ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
1 min
«Quante sono le donne nei consigli d’amministrazione?»
CANTONE / SVIZZERA
30 min
Uffici postali: «Le richieste del Ticino sono già prese in considerazione»
CANTONE
39 min
Sono tornate le mezze stagioni
CANTONE
1 ora
Giovani ticinesi pronti a trasferirsi oltre San Gottardo: raccontaci la tua esperienza!
LUGANO
1 ora
Dieci faggi verranno sostituiti per «tutelare la pubblica incolumità»
LUGANO
1 ora
In diecimila per la festa d'apertura del Lac
CANTONE
2 ore
Sostituzione delle luci pista all’aeroporto di Locarno: scatta l'interrogazione
LUGANO
2 ore
Scontro tra uno scooter e un'auto, ferita una ragazza
CONFINE
2 ore
Bruciano i rifiuti, denunciati due ticinesi
CANTONE
2 ore
Truffa e falsità in documenti, due persone in manette
LUGANO
3 ore
Tra il dire e il fare: «Lugano in ritardo sulla crisi climatica»
LUGANO
4 ore
Ampliato il Giardino dei Giusti al Parco Ciani
CANTONE
4 ore
La metà dei giovani ticinesi vuole vivere in un altro cantone
CANTONE / SVIZZERA
4 ore
Cresce la disuguaglianza fra ricchi e poveri, soprattutto in Ticino
MENDRISIO
4 ore
Ventiquattro ore per il clima, Mendrisio lancia la sfida Climathon
CAMPIONE D'ITALIA
03.12.2016 - 15:470

Ospite dell'enclave una delegazione di economisti e imprenditori cinesi

CAMPIONE D'ITALIA - Il più internazionale dei Comuni Italiani, Campione d’Italia ex clave tricolore in terra elvetica, è pronto a raccogliere una nuova sfida, proponendosi come ambasciatore dell’italianità in Cina. Oggi si è infatti aperta nel Salone delle Feste del Casinò una tavola rotonda dedicata al tema dell’Alptransit, la nuova dorsale ferroviaria ad alta velocità che attraversa la Svizzera, destinata a rivoluzionare il trasporto su ferro. Tra gli ospiti il professor Zhou DeWen, economista e docente universitario, presidente Pmi Wenzhou e Fondazione Zhejiang Investment Private Enterprise a capo di una delegazione cinese interessata ad aprire, proprio a Campione, un suo ufficio di rappresentanza come avamposto nei rapporti tra Italia e Cina. «Campione d’Italia per la sua particolare collocazione di territorio italiano in Canton Ticino, quindi nella realtà Svizzera, pensa di essere un ponte importante per allacciare relazioni tra la Cina e l’Italia e l’Europa – ha salutato la delegazione cinese il vicesindaco Florio Bernasconi - Da oltre due anni delegazioni cinesi sono venute a trovarci per stabilire rapporti di collaborazione commerciale, culturali e di attività che speriamo possano essere produttive per entrambe le parti. Qualche mese fa abbiamo ospitato il secondo congresso degli imprenditori cinesi in Europa: la dimostrazione che questa realtà si presta a essere punto di unione tra queste due comunità. Un ruolo da ambasciatori che vogliamo assolvere appieno per rendere il legame tra le nostre due comunità sempre più stretto». Un «riferimento di stile, arte e buon gusto» l’Italia per gli imprenditori cinesi, come ha spiegato il professor Zhou DeWen. «Sono molto contento di essere qui con il nostro gruppo, la Cina sta cambiando e in questo ultimo anno la nostra economia ha quasi raggiunto quella dell’Unione Europea. Tanti nostri connazionali vivono in Italia, quindi il legame tra i nostri due Paesi esiste già. Ho portato con me professori universitari, professionisti e imprenditori e sono fiducioso di poter avviare rapporti proficui non solo join venture dal punto di vista economico, ma anche a livello culturale».

Guarda le 2 immagini
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-23 15:57:59 | 91.208.130.85