Foto Tipress
CANTONE
06.10.2016 - 16:170

Volete (ri)trovare lavoro? Non siate snob, fate uno stage

Sindacati e patronato scommettono sui periodi di prova in azienda, anche di pochi giorni e per chi ha già esperienza: «Servono a conoscersi». Al via programmi di collocamento intensivi nel commercio

LUGANO - Non sempre la teoria è tutto. Anzi, a volte è davvero poca cosa. Troppo poca, addirittura: vedi impiegati di commercio, dove «trova più facilmente lavoro chi svolge un apprendistato duale - osserva il direttore Nicola Giambonino - di chi ha frequentato una scuola a tempo pieno».

«Manca la pratica» - Più completa dal punto di vista culturale, meno formativa da quello della pratica. Specie in un settore che va controcorrente: «Il fenomeno della disoccupazione ha toccato di recente livelli attorno al 3% - osserva il capo ufficio misure attive della sezione lavoro Felix Lutz - E in Ticino quest'anno il tasso è più basso che nel resto della Svizzera. Ma il commercio fa eccezione: le sue difficoltà sono in aumento. È l'unica categoria qualificata che fa così fatica a entrare nel mercato del lavoro e ha sempre un numero di disoccupati fra gli 800 e i mille: perché manca la pratica»».

Quadruplicare gli stage - Ecco spiegato il motivo per cui il Ticino ha deciso di scommettere sugli stage: e di incrementare la collaborazione fra sindacato e patronato, già attivi dal 2010 con il progetto Restart. Un sostegno al collocamento partito con il settore vendita, allargatosi poi al commercio e ora in procinto di venire aggiornato e implementato. Se nel 2014 gli stage sono stati 120, 86 l'anno successivo, per il 2017 se ne auspicano 450: o almeno questa è la capacità di accoglienza del nuovo percorso dove sono saranno avviate attività specifiche da svolgersi nell'arco di un mese invece di tre, con stage in azienda più brevi, di cinque giorni al massimo.

Conoscersi, per piacersi - Il tempo utile a conoscersi, piacersi: anche sul lavoro. Dopo dieci anni trascorsi a fare a barista, così Maria ha trovato finalmente il lavoro per cui aveva studiato; allo stesso modo, Michelle lavora ormai da un anno e mezzo. in fondo lo stage altro non è che «un'arma», dice Thomas Robbiani, coach al Centro di formazione professionale di Lugano. «Un periodo di prova. Si dà prova di se stessi, si piace, si viene assunti: anche da chi, magari, prima non avrebbe scommesso un centesimo su di te. Conoscersi è fondamentale: soprattutto in un periodo in cui la percentuale di annunci di lavoro pubblicati sui media è in diminuzione».

Un'arma: ma "solo" nel 40% dei casi - Nel 40% dei casi, l'incontro si trasforma poi in contratto.«Un tasso di riconversione interessante», osserva Giuseppe Rauseo, responsabile del Cfp. Eppure, offerta ai profani, la percentuale sembra dire che ancora molto resta da fare. Si comincia nel 2017. 

Commenti
 
Robe Ravizza 2 anni fa su fb
Ma chi prende per uno stage gente con già esperienza... Non lo fa nessuno!!!
Kama 2 anni fa su tio
dove andremo a finire...già da un po' alcune aziende fanno le furbette e con la scusa dello stage sfruttano manodopera a basso costo..finito uno via l'altro.. e adesso vorreste "legalizzare" questo modus operandi credendo che sia d'aiuto per i giovani? crea solo precarietà...come tirarsi la zappa sui piedi... Gli aiuti ci sono già, un esempio tra tanti la disoccupazione che per reintegrare un disoccupato nel mondo del lavoro offre agevolazioni tipo per 6 mesi pagano la metà dello stipendio del dipendente, cosa succede? assumono si, ma al termine dei sei mesi lasciano a casa con qualche scusa e via, ne pescano un altro per altri sei mesi... Alcune fondazioni che fanno fare stage a destra e a manca stesso risultato come per gli aiuti della diso..
Marco Niederhauser 2 anni fa su fb
Tipico sempre a colpevolizzare i disoccupati
Angelika Esthétique 2 anni fa su fb
Te lo tiro in testa lo stage!!! Ma per piacere!!!! Gli stages servono ai giovanissimi o per chi vuol cambiare settore di per farsi un'idea del mestiere, ma non ha chi ha un diploma federale che già attesta la sua capacità! ?
Cinzia Casalini 2 anni fa su fb
Sandra Carvalho Cardoso Francesca Policardi leggete qui
Amelio Dal Cero 2 anni fa su fb
Tre anni che i miei ragazzi stanno aspettando di fare qualche stage....diteci dove!
Anastasia Cuomo 2 anni fa su fb
E chi fa snob? Ma allo stage poi vogliono ragazzini dopo scuola eh
Casa Grow 2 anni fa su fb
Bene, chi viene da me a lavorare a gratis nel mio programma intensivo? vi aspetto per un colloquio domani dalle 8:00 in ufficio. Ricordate di portare i soldi per pagarvi l'aria che vi serve per lavorare. Turni di 12 ore con 10 min di pausa, benvenuti bambini dai 4 anni. Sono contento che il Cantone Ticino mi da la possibilità di schiavizzare tutti questi disoccupati legalmente, grazie. Bravi politici, siete andati a fare scuola in Siberia dal Putin???
gigipippa 2 anni fa su tio
Ma esiste la fondazione del terzo millennio che già, quasi a cottimo propina stage in aziende che perennemente sono in balia di situazioni tribolate. Il principio è sicuramente valido, ma poi come il Ticino vuole nessuno controlla.
Roby Sky 2 anni fa su fb
Cioè io CH fare ancora il favore a voi di tornare a fare uno stage ad una certa età...perché non volete che i ticinesi lavorino nel loro paese?? Hahaha ha ????????snob?? Sempre lavorato professionalmente e con rispetto ecc ecc ecc pagato sempre ecc ecc ecc snobbone sarà lei!!!
Francesco Piraneo Giuliano 2 anni fa su fb
Beh io l'ho chiesto di fare uno stage per acquisire nuove competenze; purtroppo erano al completo... (gratis ovviamente)
Anna Palmieri 2 anni fa su fb
si ditemi dove e come
Bia Rebu 2 anni fa su fb
Mira il dito
Roberto DP 2 anni fa su fb
https://youtu.be/Uwb13m_XYys
Marzio Fontebasso 2 anni fa su fb
???????muoio ??????
Geppo Geppi 2 anni fa su fb
Ahahahahahahah ....non siate snob ! Ai politici e sindacalisti direi invece : " Non continuate ad aggrapparvi alla nave che affonda, andate a cercarvi un vero lavoro o emigrate...mantenuti" !
Manuel Magri 2 anni fa su fb
Complimenti! Come pubblicizzare lo sfruttamento a basso costo se non a gratis! Che schifo!!
Mirko Sanchez 2 anni fa su fb
Il lavoro va pagato. Gli stage servono per gli apprendisti o per vedere se una persona é idonea a tale lavoro. Per chi ha un diploma che certifica le sue abilità e capacità o chi ha l'esperienza comprovata, ci sono i tre mesi di prova nel contratto dove posso lasciarti a casa se non gli stai bene.Gli stage di tre mesi non servono a niente se non prendere in giro e sfruttare chi già si trova in difficoltà.la maggior parte di questi stage non porta mai ad un assunzione, sono buoni solo per riempire il tuo curriculum e restare in attività (come loro ti dicono) e per le aziende avere manodopera" gratutita".
Roberto DP 2 anni fa su fb
Come succede in Italia...
Raffaella Norsa 2 anni fa su fb
Roberto DP ti sbagli in Italia non esistono gli stage per le persone adulte che hanno un diploma o comunque una certa professionalità. In Italia gli stage li fanno gli studenti che si sono appena laureati!.
Deborah Peverada 2 anni fa su fb
Si si certo utili per l amor di dio ma un datore così facendo ha chi lavora a costo 0 per poi neanche assumerlo. Al giorno d oggi sinceramente ste genialata lascia il tempo che trova
Andrea Bianchi 2 anni fa su fb
Dimenticavo: basta insultare i disoccupati generalizzando, specialmente chi ha i piedi al caldo in posti statali.
Emi Andrea Cereghetti 2 anni fa su fb
Quoto!
Dimitri Zhyganov 2 anni fa su fb
Siete dei geni ;) !!! Ma secondo voi , coglioni che non siete altro ( solamente perché avete il culo al caldo ) !!! Al meno uno di voi ha provato a parlare con un stagista ? Conosco stagisti da 4 anni... Ogni volta che li vedo , mi dicono sempre , ora è la volta buona , il capo mi ha detto che ho buone possibilità !!! È li rispondo sempre, non ti sei rotto/a di essere presa per il culo ???
Andrea Bianchi 2 anni fa su fb
Ancora con questo tasso di disoccupazione al 3% in Ticino? Si tratta di un dato estivo, quando alcuni disoccupati trovano un lavoro stagionale grazie alle attività turistiche, della Seco che quindi tiene conto dei soli iscritti agli Urc. Perché non dite la verità, cioè che la disoccupazione, considerati l'ultimo dato Ilo, 6,2% della popolazione attiva, pari ad 11'600 persone: http://www.bfs.admin.ch/bfs/portal/fr/index/themen/03/03/blank/data/01.html (seconda e quarta tabella Excel), e le persone che sono finite in assistenza perché hanno terminato le indennità di disoccupazione, circa la metà delle persone che a fine 2014 percepivano l'assistenza, 4531 persone, si trovavano in assistenza perché disoccupate: http://service.ticinonews.ch/files/www/ticinonews.ch/docs/4bhk/9cyk.pdf (pag. 25, F. 16), ad oggi in Ticino è attorno al 9%, pari a circa 16'000 persone? Inoltre con uno stage (gratuito?) di non più di una settimana lavorativa in un ufficio si può dare ben poca prova delle proprie capacità, infatti il periodo di accompagnamento per i nuovi collaboratori dura in media 6 settimane. Infine il problema non consiste solo nella mancanza di pratica: chi consegue la Maturità professionale commerciale svolge un anno di pratica in azienda eppure tanti, come me, non trovano comunque un posto di lavoro. Lutz dimentica di dire che i frontalieri nei settori impiegato di vendita e di commercio sono aumentati esponenzialmente, dati dell'Ufficio federale di statistica oggi non più disponibili parlavano di un aumento da 1500 a 9500 impiegati amministrativi dal 2002 al 2014, +8000 frontalieri impiegati in 12 anni quando ogni anno escono dai tre Cpc e dalla Commercio di Bellinzona centinaia di giovani formati disposti a lavorare da subito, almeno per una prima esperienza, tanto che oggi quasi un frontaliere su sette lavora in questi rami con le conseguenze che tutti conosciamo: dumping degli stipendi, precariato ecc..
Sken Thredson 2 anni fa su fb
Bravo. Finalmente qualcuno che lo capisce. ??
Andrea Bianchi 2 anni fa su fb
Sken Thredson Tante persone si stanno svegliando, credo che gli unici che credono ancora che il dato Seco sulla disoccupazione sia rappresentativo della situazione del Ticino sono quasi tutti i media ed il Cantone, purtroppo tante persone credono ancora alle soluzioni da bar.
Rosaria Rimedio 2 anni fa su fb
Io lo già fatto lavorato per uno stage di 4 mesi con il direttore che mi diceva che mi prendeva e poi grazie e arrivederci. I datori dalla disoccupazione x ogni stage prendono 1000 chf
Deborah Peverada 2 anni fa su fb
A pure? Oltre ad avere qualcuno che lavora a gratis prendono pure soldi?
Rosaria Rimedio 2 anni fa su fb
E gia e proprio così
Deborah Peverada 2 anni fa su fb
Si ma siamo presi per il fondelli in tutti i sensi guarda....
Andrea Bianchi 2 anni fa su fb
Deborah Peverada Per non parlare delle delle misure della L-rilocc: http://www4.ti.ch/fileadmin/DFE/DE-SDL/rilocc/RapportoLRilocc2015.pdf . Una di esse si chiama "Incentivo all’assunzione" e prevede che il Cantone paghi la parte di contributi sociali dei datori di lavoro di determinate aziende che assumono, peraltro non per forza con contratti a tempo indeterminato, persone residenti oppure domiciliate in Ticino. L'anno scorso il Cantone ha speso quasi 2,6 mio. di Chf per non più di 2100 persone. Persone che poi non di rado terminata la possibilità di sfruttare gli incentivi statali da parte delle aziende sono licenziate da queste ultime a prescindere dalle loro abilità professionali.
Fabio Ambrosini 2 anni fa su fb
Vergognoso ?
lo spiaggiato 2 anni fa su tio
Se uno cerca veramente lavoro non vedo perché dovrebbe fare uno stage...
lo spiaggiato 2 anni fa su tio
@lo spiaggiato Corr: Se uno cerca veramente lavoro non vedo perché non prenda in considerazione uno stage... per male che vada perde 5 giorni...
Moga 2 anni fa su tio
@lo spiaggiato contratti collettivi e minimi salariali, tutto il resto è aria fritta
Elena Maretti 2 anni fa su fb
....SNOB???....
Fabio Ambrosini 2 anni fa su fb
Stage = sfruttamento legalizzato...formazione continua...bla bla...altro modo x avere gente pagata un tubo...buffoni
Marco Allegrini 2 anni fa su fb
Bla bla bla.. noi stage e frontalieri lavoro fisso. Collocatore ? Non serve a niente
Francesco Sottobosco 2 anni fa su fb
Snob, choosy... non facciamo il jobs act giusto perché da noi non serve, i diritti dei lavoratori fanno già ridere così.
Carla Bühler-De Jesus 2 anni fa su fb
Bravo
Alessandro Crippa 2 anni fa su fb
Si così le aziende campano passando da uno stagista all''altro
Carlo Aieie 2 anni fa su fb
Chiudete gli Urc.. anzi si dovrebbero chiamare ufficio controllo timbri e basta !!! Ahaha collocamento si come no....cosa collocano???? Ti assegano ad un qualche inutile POT cosi da far momentaneamente scendere la percenutale di diso... non perche sono utili ......
Anthony Posimo 2 anni fa su fb
Io ci sono stato in disoccupazione, e le figure dei collocatori/trici sono molto inutili. Se uno vuole discutere di una strategia di lavoro ti ridono in faccia. In 2 anni è riuscita a farmi una penalità in quanto avevo trovato lavoro, lavoravo e non ho fatto in tempo ad avvisare il giorno dell'appuntamento. Scandalosi, pagati bene che fanno ferie tutti i periodi dell'anno, soprattutto quando ci sono ponti. Bisogna fare un'iniziativa popolare per chiuderli o renderli privati
Carlo Aieie 2 anni fa su fb
Completamente daccordo !!!! Dovrebbero proporre fin dal primo giorno stage.. buttarti dentro ditte per 2 settimane in prova..poi in un altra...poi in um altra..fino a che una decide di assumere.. ma non 4 mesi di Pot a fare niente di utile...lavoretti del cavolo tanto per tenerti occupato.... ho bisogno di lavorare cavolo !!!!!!!!!!!!!!!!! Dovrebbero iserirti in scuole di gestione del mondo del lavoro...strategie... dovrebbero ripeto buttarti dentro a ditte... non ai Pot.... dove non hai mai tempo di fare serie ricerche.... dovrebbero avere psicologi e tanto altro...... non solo controllare timbri... chiamare aziemde se hai davvero mamdato la lettera ecc.... io son da suicidio e non mi hanno mai aiutato... mai mai... anche li tutta una truffa....ormai quando le cose son in mano al Governo..uct ufficio controllo timbri.
Raffaella Norsa 2 anni fa su fb
Carlo Aieie i corsi POT sono demenziali ed é una truffa legalizzata. Persone laureata che devono farsi prendere in giro da questi collocatori e andare ai corsi POT per mettere le pile nelle sveglie, tagliare le lenzuola o fare portafogli di pezza con la macchina da cucire. Allucinante!!!
Domenico Garavaglia 2 anni fa su fb
In Italia gli stage servono solo a far lavorare gratuitamente i ragazzi !
Deborah Peverada 2 anni fa su fb
Pure qui tranquillo
Casa Grow 2 anni fa su fb
tranquilli, adesso anche gli adulti lavorano gratis
Raffaella Norsa 2 anni fa su fb
hai detto giusto i ragazzi o le persone appena laureate. Purtroppo qui ti mandano a fare stage assurdi che a persone formate non servono assolutamente a niente mentre l'azienda ci guadagna!!!
Svizzeraefieradiesserlo 2 anni fa su tio
Cominciamo a togliere gli uffici di collocamento, che sono inutili.
Anthony Posimo 2 anni fa su fb
Chiudete gli urc
moonie 2 anni fa su tio
eh si come no. ma se uno cerca una figura professionale che ha studiato per quello anche se magari ha praticato poco, ci sono i periodi di prova almeno di 1 mese. Un periodo che ha un senso compiuto per "conoscersi e piacersi", ma soprattutto valutare in modo consono le capacità e se quel lavoro è quello che cerco. Però va pagato vero? Lo stage di 5 giorni serve già ora solo per coprire buchi senza investire un centesimo... perché in 5 giorni sai a malapena come girarti e nient'altro! qui si racconta di Marie e Michelle, ma una statistica serie su quanti stage hanno poi portato ad un'assunzione no? Questi stage li ho visti proporre anche ad un artigiano con 25 anni di esperienza, licenziato per posto a uno che costava la metà, a lavorare gratis su un cantiere che aveva fretta di finire. Ovviamente l'ultima cosa che ha avuto alla fine è stata un'assunzione e tanto meno una discussione su questa possibilità lontana. che dire d'altro.... la politica sta sistematicamente lavorando all'abbassamento del costo del lavoro, nien'altro
Potrebbe interessarti anche
Tags
stage
lavoro
commercio
pratica
prova
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-12-12 18:12:48 | 91.208.130.87