Tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
ASCONA
9 min
Strisce pedonali «da sorvegliare»
Il Municipio di Ascona vigila sugli scolari che attraversano la strada. Il PPD di Ascona plaude
LOCARNO
35 min
Ritorna lo “Strillone”: ecco Ticino Oggi
Nasce una nuova testata d’inchiesta nella Svizzera italiana. A dirigerla il 48enne Orlando Guidetti, ex poliziotto, che ora fa il giornalista
BELLINZONA
1 ora
L'OTR BAT anticipa preventivo e progetti per il 2020
Le novità? Un nuovo mandato di gestione dei Castelli, un aggiornamento delle tasse di soggiorno, una maggiore collaborazione con i partner sul territorio e nuovi investimenti
FOTO E VIDEO
ROSSA (GR)
1 ora
Abitazione in fiamme, ingenti i danni
Non vi sarebbero feriti o intossicati
LUGANO
2 ore
«Un regalo ai luganesi più ricchi»
Il PS spara a zero sulla riduzione del moltiplicatore a Lugano, e chiede «interventi sociali»
CAMPIONE D'ITALIA
2 ore
Spaccio in Ticino con base a Campione, due denunce
Nell'appartamento di un 32enne italiano residente in Svizzera trovati cocaina già confezionata per lo spaccio e diverse migliaia di franchi
CANTONE
4 ore
Comuni "più forti e vicini al cittadino"
Il Gran Consiglio ha ritenuto ricevibile l'omonima iniziativa legislativa sottoscritta da 62 Comuni ticinesi
CANTONE
4 ore
Congelamento dei ristorni, l’Udc aggiorna la mozione
Passato un anno, è stata presentata la “bis” per evitare che possa essere superata dagli eventi
CANTONE
4 ore
Legge sulla discriminazione: «Un primo passo verso la censura»
Per i giovani UDC, si limiterebbe eccessivamente la libertà d'espressione garantita dalla Costituzione
GRONO (GR)
4 ore
Un ottantina di nuovi impieghi nel quartiere "Biraria"
Vi troveranno posto uffici amministrativi, uno studio d'ingegneria e altri contenuti commerciali in affitto
STABIO
4 ore
Una piantina ad abitante per aceri e querce
Il municipio ha licenziato un messaggio con la richiesta di un credito per ricreare degli spazi naturali adatti alle attività ricreative
LUGANO
5 ore
La denuncia: «Posteggi introvabili o abusivi»
Sara Beretta Piccoli interpella il Municipio chiedendo lumi sui provvedimenti futuri
CANTONE
5 ore
Tre misure «per non essere più spremuti come limoni»
Il Gran Consiglio ha approvato (quasi) all'unanimità le tre iniziative cantonali elaborate da Raffaele De Rosa per correggere alcune lacune sui costi e sui premi legati alla sanità
CANTONE
5 ore
Tutela dei lavoratori in Gran Consiglio, sindacato soddisfatto
L’Ocst saluta con soddisfazione il via libera al rafforzamento dell’importanza dei contratti collettivi di lavoro
CANTONE
6 ore
Riforma del liceo, ecco la petizione del Sisa
Il sindacato chiede al Consiglio di Stato di sospendere l'introduzione del nuovo piano settimanale
LUMINO
24.05.2016 - 06:030
Aggiornamento : 09:00

Blitz top secret al Lumino’s: una talpa avvertì Girardi

Il direttore del postribolo sopracenerino nel 2013 sapeva dell’incombente retata, addirittura prima di alcuni agenti di polizia coinvolti. Chi ha parlato?

LUMINO - «Sto per darti una bruttissima notizia [...] io so da fonte fededegna che questi verranno a rompere i coglioni, a sigillare tutto. A partire da settimana prossima tutto è buono», con queste parole Luigi Girardi, la notte tra il 27 e il 28 luglio 2013, fu avvisato di un'imminente retata al Lumino's da parte della sezione Teseu della Polizia Cantonale. Il blitz ha poi avuto luogo verso le 18 di lunedì 29 luglio. La conversazione continua: «Dovresti chiuderlo per un paio di settimane di vacanza, così li spiazzi. Perché loro per fare un intervento di chiusura hanno bisogno di una marea di uomini». La risposta di Girardi lascia presagire che non chiuderà e, anzi, l’operazione non andrà liscia come si vorrebbe: «Ne vedrai di belle, ne vedrai, speriamo che vengano a mettere i sigilli». Queste parole sono contenute nella sentenza della Corte d’appello e revisione penale che lo scorso febbraio ha confermato la condanna a Girardi per aver tentato di minacciare il compianto consigliere di Stato Michele Barra, riducendo la pena da 24 a 21 mesi. Si tratta della trascrizione di una registrazione rinvenuta in uno degli smartphone di Girardi, sequestrati proprio quel giorno.

L’informatore - La procura ha identificato la voce che avvisa Girardi in quella di un noto personaggio che orbita attorno al mondo giudiziario ticinese, occupandosi di strategie di riduzione del danno e consulenza per coloro che rimangono impigliati tra le maglie della giustizia. Stando a nostre informazioni, il diretto interessato avrebbe negato davanti al procuratore di aver pronunciato queste parole. L’informatore, è circa l’una del 28 luglio, non manca di commentare l’operato della Magistratura: «Il pg ha fatto una figura [...] con la sua strategia del chiudiamo tutto. E ha tutti gli interessi a tirare i remi in barca». Ma chi ha rivelato a una persona esterna i dettagli di un’operazione di polizia tanto riservata?

Operazione top secret - Il Lumino’s, era noto, stava dando dei grattacapi al Municipio di Lumino e al Cantone, un intervento era quindi nell’aria. Quando il dossier arrivò nelle mani della sezione Teseu, però, il livello di riservatezza fu innalzato. Per un’operazione simile servono molti uomini ma, si legge nella sentenza, non tutti gli agenti sapevano cos’avrebbero fatto lunedì 29 luglio 2013. Erano solo stati convocati per l'entrata in servizio. Qualcuno, la «fonte fededegna» di cui parla l'informatore, sembrerebbe non essersi attenuto al silenzio. Chi? A questa domanda dovrebbe rispondere un’inchiesta per violazione del segreto d’ufficio, secondo l’articolo 320 del Codice penale e, prima di tutto, bisognerebbe capire quali autorità erano state informate dell’imminente intervento.

«Ne vedrai delle belle» - L’aveva detto Girardi, che non sarebbe stato a guardare. E così fu: il lunedì, quando la Polizia cantonale si è presentata a Lumino, le ragazze erano nelle proprie camere e sono risultate tutte in regola. Anzi, è stato il direttore del locale a sporgere denuncia contro gli agenti per una corposa lista di reati (lesioni semplici, diffamazione, calunnia, minaccia, coazione, violazione di domicilio, denuncia mendace, sviamento della giustizia e abuso d’autorità) e a presentarsi davanti alla stampa con tanto di certificato medico e collarino cervicale. 

«Non si configurava il reato» - La violazione del segreto d’ufficio è un reato perseguibile d’ufficio, per cui gli inquirenti sono tenuti ad avviare gli accertamenti quando ne hanno notizia (in questo caso, verosimilmente, già nel 2013). Abbiamo chiesto alla Magistratura se queste indagini sono state fatte. «Non si configurava il reato di violazione del segreto d’ufficio», ci hanno risposto. L’Ufficio stampa della Polizia cantonale, invece, ha preferito non esprimersi «vista la mancanza di riscontri oggettivi».

Domande - Le parole dell’informatore di Girardi, però, appaiono poco fraintendibili. Ha addirittura consigliato di chiudere per alcune settimane un esercizio pubblico alquanto redditizio. Alcune domande sorgono spontanee: perché non si è cercata la talpa? Di fronte alle evidenze fornite da una sentenza della Corte d’appello, per la tranquillità e la sicurezza degli agenti che operano interventi delicati, non sarebbe il caso di fare chiarezza?

Commenti
 
moonie 3 anni fa su tio
chiedetevi perché il lunedì sera di retate non se ne fanno.
miba 3 anni fa su tio
Non mi meraviglio più di quel tanto...tutto il mondo è paese...
Gus 3 anni fa su tio
Perché non si è cercata la talpa? Forse perché si andrebbe a colpire qualcuno di importante all'interno dei dipartimenti interessati,? E chi sono i direttori di tali dipartimenti?
SSG 3 anni fa su tio
@Gus non era stato anche filmato un funzionario statale con tanto di conto di superalcolici in sospeso nella stanza vip ?
Paolo Andrea Bacchi Mellini 3 anni fa su fb
Chi è la talpa? Non sarà, per caso, il sedicente criminologo? :)
Giuseppe Mineo 3 anni fa su fb
È TARDI PER PARLARNE........ VI RICORDATE CHE NON SI È VOLUTO SCOPRIRE PRINA, QUELLO E ALTEO ?
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-10 15:45:05 | 91.208.130.85