tipress
STABIO / MENDRISIO
15.11.2016 - 14:340

Stabio contro Mendrisio sulla chiusura della zona rossa di Ligornetto

Contrarietà per la decisione dell'Esecutivo di Mendrisio: «Ci opporremo giuridicamente»

STABIO - È con rammarico che il Municipio di Stabio comunica di aver appreso la decisione dell’Esecutivo di Mendrisio di confermare, attraverso una nuova pubblicazione, la chiusura della zona rossa di Ligornetto in determinate fasce orarie.

Non c'è però solo "dispiacere" dal Municipio di Stabio, ma anche una critica alla modalità di agire dei colleghi di Mendrisio: «l’attuazione di misure di restrizione del traffico a livello locale dovrebbero essere concordate da tutti gli attori coinvolti e semmai attuate, dopo il completamento di tutti i collegamenti previsti dal Piano dei trasporti del Mendrisiotto», sottolineano in una nota odierna.

I principali cambiamenti stradali e ferroviari sono, per completezza d'informazione, il nuovo svincolo autostradale, la nuova strada industriale di Rancate, la nuova strada cantonale tra Rancate e Genestrerio, il completamento nuova linea ferroviaria Mendrisio-Varese e il raddoppio delle corsie stradali e delle capacità delle rotatorie in zona Campagnadorna.

Opere, queste, che per Stabio «inevitabilmente muteranno i flussi di traffico come pure le abitudini dei pendolari. L’introduzione della chiusura del nucleo di Ligornetto rischia per questo motivo di essere superata prima di essere attuata».

Il Municipio di Stabio, di conseguenza, non intende restare con le mani in mano ed anzi sta attuando i passi necessari per contrastare giuridicamente la chiusura di Ligornetto. «Sono stati effettuati dei nuovi rilievi sul traffico (11 misurazioni sul traffico effettuate prima e dopo la chiusura su diversi assi stradali) ed è in corso l’allestimento di una controperizia commissionata ad uno studio d’ingegneria sul traffico».

L’Esecutivo apprezza inoltre «la volontà di alcuni cittadini nel voler trovare delle soluzioni che possano essere sottoposte al competente Dipartimento del Territorio». «In questi anni - prosegue la nota - il Municipio si è adoperato verso il Cantone per introdurre una zona 30 km/h dalla rotatoria di via Segeno alla dogana di San Pietro. Purtroppo i diversi progetti elaborati dall’Esecutivo comunale non hanno trovato il benestare del Dipartimento del Territorio. Via Segeno e via Dogana sono assi stradali di proprietà del Cantone visto che collegano un valico internazionale. Per questo motivo non è possibile l’attuazione di misure di limitazione del traffico, quali ad esempio divieti di transito in fasce orarie, solo servizio a domicilio, o unicamente veicoli con più passeggeri».

L’Esecutivo comunale promette infine che continuerà ad attuare tutte le misure possibili per contrastare la chiusura in fasce orarie della zona rossa del quartiere di Ligornetto.

Commenti
 
gmogi 1 anno fa su tio
questa mattina alle 06:00 scendevo da Lugano a Mendrisio in autostrada. È impressionante il traffico in direzione nord. Ma dove andiamo a finire di questo passo? Tempo due anni e il nuovo svincolo "sparti acque" di Mendrisio non sarà servito a nulla. E per l'inquinamento? Io posso fare la mia parte ma a questo punto non serve a molto. Come si fa a calcolare quanto costa in inquinamento un "pezzo" uscito da una ditta della zona? E poi tassatelo ai padroni visto che qualsiasi cosa si rimedia con i $oldi.....
wlemontagne 1 anno fa su tio
Ahahahah a me fa ridere che su tio.ch ogni immagine di colonne di auto spiccano solo targhe italiane ahahahaha sempre ahahah gli svizzeri non usano l'auto? XD
neuropoli 1 anno fa su tio
@wlemontagne la colonna nell'immagine va verso stabio/confine e presumibilmente è stata scattata (tempo fa) verso le 17... claro che ci siano piu auto "azzurre" che rossocrociate.
Patrick Leisi 1 anno fa su fb
È una vergogna situazione insostenibile, venite a Stabio la mattina presto e alla sera.........volete chiudere ligornetto...bene...chiudiamo anche Stabio..... e poi...poi con il raccordo superstrada autostrada.....tutti in colonna peggio di prima.....ma io mi domando.....ma che cazzo pensano sti politici.....e che cazzarola di idee avete.....allora frontalieri a gogo...va bene.....e ammò.....oltre ad avere meno opportunità di lavoro ci si trovo anche in auto per delle ore per 15 km......che pagliacciate.....
franco1951 1 anno fa su tio
Il centro di Stabio è chiuso al traffico parassitario, tutto il giorno, e hanno la tolla di proibire a queli di ligornetto di chiudere le due stradine alquanto strette che attraversano il Paese. Consiglio ai ligormettesi di organizzare una carovana di protesta attraverso le vie di Stabio.
neuropoli 1 anno fa su tio
@franco1951 giusto chudere si vive e respira meglio e poi non è mica per tutto il giorno...
Lorena Quadri 1 anno fa su fb
Beh.... fare un bel parcheggio in zona gaggiolo (I) e tutti i frontalieri soli in macchina, o prendono i mezzi pubblici, oppure portano o vanno con altri... non é possibile che siano sempre i cittadini ad andarci di mezzo!!! Anche perché nella zona industriale a Stabio, tutti i frontalieri arrivano in 1 su una macchina sola!!!
Franco Locatelli 1 anno fa su fb
Perché i ticinesi vanno in 7-8 per macchina, vero? Al mattino tutti a scuola e all'asilo a 200-300 m da casa in macchina ecc. ecc., lo vedo ogni giorno Ognuno contribuisce a generare traffico, non solo i frontalieri. Basta con questa storia che loro sono la causa di tutti i mali in Ticino!
Potrebbe interessarti anche
Tags
mendrisio
stabio
chiusura
ligornetto
traffico
zona
esecutivo
zona rossa
municipio
fasce orarie
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-23 22:46:33 | 91.208.130.87