ULTIME NOTIZIE Ticino
LUGANO
19 min
Passaggio di poteri al Rotary Club Lugano
LUGANO
30 min
«Spariscono i parcheggi per disabili e l’accesso al centro e al lago è tabù»
BELLINZONA
11 ore
Fa la barista per ricordare l’amica morta
CONFINE
11 ore
Si ferma a soccorrere un capriolo e viene investito
CANTONE
12 ore
Mobilità, il Gran Consiglio pigia sull’acceleratore
LUGANO
12 ore
Via alla Roggia sarà dedicata ai Padri Redentoristi
CANTONE
13 ore
Legge sui fiduciari, Quadranti interroga (ancora) il Governo
BELLINZONA
13 ore
Ecco gli asilanti in sciopero della fame
ASCONA
14 ore
"Incidente" fotografico a JazzAscona
LUGANO
15 ore
Posata la prima pietra dell'asilo di Molino Nuovo
CANTONE
15 ore
Co-working Verzasca e Piano: il progetto è realtà
ASCONA
15 ore
Tutti i diplomati del Collegio Papio
CANTONE
16 ore
Ben 350mila franchi per la TI 7851. Ma è un errore
CANTONE
18 ore
In moto con la Polizia. Per sicurezza
CANTONE
18 ore
FFS: Tratta sbarrata tra Cadenazzo e Locarno
MONTE CARASSO
10.12.2014 - 10:410
Aggiornamento : 10.01.2018 - 10:20

La montagna di Monte Carasso sarà illuminata

MONTE CARASSO - Grazie ad un progetto sviluppato in collaborazione tra le Aziende municipalizzate di Bellinzona ed il Patriziato di Monte Carasso presto sarà realizzata una rete di distribuzione elettrica sulla montagna sopra Monte Carasso. Il progetto, approvato a larga maggioranza dall'assemblea patriziale dello scorso martedì, garantirà l'adduzione di energia elettrica sia per i bisogni pubblici tra cui la funivia, il Grotto Mornera, l’impianto di potabilizzazione dell’acquedotto ed i futuri bisogni agricoli sia per i privati permettendo così l'allacciamento di tutti gli stabili presenti sulla montagna.

Sino ad oggi sono poco più di un'ottantina i privati che hanno aderito alla proposta di Patriziato e AMB. Il potenziale servibile è però di 180 utenze. Con questo progetto si darà un ulteriore impulso al progetto di rivitalizzazione della montagna moncarassese portando su tutto il territorio un bene primario qual è l'energia elettrica. Il recupero della montagna proseguirà nel contempo anche attraverso la continuazione dei lavori di cura del bosco e di recupero di pascoli nel frattempo inselvatichiti in modo da garantire una maggiore biodiversità, una migliore diversificazione del paesaggio ed una più redditizia attività agricola.

L'assemblea patriziale ha inoltre approvato il preventivo 2015 che prevede una leggera perdita d'esercizio ed è caratterizzato dall'attesa dell'apertura del ponte tibetano nella Valle di Sementina attraverso cui si prospetta un significativo afflusso di visitatori dal quale si intendono raccogliere i frutti in termini di accessi alla funivia ricercando nel contempo le necessarie soluzioni per evitare eccessive attese sull’impianto.

 

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-06-25 06:30:32 | 91.208.130.87