TiPress
CANTONE
24.03.2016 - 17:300

Le stazioni sciistiche generano 19,6 milioni di franchi di fatturato

BELLINZONA - Il rapporto finale del “gruppo di lavoro sulla strategia impianti di risalita invernali sussidiati”, composto da rappresentanti del Cantone, degli Enti di Sviluppo Regionali, degli Enti Turistici e soprattutto degli impianti di risalita stessi, è finalmente sul tavolo.

In tutto il Canton Ticino, le cinque stazioni (Airolo, Carì, Campo Blenio, Nara e Bosco Gurin) generano 19.6 milioni di franchi di fatturato, un valore aggiunto lordo di 8.7 milioni di franchi e circa 120 posti di lavoro a tempo pieno.

La maggior parte dell’indotto resta in loco, nelle regioni degli impianti: oltre 13 milioni di franchi di fatturato, un valore aggiunto lordo di quasi 5.6 milioni di franchi e poco meno di 100 posti di lavoro a tempo pieno.

Per il futuro, conclude il rapporto, andrà posto particolare attenzione alle collaborazioni aziendali, con la possibilità di creare un sistema di gestione condivisa per le aree dell’amministrazione e del controlling, della logistica, della manutenzione e revisione, dell’innevamento programmato, del marketing e della comunicazione.

Il Comitato Regionale PS delle Tre Valli è molto soddisfatto del rapporto presentato: «Non è una sorpresa ma una bella conferma apprendere che le ricadute economiche di questi impianti sono importanti. La creazione del gruppo di lavoro era stata chiesta dal gruppo parlamentare socialista due anni orsono per avere una base solida che aiuterà Cantone, Comuni e altri attori locali a individuare, in futuro, le migliori scelte strategiche in merito».

 

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-25 07:22:34 | 91.208.130.89