorni.

Normalmente si guarisce in un lasso di tempo fra i cinque e i dieci giorni, ma la malattia indebolisce il sistema immunitario per settimane. In caso di complicazioni, queste possono trascinarsi per settimane o addirittura mesi. In Europa si registra un decesso ogni 3000 casi.
 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
tip75 3 anni fa su tio
i vaccini dovrebbero essere obbligatori e punto
Don Quijote 3 anni fa su tio
@tip75 Io non ti obbligo a non vaccinarti, mi spieghi per quale motivo vorresti obbligarmi a farlo se non lo ritengo opportuno? A questo punto obblighiamo tutti a non allontanarsi per nessuna ragione dalla propria nazione, per evitare l'import-export di malattie. Onestamente ho più paura di quelli che vogliono introdurre per ogni cosa un obbligo che contagiarmi con l’ebola!
Esse 3 anni fa su tio
@Don Quijote D'accordissimo, però poi se ti ammali niente cassa malati: paghi.
paola973 3 anni fa su tio
mamme alla "moda" che "io non vaccino"....
francox 3 anni fa su tio
Molti medici li consigliano ma poi loro e i loro famigliari non si vaccinano, un po`come succede con i parti cesarei. A me questa cosa fa pensare...
Frankeat 3 anni fa su tio
@francox Quantifichiamo in percentuale quanti sono questi "molti" medici che si comportano così e quale è la fonte. Altrimenti è un'affermazione buttata lì che vale meno di zero.
francox 3 anni fa su tio
@Frankeat Non è mica una votazione, non è un discorso di maggioranza e non so fare questo calcolo. Per me un'affermazione vale come la sua contraria, se non ne so niente cerco di essere imparziale. Se per lei alcune valgono meno di zero, amen.
limortaccituoi 3 anni fa su tio
@francox Se non ne sa niente non dovrebbe essere imparziale, ma muto.
Frankeat 3 anni fa su tio
@francox Dicendo che "molti medici ..." significa che si sa quanti sono (o in che proporzione) e quindi bisognerebbe poter essere più precisi e dare delle fonti. Altrimenti è solo voler insinuare un dubbio nella gente senza nessun fondatezza. Magari hai ragione o torto, io non ne ho proprio idea, ma mi sembra di capire che tu ne sai quanto me. Di sicuro quello non è essere imparziali.
francox 3 anni fa su tio
@Frankeat Devo darti i nomi dei medici con i quali ho parlato? Dubito sia etico ma non è difficile trovarli. Anche a Lugano. Come detto non ho studiato farmacologia, ho riportato l'idea di molti medici che contrastano con gli altri. Spiegami tu cosa vuol dire essere imparziali!
francox 3 anni fa su tio
@limortaccituoi Allora non ha senso il blog e la discussione. Perché lei scrive?
limortaccituoi 3 anni fa su tio
@francox Il blog serve per discutere non per informarsi, per quello ci sono gli articoli. Se uno non sa niente ha bisogno di informarsi, non di commentare.
francox 3 anni fa su tio
@Deossiribosio Grazie mille della garbata risposta, spero davvero sia come dice lei. Intanto noi ignoranti continuiamo a ignorare, visto che le idee dei medici non concordano. Alcuni dottori definiscono le vaccinazioni addirittura come il male del secolo. So che il guadagno oggi è spesso basato su principi altamente amorali, specialmente nel settore farmaceutico e questo rende sospettosi. Sicuramente rende me sospettoso. Buona giornata anche a lei!
Don Quijote 3 anni fa su tio
@Deossiribosio Condivido l'affermazione del prof. Cipolla, un po’ meno il suo bersaglio. La medicina odierna ha molti vantaggi e un unico ma grande svantaggio, indebolisce il sistema immunitario e l'evoluzione positiva della resistenza alle malattie della specie umana. Ovviamente i vaccini proteggono da una determinata malattia ma indeboliscono nei confronti di molte altre, ripercuotendosi anche nelle generazioni future. A mio parere si tratta di una questione di rischi e probabilità squisitamente soggettiva. Non bisogna sottovalutare nemmeno il grande business della medicina e soprattutto tutti gli studi finanziati allo scopo di vendere un palliativo piuttosto che una cura.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-10 15:48:48 | 91.208.130.89