CANTONE
04.06.2016 - 10:170
Aggiornamento : 10:57

Perché il tunnel non crolla? In futuro esisteranno ancora le automobili?

Queste ed altre risposte alla grande festa popolare al San Gottardo, all'insegna della mobilità del futuro

POLLEGIO - Attraversare il tunnel più lungo del mondo, partecipare a un evento che entrerà nella storia e gettare uno sguardo alla mobilità del futuro: questo e altro ancora attende i visitatori che si recheranno alla grande festa popolare al San Gottardo.

Tra le 50'000 e le 100'000 persone attraverseranno la galleria di 57 chilometri nei due giorni di festa. Alle ore 9.00 è ufficialmente iniziata la festa popolare, che si svolge a Erstfeld e Rynächt nel canton Uri e a Pollegio e Biasca in Ticino. Il primo convoglio carico di gente è partito da Rynächt in direzione sud alle 8.44. Il primo treno al portale meridionale è partito alle 10.05 da Pollegio. Le altre partenze seguiranno ogni 20 minuti circa.

Oltre a numerose esposizioni sulla costruzione della più lunga galleria ferroviaria al mondo, in programma ci sono molte manifestazioni di carattere culinario, culturale e musicale.

Le tue domande troveranno una risposta - Perché il tunnel non crolla? Ce lo spiega il Politecnico di Zurigo nel padiglione Mobilità del futuro a Rynächt, dove è esposto anche «Skye», un drone sferico con le caratteristiche di un quadrirotore.

Il Politecnico di Losanna illustra invece il significato di gestione intelligente del traffico, che si basa tra l'altro sull'analisi di abitudini e flussi di traffico e può anche scannerizzare le emozioni dell'autista.

In futuro esisteranno ancora i trasporti pubblici e le auto proprie? L'Università di San Gallo invita i visitatori a riflettere sulle domande della mobilità di domani e dopo la manifestazione ne pubblicherà i risultati.

Il treno del futuro - A Rynächt ABB svela quanta alta tecnologia è nascosta nella galleria di base. I visitatori possono inoltre ammirare i robot di ultima generazione in azione. I due simulatori Giruno di Stadler Rail esposti a Erstfeld e Pollegio regalano un’anteprima di come sarà viaggiare dopo il 2019 attraverso il tunnel più lungo del mondo, anche dalla prospettiva del macchinista.

La mobilità del futuro è un tema di primo piano anche nelle altre aree dei festeggiamenti di Erstfeld, Pollegio e Biasca. A Erstfeld il Politecnico di Zurigo sfoggia la sua auto da corsa elettrica, che detiene il record mondiale di accelerazione. Nell'area di Biasca circolano autopostali a guida autonoma, mentro a Pollegio sono in programma voli di droni.

Commenti
 
Maurizio Manzardo 3 anni fa su fb
Prevenire
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-18 23:50:07 | 91.208.130.87