LOCARNO
16.09.2015 - 11:530

Preventivo 2016, Locarno non ci sta

Il Municipio annuncia il boicottaggio delle sedute della Piattaforma

LOCARNO - Preventivo 2016: il Comune di Locarno non ci sta e fa sentire la sua voce, attraverso una lettera indirizzata al Consiglio di Stato. Nella missiva si informa che il Municipio della città sul Verbano non accetta "la decisione di ulteriore travaso di oneri presa dal Governo". Inoltre l'esecutivo locarnese annuncia che non presenzierà alle prossime sedute della Piattaforma "fintanto che non vi sarà un chiarimento sugli aspetti qui sollevati".

Il Municipio di Locarno comunica di non accettare i metodi del Consiglio di Stato che, secondo l'esecutivo cittadino, avrebbe preso unilateralmente la decisione di ridurre di 12 milioni i sussidi per le scuole. Una decisione che "avrebbe dovuto semmai costituire un'ipotesi di lavoro da approfondire nell'ambito della Piattaforma e solo dopo aver trovato un consenso sarebbe potuta divenire una misura condivisa ed essere ufficializzata".

Secondo il Municipio di Locarno, inoltre, il Governo cantonale avrebbe dimostrato "poco rispetto nei confronti dei Comuni" nell'aver imposto "misure con degli effetti così importanti per le finanze comunali quando i preventivi degli enti locali sono ad uno stadio avanzato di allestimento".


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-27 19:10:42 | 91.208.130.89