foto web
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
3 ore
A colloquio con due massoni, e le loro rivelazioni
Ne abbiamo incontrati due. Hanno rivelato ciò che accade nei gruppi massonici e chi sono. Qualcosa di inquietante è emerso
FOTO / VIDEO
LUGANO
6 ore
Il venerdì sera deserto della Foce
Prima serata di chiusura per lo sbocco del Cassarate. La zona sarà off-limits dopo le 20 anche domani e domenica
PORZA
6 ore
Qualche goccia di pioggia, un po' di sole... e spunta l'arcobaleno
La breve parentesi di temporale ha regalato uno spettacolo di colori in cielo
CANTONE
9 ore
Padre despota condannato a 8 anni
Il 48enne siriano è stato ritenuto colpevole di tre tentati omicidi intenzionali
CAPOLAGO
9 ore
I vecchi binari del Generoso hanno riaperto la chiesetta
Il restauro è stato finanziato con la vendita dei vecchi pali disseminati lungo il percorso che conduce in vetta
CANTONE
9 ore
La Galleria di Grancia è rimasta chiusa per «problemi tecnici»
È successo attorno alle 17:30 di questa sera per poi riaprire circa 15 minuti dopo con qualche disagio al traffico
CANTONE
10 ore
Radar sull'attenti in quattro distretti
L'elenco dei rilevamenti della velocità previsti per la prossima settimana
SONDAGGIO
CANTONE
10 ore
«Rilanciamo il turismo con un hovercraft tra Locarno e Bellinzona»
Una mozione UDC invita il Ticino a risollevare il settore con idee innovative
VEZIA
10 ore
Ecco come mantenere in vita i negozi di paese
Sono stati presentati i risultati di uno studio promosso dall'Ente regionale per lo sviluppo del Luganese
LUGANO
12 ore
Un giro di boa per la traversata ai tempi del coronavirus
La nuotata popolare avrà luogo il prossimo 23 agosto e la partecipazione è limitata ai residenti in Svizzera
CANTONE
13 ore
Poliziotti sotto tiro, il sindacato reagisce
Il sindacato Ocst funzionari di polizia segnala l'aumento di attacchi, fisici e verbali, contro le forze dell'ordine
CANTONE
14 ore
«Senza aiuti Covid, noi cliniche private costrette a licenziare»
«Abbiamo garantito il pieno supporto al Cantone nella gestione dell'emergenza Covid»
GORDOLA
14 ore
Chi ha aiutato Aurèle sulla via dei Monti Motti?
La polizia è in cerca dell'uomo che aveva aiutato Aurèle a ritrovare la via. Si è smarrito di nuovo.
CANTONE
15 ore
Furbetti dei crediti Covid: denunciati in 10
In Ticino la Procura indaga su una serie di presunti abusi sui prestiti garantiti dalla Confederazione
LUGANO
15 ore
Spaccio di coca, quattro arresti
In manette anche un 75enne. Sequestrati alcune decine di grammi
CANTONE
17 ore
In Ticino due contagi, e un nuovo ricovero
Sale ancora (ma di poco) il numero dei positivi nel nostro cantone. I decessi stabili a 350
CANTONE
17 ore
"Bolidi" rumorosi, scattano i controlli
La Polizia cantonale annuncia una campagna mirata sulle auto truccate. «Numerose segnalazioni»
CANTONE
17 ore
Oltre 14 milioni per sistemare fiumi e laghi
Obiettivo: rivitalizzare i corsi d'acqua, le rive dei laghi ed evitare le piene
BLENIO
18 ore
Cosa si inventano in Val di Blenio
Una camera d'albergo mobile, per dormire sotto le stelle. Il progetto della capanna Gorda e di Svizzera Turismo
LUGANO/SREBRENICA
19 ore
«Quel terrore che mi inseguì fino a Chiasso»
È trascorso un quarto di secolo dal genocidio di Srebrenica, un testimone racconta ciò che accadde quei giorni
LUGANO
17.11.2016 - 18:400
Aggiornamento : 22:39

Inquilino "imbarazzante" a Palazzo. «Le carte erano in regola»

Gli ex spazi di Lugano Turismo assegnati a un imprenditore accusato di riciclare denaro della 'ndrangheta. I chiarimenti del Municipio

LUGANO - «Al momento della delibera l'azienda vincitrice aveva tutte le carte in regola». Il Municipio «non era al corrente» del fatto che, dietro la società anonima che si è aggiudicata la gara pubblica per l'affitto degli ex spazi di Lugano Turismo in Riva Vela, c'era un noto imprenditore luganese, arrestato nel 2010 perché sospettato di essere un prestanome della 'ndrangheta. Il 53enne, come riferito da tio.ch-20minuti, è stato assolto nel 2011 dall'accusa di associazione a delinquere. A marzo scorso è stato però nuovamente rinviato a giudizio in Italia: secondo gli inquirenti d'oltre confine, avrebbe «riciclato ingenti somme per conto dei clan». 

«Carte in regola» - «L'azienda in questione aveva presentato l'offerta migliore, molto competitiva. Trattandosi di una società anonima si possono verificare solo gli organi e le persone che appaiono a registro. In questo senso la documentazione presentata era in regola» ha spiegato oggi il sindaco Marco Borradori a margine di una conferenza stampa, precisando che solo «a seguito di un articolo di tio.ch-20minuti sono state condotte delle verifiche» sui precedenti dell'imprenditore. «Abbiamo chiesto al servizio giuridico di farci sapere se c'erano state delle condanne cresciute in giudicato». La risposta: no. Perché contro le sentenze italiane l'imprenditore ha presentato un ricorso, tuttora pendente. 

«Attendiamo sentenza definitiva» - In ogni caso ora i giochi sono fatti. «Nessuno dei partecipanti alla gara è ricorso contro la delibera. La situazione appare chiara. Dovessero intervenire dei fatti nuovi, come una condanna definitiva, e dovessero essere appurati stretti legami tra l'imprenditore in questione e l'azienda vincitrice, il Municipio si riserva ovviamente di rivalutare la situazione e di eventualmente procedere alla revoca del contratto». 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Sveva Remy 3 anni fa su fb
si ma svegliamoci !!!
Iolapensocosi 3 anni fa su tio
Tra la Burgarella del LAC e questo il Municipio di Lugano sta diventando una barzelletta.
cerea 3 anni fa su tio
Il casellario lo chiediamo solo per i frontalieri ? Scusatemi ma è veramente una presa in giro.
Sandra Rezzonico-Abderhalden 3 anni fa su fb
Non ho parole??? Siamo arrivati a livelli davvero assurdi!
moonie 3 anni fa su tio
a questo punto è evidentissima la complicità istituzionale. si sputa così tanto al di là della ramina, ma se non fosse per gli inquirenti italiani che fanno il loro lavoro, il ticino sarebbe (se già non è) il miglior posto dove gli 'ndranghetisti possono fare affare, nascondersi, riciclare. sputiamoci addosso prima di sputare di là perché stiamo ancora a negare il problema
Elena Xhanino P 3 anni fa su fb
Ecco un altro caso che che prova che il casellario e le pendenze vanno presentate obbligatoriamente !!!! Gobbiiiiii !!!!!!
Gianluca Rugo 3 anni fa su fb
Ma se questo non è mai stato condannato! Hai letto l' articolo?
Elena Xhanino P 3 anni fa su fb
Pendenze...pendenze...pendenze...
Giovanni Salmaso 3 anni fa su fb
un po' come le 3 scimmiette : non vedo, non sento e non parlo! give me five !
Ka Li 3 anni fa su fb
Ah beh se le carte erano in regola Marco..
Luca Civelli 3 anni fa su fb
Magistrati che intervengono pubblicamente per dire che la 'Ndrangheta non ci risulta,omicidi fatti passare per suicidi,funzionari che venderebbero permessi ad affiliati...sembra di stare a Crotone.
Luana Riva 3 anni fa su fb
Non sembra stiamo
Sabrina Balest Tamburini 3 anni fa su fb
Accipicchia! Auguriamoci che quest'esperienza faccia per lo meno scuola e che gli "allievi" imparino bene la lezione.
Luana Riva 3 anni fa su fb
Il non sapere non è reato, il fare finta di non sapere è complicità
Gaby Quaranta 3 anni fa su fb
Certi sutterfugi!!! Fanno comodo... Anche ai nostri politici!!!????????????
Yvonne Venturelli 3 anni fa su fb
Non sano mai nulla!!!!!!!!...quando vogliono..con chi vogliono..!!!!!!..
Gaby Quaranta 3 anni fa su fb
Ahah cosi'?scandaloso????
davidi81 3 anni fa su tio
ah perché tutti i soldi che trattano le banche (alle quali dobbiamo gran parte delle nostre ricchezze)sono tutti puliti.....ma piantatela gli unici a poter pagare certe cifre in centro non sono certo i poveri artigiani o bettole da 4 soldi...prezzi folli portano gente folle e poco trasparente...
udesto 3 anni fa su tio
Grazie della risposta. Non mi aspettavo di meglio visto come da anni sta gestendo l`illegalità all`ex macello pubblico e il demenziale piano viario Luganese. Come rimpiango il precedente sindaco.
Mac67 3 anni fa su tio
@udesto guardi che il precedente sindaco ( che ha distrutto lugano) era socio di Biscasca e si sono spartiti i proventi, lasciando i debiti litigavano istituzionalmente e condividevano gli affari. L'unica cosa buona della lega e' stata lo smuovere gli animi... ma tra parole e pratica.... un oceano... ora ci vorrebbe una contro-lega che attualizzi i bisogni del ceto medio basso, sempre piu' colpito da tasse, multe e prese in giro come Zali x tassa rifiuti e lega contraria .... hanno fatto il loro tempo, ora occorre che la gente capisca. he la lega e' una lobby politica che ha perso ogni funzione. Relativamente al ex sindaco... beh magari se avesse preso come modello urbanistico qualsiasi citta' al di fuori drl suo modello Montecarlo, che per inciso e' una schifezza mal costruita , lugano avrebbe ancora turisti oggi cosa c'e'da visitare?
comp61 3 anni fa su tio
@Mac67 il LAC, scherzi?? con il suo puzzle di pianelle verdi si verdi no è un bellissimo esempio di come non si deve fare un bel lavoro. Fulgido esempio per le generazioni future
comp61 3 anni fa su tio
che figura.......
navy 3 anni fa su tio
Amareggiato e deluso dalla risposta dell'onorevole sindaco Borradori. Sempre e solo questione di soldi.....e si sdogana tutto. Anche e soprattutto i mafiosi. Del resto, restando in zona lungo lago, basta vedere come si e' sdoganato "il bar mobile" targato Comune di Lugano per rendersi conto che tra clientelismo e mafia, la variabile e' puramente "da sinonimo".Quale Luganese, sono schifato.
mats70 3 anni fa su tio
Sveglia... E' solo la punta dell'Iceberg
Simone Canepa 3 anni fa su fb
Anche le cartine e i filtrini? Ma per piacere....
F/A-18 3 anni fa su tio
«Quando si perverrà a una sentenza definitiva decideremo il da farsi» ha concluso Borradori. Ovverossia, lo lasciamo li vitanaturaldurante. Borradori, ascolta i tuoi compari leghisti che chiedono a gran voce l'estratto del casellario ed approfondimenti vari prima di dare certi permessi, a parte che oramai a Lugano é tardi, oramai siamo invasi da personaggi come questo........e continuiamo a stendere tappeti rossi....avanti cosi !
Disà 3 anni fa su tio
@F/A-18 Tranquillo prossimamente su tio : " Come fare un buco da 500'000 franchi con una rosticceria in un paio d' anni " ..... la risposta del municipio : " Al momento dell' accordo nulla lasciava presagire una cosa del genere " " Abbiamo cercato di contattare il titolare per ora nessuna risposta "
F/A-18 3 anni fa su tio
@Disà La verità è che non c'è nessuna volontà di intervenire, un po come per il controllo sui fiduciari, un controllore per 1400 studi fiduciari con probabilmente l'ordine di stare alla larga da qualcuno, e questo esempio è estendibile in altri ambiti .
Gianni Andrea Carli 3 anni fa su fb
Già, le maledette carte...
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-11 03:22:19 | 91.208.130.85