LUGANO
21.11.2016 - 13:300
Aggiornamento : 15:31

Sei giovane e disoccupato?

Molti ragazzi dopo gli studi e l'apprendistato non riescono a trovare un lavoro. È successo anche a te? Contattaci. Un esperto della cassa disoccupazione Unia risponderà in diretta alle tue domande

LUGANO - In Svizzera sempre più giovani sono disoccupati. Secondo i dati della Rilevazione sulle forze di lavoro in Svizzera (RIFOS), lo scorso anno il tasso di disoccupazione giovanile tra 15enni e 24enni è stato dell'8,6%. Un dato in aumento se si pensa che nel 1998 la percentuale era del 5,8 per cento.

Dopo aver concluso una formazione scolastica o un tirocinio, molti giovani alla ricerca di un lavoro si trovano in difficoltà e si chiedono se hanno eventualmente diritto all'indennità di disoccupazione. Alcuni cominceranno la scuola reclute e s’interrogano sulle possibili opzioni prima e dopo la scuola. Su questi temi c'è purtroppo ancora poca informazione. Il sindacato Unia intende fare chiarezza e comunicare ai giovani disoccupati i loro diritti e doveri.

Anche tu dopo la tua formazione non sei riuscito a trovare un impiego? Raccontaci la tua esperienza e ponici le domande più urgenti. Un esperto della cassa disoccupazione Unia risponderà mercoledì alle 11.00 nel corso di una live chat.





Giovane e disoccupato?

Caricamento in corso ...
Commenti
 
Tristano 2 anni fa su tio
Buongiorno, vorrei una risposta alle mie semplici domande: - ma qualcuno non deve prima avere lavorato almeno un anno, prima di percepire la disoccupazione? - perché chi ha finito gli studi universitari avrebbe diritto a questa prestazione senza avere lavorato? Grazie. Saluti.
lo spiaggiato 2 anni fa su tio
@Tristano E perché non chiedi le informazioni agli uffici preposti invece che su un blog?... ne guadagneresti in affidabilità... :-)))
Tristano 2 anni fa su tio
@lo spiaggiato Vero, riempirò il formulario, così avrò una risposta. Grazie
Melek 2 anni fa su tio
Ma il lavoro c'è o no? Secondo me, no.
verità 2 anni fa su tio
Probabilmente se i giovani ticinesi si adattassero a svolgere le attività che oggi vanno per la maggiore, p.es. nel campo sociale, non saremmo qui a discutere di disoccupazione. Io frequento giornalmente una casa per anziani. Strano a dirsi, la maggioranza del personale è di nazionalità jugoslava (bosnia, serbia, croazia ecc.). E hanno già iniziato a trasmettersi i posti di lavoro da padre in figlio, da madre in figlia, da zia in nipote e così via. Dove sono i nostri giovani???????
comp61 2 anni fa su tio
@verità sono all`uni mica vogliono sporcarsi le mani....
Melek 2 anni fa su tio
@verità Verità, mi sa che ti sei risposto da solo: quando dici: "E hanno già iniziato a trasmettersi i posti di lavoro da padre in figlio, da madre in figlia, da zia in nipote e così via." E se nelle assunzioni ci fosse una specie di mafia?
F/A-18 2 anni fa su tio
@verità Bravo, e nel sociale le paghe non sono da fame, quella che manca a volte è la voglia.
Mac67 2 anni fa su tio
ma UNIA , servizio delle IENE italia 1, non diceva che non esistevano problemi nel mercato ticinese ... tutto Ok e ora si accorge dei disoccupati?
comp61 2 anni fa su tio
le ditte italiane le abbiamo attirate, ora buttiamo fuori i lavoratori italiani. Questo era l` obbiettivo, o no?
siska 2 anni fa su tio
Sì per viaggiare e trovare lavoretti per mantenersi (oggi come oggi??) in giro per il mondo bisogna avere CONTANTI e se non hai CONTANTI devi chiedere aiuto finanziario ai tuoi genitori e SE i tuoi genitori hanno già difficoltà finanziarie come fai a prendere il treno, l'aereo o eventualmente l'auto? E poi devi mantenerti un'affitto, la luce etc. etc. = se hai genitori abbastanza benestanti o benestanti già in natura allora puoi decidere di andare dove naturalmente sempre se i tuoi genitori ti infilano la carta di credito altrimenti cosa fai? Quindi il prendere (SU) andare a fare, lavorare, pagare lo trovo un discorso semplicistico privo di conoscenza e oltrettutto questi bei discorsi andavano bene negli anni '70 e '80!
Alìbabà 2 anni fa su tio
@siska E' vero che negli anni 70 e 80 era più semplice, ma io ho due nipoti che lo stanno facendo da un paio d'anni e se la cavano benissimo. Tra l'altro, attualmente si trovano a Singapore dove hanno trovato un lavoro che qui manco se lo sognerebbero. Aiuto dalla famiglia? Sì, qualcosa, ma non cifre importanti. Tra l'altro, oggi dovunque tu vada ti chiedono esperienze internazionali (e non necessariamente da fisico nucleare), un inglese perfetto e la disponibilità a viaggiare.Lo sai che se lavori da McDonald's gli uffici del personale valutano l'esperienza positivamente? E la ragione, al di là della facile ironia, è che McDonald's vanta un'organizzazione che ti insegna moltissimo. Ci sono passati moltissimi laureati per guadagnarsi i primi soldini.Il fatto è che molti giovani non hanno lo stimolo perché sono cresciuti, ricchi o poveri che siano, troppo comodi in un Ticino che sembrava l'ombelico del mondo.
comp61 2 anni fa su tio
@Alìbabà e io torno a dire che ai nostri ragazzi devono cominciare con l`inglese alle elementari, ma non mi ascolta nessuno cazzo. Poi arriva il primo pirlotto dal sud e ci bagna il naso.... La sveglia è suonata da un pezzo, ma noi no fedeli alla bandiera con francese + tedesco.... Fino in svizzera tedesca l`hanno capito che il futuro è l`inglese.
siska 2 anni fa su tio
E come mai esistono così tanti giovani in Ticino che non possono ottenere un impiego dovuto? Mah chissà chi saranno i fautori e poi siete ancora qui a lavorare a maglia ben sapendo che quando le calze saranno pronte non andranno mai indossate dai giovani locali semmai verranno indossate da personale frontaliero.
Alìbabà 2 anni fa su tio
Partire, viaggiare, fare lavoretti per mantenersi, imparare le lingue dal vivo, conoscere il mondo. Ce ne sono che seguono questa strada, che è comunque una grande esperienza di vita. Altro che timbrare!
Gio 2 anni fa su tio
Vergognoso che la prima cosa che fa uno che ha finito l'uni va a timbrare. Ma che strano !!!!! Ah già, ma questi a UN1A non interessano, dato che mai si affilieranno.
patrick28 2 anni fa su tio
Basta dare la colpa ad altri. sarà colpa dei giovani se non trovano ! Basta politicamente corretto !
gabola 2 anni fa su tio
invece di ingrandire il liceo,fate un numero fisso ed esami di ammissione,x gli altri esistono gli apprendistati....e si,lavorare invece di crogiolare dietro ad un tavolo....
Alìbabà 2 anni fa su tio
@gabola Sono d'accordo; sennonché, il problema del Liceo è che non c'è un'integrazione tra Elementari, Medie e Liceo. Le difficoltà che presenta quest'ultimo altro non è che la carenza di formazione precedente (o chiamiamola mancanza di priorità culturali).
limortaccituoi 2 anni fa su tio
@gabola A livello internazionale la Svizzera conta qualcosa esclusivamente per i servizi che offre in determinati campi. Non sto assolutamente svilendo il settore primario primario la industria e o manifattura che rispetto tantissimo...però la svizzera non ha bisogno di idraulici o di meccanici. E questo ne va del benessere di tutti.
lo spiaggiato 2 anni fa su tio
Uno dei promotori dell'iniziativa PRIMA I NOSTRI aveva affermato che ai ticinesi non piace lavorare...
patrick28 2 anni fa su tio
FORZA UNIA ! SEMPRE
prophet 2 anni fa su tio
strano...e si che l' IRE disse che tutto era OK...
Diablo 2 anni fa su tio
Ci vuole un esperto per valutare una situazione del mercato del lavoro al collasso ? Dove giovani non trovano lavoro, padri e madri di famiglia lo perdono....per quale ragione ? Semplicemente paghi 2 e prendi tre oltre frontiera......
dexter 2 anni fa su tio
La vera notizia è che ci sono esperti alla cassa disoccupazione. :-)
KilBill65 2 anni fa su tio
@dexter Come no!!!......
moonie 2 anni fa su tio
@dexter ahaha per di più sono tutti educati e non ti umiliano nemmeno un po'!
Nicola Alini 2 anni fa su fb
Tutte cazzate ???
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-05-20 01:01:13 | 91.208.130.86