Foto d'archivio (Tipress)
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
9 ore
«Metà dei clienti scappati per il pass»
Nel mondo "bio" la diffidenza nei confronti dei vaccini è maggiore. Lo sfogo di un esercente in difficoltà
CANTONE
11 ore
Frontalieri e compensazione finanziaria, versati oltre 90 milioni
La cifra è stata comunicata oggi, in occasione della riunione delle delegazioni italiana e svizzera
LUGANO
11 ore
GAM, a casa 17 dipendenti
Il gestore patrimoniale zurighese ridimensiona le attività a Lugano
MENDRISIO
11 ore
La biblioteca si trasferisce e diventa una palestra
Il progetto SportAcademy riunirà sotto lo stesso tetto, a Genestrerio, diverse discipline sportive.
LUGANO
11 ore
Polo turistico congressuale, le proposte non sono conformi
Gli esperti hanno ritenuto che non vi sono le basi per aggiudicare il concorso.
CHIASSO
12 ore
Troppa incertezza, nessuna Espérance
L'edizione 2021 di Espérance in Musica non avrà luogo
CANTONE
16 ore
Salario minimo: «La situazione va monitorata»
Le parti convocate al tavolo delle discussioni hanno condiviso che la deroga prevista per i CCL non va stralciata.
CANTONE
16 ore
Fattacci fra Semine e Locarno, arrivano le prime sospensioni
Per far luce sull'accaduto è stata pure avviata un'inchiesta, il cui rapporto è atteso a inizio ottobre.
CANTONE
17 ore
Isole di Brissago: il giardino ha un nuovo responsabile scientifico
Si tratta di Alessio Maccagni di Tenero. È entrato in servizio lo scorso 1. agosto
CANTONE
17 ore
I Giudici di pace hanno un nuovo manuale
La pubblicazione rappresenta un sussidio didattico essenziale per svolgere la funzione.
MENDRISIO
17 ore
Moglie del municipale, Robbiani non molla la presa
Il Consigliere comunale di Lega-UDC-UDF biasima il comportamento dell'esecutivo: «Non esistono cittadini di Serie A e B»
CANTONE
17 ore
Punizioni corporali, il Governo ticinese scrive a Berna
Il Consiglio di Stato vuole iscrivere nel Codice civile delle normative che proibiscano tutte le punizioni corporali.
CANTONE
18 ore
In Ticino 36 contagi e un altro decesso
Le persone ospedalizzate a causa del coronavirus salgono a 16, sei delle quali in terapia intensiva.
CANTONE / SVIZZERA
18 ore
Pse e velodromo: gli Stati dicono sì
Votato a Berna il credito per gli impianti sportivi di rilevanza nazionale. Due anche in Ticino
MINUSIO/BRIONE SOPRA MINUSIO
19 ore
Lavori notturni sulla cantonale a Minusio e Brione sopra Minusio
Previste perturbazioni del traffico da lunedì 27 settembre a sabato 9 ottobre, dalle 20 alle 6 del mattino.
CANTONE
22 ore
Il monopattino è roba da grandi
I monopattini elettrici sono vietati ai minori di 14 anni. Ma spesso i genitori non lo sanno
CANTONE
26.08.2016 - 09:520

Cinque misure per il patrimonio forestale ticinese

Le ha approvate il Consiglio di Stato e riguardano i Comuni di Gambarogno, Biasca, Osogna, Breggia e Acquarossa

BELLINZONA - Sono cinque le nuove misure d’interesse forestale approvate dal Consiglio di Stato. Come riferisce il Governo cantonale in una nota diramata venerdì mattina, «esse riguardano principalmente la sistemazione di strade forestali, la realizzazione di un sistema di controllo e di preallarme, lavori di premunizione, l’ampliamento di una pista forestale ed interventi selvicolturali. Tali provvedimenti interessano i Comuni di Gambarogno, Biasca, Osogna, Breggia e Acquarossa».

Nel dettaglio, le opere previste concernono lavori di sistemazione della strada di accesso al bacino per l’acqua potabile di Caviano, nel Comune di Gambarogno; la realizzazione di un sistema di controllo e di preallarme e la sistemazione della strada forestale Stampa-Pont Sceng per la frana Biborgo in Val Pontirone, nel Comune di Biasca; lavori di premunizione relativi alla messa in sicurezza della linea FFS in zona Osogna (Combra) e su una casa d’abitazione nel Comune di Osogna; l’ampliamento della pista forestale Gaggio-Arla, tratta Laorina-Arla, nel Comune di Breggia, frazione di Cabbio; interventi selvicolturali nel bosco di protezione di Castreda, nel Comune di Acquarossa, frazione di Corzoneso. 

Sistemazione strada di accesso al bacino per l’acqua potabile di Caviano (Comune di Gambarogno) 

L’intervento di sistemazione della strada di accesso (della lunghezza di 1200 metri) al bacino di Caviano è indispensabile per assicurarne la viabilità e per migliorare la sicurezza delle zone abitate sottostanti con la creazione di camere di ritenuta a monte della strada. Il Consiglio di Stato ha approvato il progetto definitivo del Comune di Gambarogno e il relativo preventivo di CHF 589'800.-. Per l’esecuzione dei lavori, al Comune di Gambarogno è concesso un sussidio globale (cantonale e federale) del 55.5% di CHF 589'800.-, pari al massimo a CHF 327'339.- (sussidio cantonale di CHF 150'399.-).

Realizzazione sistema di controllo e di preallarme e sistemazione della strada forestale Stampa-Pont Sceng (Comune di Biasca) 

A seguito del movimento franoso attivo da tempo, si rende necessaria l’adozione di misure atte a gestire le situazioni di emergenza e ad assicurare la viabilità della strada forestale Stampa-Pont Sceng, in modo da garantire la sicurezza agli abitanti della Val Pontirone e agli utenti della strada cantonale della Valle di Blenio. È approvato il progetto definitivo del Comune di Biasca e il relativo preventivo di CHF 565'000.- concernente il sistema di controllo e di preallarme per la frana Biborgo-Fontana in Val Pontirone e la sistemazione della strada forestale Stampa-Pont Sceng (periodo 2016-2025).

Per l’esecuzione del sistema di controllo e di preallarme, al Comune di Biasca è concesso un sussidio globale (cantonale e federale) del 70% di CHF 85'000.-, pari al massimo a CHF 59'500.- (sussidio cantonale di CHF 29'750.-). Per la sistemazione della strada forestale Stampa-Pont Sceng è concesso un sussidio globale (cantonale e federale) del 60% di CHF 480'000.-, pari al massimo a CHF 288'000.- (sussidio cantonale di CHF 144'000.-). 

Lavori di premunizione (Comune di Osogna)

È approvato il progetto definitivo delle Ferrovie Federali Svizzere (FFS) per i lavori di premunizione relativi alla messa in sicurezza della linea FFS n° 600 in corrispondenza del km 135.700 in zona Osogna (Combra) e sulla casa d’abitazione al mappale n° 927 RFD di Osogna e il relativo preventivo di CHF 697'410.-. Per l’esecuzione di tali opere, alle Ferrovie Federali Svizzere è concesso un sussidio globale (cantonale e federale) del 50% sull’importo di CHF 697'410.-, pari a CHF 348'705.- (sussidio cantonale di CHF 104'611.50). I lavori di premunizione si rendono necessari al fine di garantire la sicurezza
contro la caduta massi. Ampliamento pista forestale Gaggio-Arla (Comune di Breggia)

La pista forestale Vallera-Gaggio-Laorina riveste, per la gestione dei boschi di protezione della Valle di Muggio, un’indiscussa importanza. La realizzazione di una pista forestale della lunghezza di 535 metri, quale prolungamento di quella esistente (Vallera-Gaggio) permetterà il transito di veicoli forestali e di esboscare dal bosco di protezione ingenti quantitativi di legname con l’utilizzo di mezzi terrestri (trattori e teleferiche) in sostituzione dell’elicottero. Il Consiglio di Stato ha approvato il progetto definitivo, inoltrato dall’associazione dei Comuni del Generoso–Regione Valle di Muggio–Val Mara e Salorino (RVM) all’Ufficio forestale del 6. Circondario di Muzzano, concernente l’ampliamento della pista forestale Gaggio-Arla, tratta Laorina-Arla, nel Comune di Breggia, frazione di Cabbio e il relativo preventivo totale di CHF 360'000.- con i rispettivi prezzi unitari. Per l’esecuzione dei lavori, all’Associazione dei Comuni del Generoso– RVM è concesso un sussidio globale (cantonale e federale) del 60% di CHF 360'000.-,
pari a CHF 216'000.- (sussidio cantonale di CHF 108'000.-).

Interventi selvicolturali bosco di protezione di Castreda (Comune di Acquarossa)

Gli interventi selvicolturali nel bosco di protezione sono fondamentali per garantire a medio lungo termine la funzione protettiva del bosco. A tale scopo, il Consiglio di Stato ha approvato il progetto definitivo del Patriziato di Leontica, nel Comune di Acquarossa, per interventi selvicolturali nel bosco di protezione di Castreda nel Comune di Acquarossa, frazione di Corzoneso e il relativo preventivo totale di CHF 312'000.- (costi lordi). Per l’esecuzione dei lavori, al Patriziato di Leontica è concesso un sussidio globale (cantonale e federale) del 70% di CHF 312'000.-, pari, al massimo, a CHF 218'400.- (sussidio cantonale di CHF 156'000.-).

 


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-24 04:16:15 | 91.208.130.87