Tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
1 ora
Caro "cannone", a che prezzo sarai legale?
Settimana scorsa un nuovo sprint in avanti del Parlamento sulla via per la depenalizzazione della canapa.
CANTONE
1 ora
«Abbiamo dovuto nutrire le api o sarebbero morte»
Il presidente della Società Ticinese Apicoltori: «Possibile un aumento dei costi».
CANTONE
12 ore
Pannelli fotovoltaici sulle dighe, «il Ticino dovrebbe prendere esempio»
Una mozione a tal riguardo è stata presentata da Fiorenzo Dadò e Marco Passalia, del PPD
CANTONE
13 ore
«Mi sono aggrappata alla vita»
La vittima della sparatoria di Solduno prende la parola su Instagram
CANTONE
14 ore
«A rischio l'esistenza di molte aziende, mancano materie prime»
Le previsioni del direttore della Camera di commercio: «Speriamo che per l'estate prossima tutto si normalizzi, ma...»
CANTONE
15 ore
Buon successo della rassegna del gusto ticinese
L'evento si è svolto nel corso dell'intero fine settimana.
FOTO
CASLANO
16 ore
Il sottopassaggio che ti porta sott'acqua
"Dal lago al Monte Sassalto", questo il nome del murale realizzato per riqualificare l'area.
PARADISO
16 ore
Gli operai del Comune protestano
A Paradiso questa mattina una ventina di dipendenti comunali ha incrociato le braccia
FOTO
CANTONE
16 ore
Il miglior tiramisù del mondo è a Massagno
Un 35enne di Lugano si è portato a casa ben due medaglie dal "Campionato del mondo di Tiramisù".
CANTONE
19 ore
Gli alpeggi scivolano (ancora) sul burro
Il Laboratorio cantonale definisce «globalmente buona» la produzione casearia ticinese, ma...
CANTONE
13.12.2016 - 11:520

Ticino e Zurigo più vicini nel campo della farmacologia

Sottoscritto un accordo di collaborazione tra EOC e l'Ospedale universitario di Zurigo: un passo importante in vista del futuro Master in medicina umana a Lugano

BELLINZONA - La collaborazione nel campo della farmacologia e della tossicologia clinica tra l’Ente Ospedaliero Cantonale e l’Ospedale universitario di Zurigo (USZ) è stata formalizzata nei giorni scorsi con un accordo sottoscritto dai vertici dei due ospedali. L’istituzionalizzazione della collaborazione tra i due maggiori operatori sanitari dei rispettivi Cantoni consente di definire e sviluppare la cooperazione nell’ambito della farmacologia e della tossicologia clinica a livello dell’attività clinica, della ricerca, dell’insegnamento e della formazione. Questo accordo costituisce un passo importante anche in vista del futuro Master in medicina umana in Ticino, il cui avvio è previsto nel 2020, e del varo del nuovo Istituto di Scienze farmacologiche della Svizzera italiana (ISFSI), il 1° gennaio 2017.

La collaborazione a livello di responsabili che da tempo esiste in diversi settori del campo farmacologico e tossicologico clinico tra l’EOC e l’USZ si trova così consolidata in un accordo di collaborazione strutturato. La farmacologia e tossicologia clinica è una materia specialistica con una forte connotazione interdisciplinare che tocca numerosi ambiti della medicina. Gli specialisti attivi in Svizzera in questo campo non sono numerosi ed è dunque importante che queste figure professionali siano in rete fra di loro per garantire una medicina di alta qualità ed aumentare la sicurezza nell’utilizzo dei medicamenti. La collaborazione tra EOC e USZ permetterà, ad esempio, di costituire una banca dati che raccoglierà in forma anonimizzata i risultati dei consulti realizzati da entrambi i partner e sarà a disposizione dei collaboratori di entrambi gli istituti.

Nel campo della ricerca, le attività condotte finora saranno intensificate. Questo settore sarà di particolare rilevanza in vista del futuro Master in medicina umana organizzato dall’Università della Svizzera italiana a partire dal 2020. È prevista anche una partecipazione attiva dei responsabili dei due istituti all’insegnamento universitario e alla formazione continua dei collaboratori di entrambi gli ospedali.

Ruolo pionieristico per l’EOC - Nel campo della farmacologia e della tossicologia clinica l’EOC ha dimostrato un approccio pionieristico a livello nazionale fin dalla costituzione, nel 2015, del Servizio di farmacologia e tossicologia clinica, un’offerta presente soltanto nei maggiori ospedali universitari e cantonali. Anche l’avvio del nuovo Istituto di Scienze farmacologiche della Svizzera italiana, il 1° gennaio 2017, ha un carattere precursore, perché l’unificazione delle discipline strettamente legate ai farmaci è stata fin qui realizzata soltanto parzialmente nei centri ospedalieri universitari svizzeri. L’EOC, nell’ambito della nuova organizzazione strategica dell’azienda, ha voluto cogliere l’opportunità di fare confluire nel nuovo Istituto il Servizio centrale di farmacia (farmacia ospedaliera, clinica e al pubblico) e il Servizio di farmacologia e tossicologia clinica comprendente il Centro regionale di farmacovigilanza. Ciò permetterà l’ampliamento e una migliore organizzazione dei servizi e delle attività che ruotano attorno alle scienze farmacologiche applicate alla clinica. Grazie a questo nuovo istituto sarà anche possibile far crescere le attività di ricerca e di insegnamento che l’avvio del Master in Medicina Umana dell’USI, nel 2020, favorirà certamente. La direzione medica e scientifica del nuovo Istituto di Scienze farmacologiche della Svizzera italiana sarà affidata al PD Dr. med. Alessandro Ceschi.

 


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-26 07:44:36 | 91.208.130.86