Ti Press
CANTONE
16.06.2016 - 11:030
Aggiornamento : 15:40

Nicola Pini eletto Presidente della Ticino Film Commission

Confermata la nomina, approvata all’unanimità da tutte le associazioni di settore rappresentate nel consiglio di fondazione, di Nicola Pini quale Presidente della Ticino Film Commission (TFC).

BELLINZONA - «Siamo molto grati a Nicola Pini per aver accettato il nostro invito ad assumere la Presidenza della Ticino Film Commission» ha annunciato oggi Michela Pini, Presidente della Fondazione TFC «un ruolo ricoperto con discrezione, dedizione e grande professionalità nella complessa e critica fase di start up da Mario Timbal, che ringrazio a nome di tutte le associazioni professionali dell’audiovisivo del Canton Ticino. La nascita della Ticino Film Commission, quale progetto di sviluppo economico regionale, è stata resa possibile grazie al sostegno dell’Ufficio di sviluppo economico del Cantone, di cui ringraziamo Valesko Wild e Manuel Cereda che hanno creduto nel progetto. Allo stesso tempo, essa non sarebbe stata possibile senza il riconoscimento del parlamento cantonale che, condividendo la proposta governativa e il rapporto del relatore Carlo Luigi Caimi, ha così riconosciuto l’esistenza di una vera e propria industria dell’audiovisivo, un’industria viva grazie a professionisti del settore, il cui indotto economico è importante, in crescita e pronto a svilupparsi ulteriormente. Quella che attende Nicola Pini, date anche le limitate risorse finanziarie a disposizione della TFC, è sicuramente una sfida complessa» ha concluso Michela Pini «ma siamo sicuri che questo giovane e brillante esponente della politica ticinese saprà cogliere questa nuova avventura con l’entusiasmo, l’impegno e la serietà che lo contraddistinguono».

Dal canto suo, Nicola Pini, dopo aver ringraziato la Presidente e i membri della Fondazione per la nomina, ha sottolineato come «In un tempo in cui le rendite di posizione economiche e turistiche si stanno assottigliando, se non sgretolando, è ancora più importante per il nostro Cantone identificare e sviluppare nuove professioni, nuove modalità di lavoro, nuovi canali di promozione regionale. Da qui l’importanza della Ticino Film Commission, che con la sua attività quotidiana cerca di attirare la produzione cinematografica nazionale e internazionale nel nostro Cantone con l’intento di promuovere l’immagine della nostra destinazione turistica e di portare indotto e lavoro alla nostra economia. Ribadiamolo,» ha concluso Nicola Pini, «il cinema non è solo libertà, cultura, dibattito, vita, arte; il cinema è anche e soprattutto industria, industria cinematografica. Il cinema è attività economica, estetica e tecnologica, produzione, montaggio, promozione e marketing, eventi. È, appunto, industria, un’industria che dobbiamo considerare e valorizzare. Nulla di nuovo, ce lo aveva già detto Woody Allen: il cinema è sicuramente show tanto quanto business: non per niente, il cinema è show business».

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-04-10 05:43:33 | 91.208.130.87