Tipress
MAGGIA
15.06.2016 - 06:260

Maggia avrà la videosorveglianza

Una mozione presentata nel 2014 dagli esponenti UDC è stata accolta ieri sera dal Consiglio comunale. «Strumento utile ma non vogliamo un Comune stile "Grande Fratello"»

MAGGIA - Nella seduta di ieri sera, il Consiglio comunale di Maggia ha accettato, grazie al voto compatto del gruppo PPD e a parte degli esponenti PLR e Lega, con 18 favorevoli e 10 contrari, la mozione presentata nel febbraio 2014 dai consiglieri comunali UDC /SVP / Ex Agrari Ermes Agostini e Simone Franceschini, la quale chiedeva al Comune di adottarsi di un regolamento concernente la videosorveglianza.

Lo annuncia la sezione UDC/SVP/Ex Agrari del Distretto di Vallemaggia tramite un comunicato stampa. In esso viene ribadito che «la mozione era nata per dare nelle mani del Municipio una strumento, nonché una determinata libertà d’azione, per contrastare i danneggiamenti della proprietà pubblica, a tutela della stessa, come dell’ordine pubblico e dell’integrità fisica dei cittadini».

Non si vuole però un Comune stile «Grande Fratello». «L’adozione di tale regolamento - continuano gli UDC/SVP/Ex Agrari - permetterà al Municipio, in specifiche occasioni o d’innanzi a situazioni particolari, tenendo conto del principio di proporzionalità, di adottarsi di un sistema, anche temporaneo, di videosorveglianza, così da far fronte agli eventi e contrastare gli episodi che indirettamente creano spese a carico del comune, rispettivamente dei contribuenti».

La videosorveglianza, secondo la sezione UDC/SVP/Ex Agrari, dà la possibilità al Municipio di rispondere celermente a fatti che nuocciono alla comunità. «Anche perché tale libertà d’intervento é ristretta dal limite finanziario dei mandati a solo decisione dell’Esecutivo; insomma l’adozione di un impianto di videosorveglianza fisso e duraturo dovrà comunque passare l’avvallo del consiglio comunale».

L’esponente UDC in Consiglio comunale è molto soddisfatto e ha elogiato il Municipio «per l’ottimo lavoro svolto, nonché per la sensibilità dimostrata nelle motivazioni che hanno portato alla mozione».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-09 14:23:18 | 91.208.130.89