Gli organizzatori della mostra Fabio Sacchi (a sinistra) e Plinio Verzeri
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
2 ore
La corsa al vaccino un po' rallentata: «Ci aspettavamo di più»
Al Centro cantonale di Giubiasco sono state somministrate le prime dosi alle persone sopra i 75 anni.
CANTONE
5 ore
Pedaggi italiani, ticinesi nel mirino: «Meglio pagare»
Diversi automobilisti ricevono solleciti da Autostrade per l'Italia. L'avvocato: «Fare i furbi non conviene»
CANTONE
6 ore
«Se le cifre crescono ancora dovremo preoccuparci»
L'infettivologo Christian Garzoni sulla crescita dei positivi in Ticino: «Un'oscillazione da tenere d'occhio».
CANTONE / URI
8 ore
Intercettato un furgone ticinese fuori norma
La scorsa settimana la polizia urana ha effettuato una serie di controlli
GIUBIASCO
8 ore
Sit-in per i lavoratori di DPD: «Condizioni insostenibili»
Esponenti del mondo politico esprimono solidarietà: «Occorre una soluzione».
CURIO
9 ore
Riapertura anticipata per il Museo del Malcantone
Porte aperte dal 7 marzo a Curio e Caslano anziché attendere la domenica delle Palme
CHIASSO
10 ore
Tenta di attraversare la frontiera con cinque chili di eroina in auto
La droga era nascosta nel veicolo, con targhe tedesche, in panetti da 500 grammi
CANTONE
11 ore
Il Ticino spinge BPS Suisse a un 2020 da record
Nonostante l'anno particolare, sono aumentati sia il risultato d'esercizio che l'utile
FOTO
BELLINZONA
11 ore
Con l'auto contro un palo
È successo nel primo pomeriggio di oggi lungo la tirata di Camorino
CANTONE
11 ore
Mendrisio, Riva San Vitale e Stabio insieme per il Laveggio
Il progetto di un parco del Laveggio è una misura prevista dal Programma di agglomerato di terza generazione.
FOTO E VIDEO
CHIASSO
13 ore
Rapina in un distributore di benzina a Pedrinate
Due malviventi con il casco e armati di pistola hanno minacciato una commessa e un cliente facendosi consegnare i soldi.
BOSCO GURIN
14 ore
I comuni “riaprono” le piste a Bosco Gurin
È arrivato ampio appoggio anche dai privati, che daranno sostegno contro le «diatribe con Comune e Patriziato»
GORDOLA
15 ore
Amianto al Burio, parte la segnalazione agli Enti locali
Bruno Storni ha segnalato «l'occultazione» del preventivo del 2019 e «l'omissione delle verifiche approfondite»
CANTONE
15 ore
Aumentano i positivi, 72 in 24 ore
Viene segnalata anche una nuova classe in quarantena presso il Liceo di Lugano 2.
LOCARNO
16 ore
La lezione del Municipio sul burkini. Divieto "bocciato"
Per l'Esecutivo la regolamentazione non sarebbe nemmeno conforme alla costituzione.
CANTONE
19 ore
«Sfiorata la reclusione per gli anziani»
Un anno di Covid sotto la lente di Giampaolo Cereghetti, presidente dell’ATTE: «Giovani non abituati all'incertezza».
BELLINZONA
19 ore
Il reato diventa pubblico se sei in lista
Elezioni comunali: in aumento i candidati al Municipio con “scheletri nell’armadio”. Colpa soprattutto di Via Sicura.
FOTO E VIDEO
LUGANO
1 gior
Materiale e sterpaglie in fiamme a Cadro
L'incendio è divampato all'esterno di uno stabile adibito a magazzino.
CANTONE
1 gior
La "fabbrica" dei collaudi va fuorigiri
Il Governo garantisce il rispetto dei piani di protezione, ma i collaboratori parlano di ritmi quasi pre-pandemici
MENDRISIO
1 gior
Càvea Festival, gli organizzatori gettano di nuovo la spugna
Per il secondo anno consecutivo le cave di Arzo rimarranno senza musica. L'attesa terza edizione non ci sarà.
CANTONE
1 gior
Il collocatore volontario funziona
Il primo bilancio di Ticino&Lavoro sembra essere positivo
BELLINZONA
1 gior
Ecco come sarà il nuovo Pretorio
Il Consiglio di Stato chiede al Parlamento un credito di 43 milioni e 420mila franchi per ristrutturazione e ampliamento
FOTO
BREGGIA
1 gior
Gli alberi se ne vanno per poi tornare
Nell'ambito della valorizzazione della piazza di Cabbio è iniziato lo spostamento di tigli e platani
STABIO
1 gior
Passi avanti per migliorare la sicurezza pedonale
Poco sicuro l'attraversamento che porta alla fermata ferroviaria delle FFS
LUGANO
19.11.2014 - 17:050
Aggiornamento : 10.01.2018 - 10:20

Il mondo dell’edilizia ticinese sotto i riflettori

Dal 18 al 22 novembre tra nuovi prodotti, conferenze e tavole rotonde

LUGANO - Come ormai tradizione, l’appuntamento con Edilespo a Lugano - dal 18 al 22 novembre 2014 - è un momento privilegiato per fare il punto sullo stato di salute di questo importante settore dell’economia ticinese; un settore che gode ancora di una buona salute.

Gli organizzatori Fabio Sacchi e Plinio Verzeri sono comunque consapevoli che vi siano comunque aspetti non proprio positivi, come le preoccupazioni legate all’evoluzione dei prezzi e ad una lieve riduzione delle riserve (ridotte ormai a circa 4 mesi). Altri elementi di incertezza sono legati alle future capacità di investimento degli enti pubblici nel settore delle costruzioni e del genio civile nonché al fenomeno dei “padroncini” e dei “lavoratori distaccati”. Un fenomeno che può essere combattuto anche con una migliore conoscenza delle offerte e della competenza delle aziende ticinesi e con un contatto diretto con le persone, base per un rapporto di fiducia che è una componente importante della qualità. Il contatto diretto con il mondo dell’edilizia ticinese è un’occasione interessante anche per i giovani: quelli alla ricerca di opportunità professionali ma anche quelli che stanno pensando di realizzare il sogno di una casa propria.

Anche quest’anno Edilespo sarà onorata dalla presenza dei servizi del Dipartimento del territorio, in particolare quelli impegnati nella realizzazione delle grandi opere per la mobilità e la manutenzione delle strade e ne “Il Programma Edifici” che prevede diversi incentivi per il risanamento degli stabili, il risparmio e l’efficienza energetica nonché la promozione delle energie rinnovabili.

Una visita a Edilespo sarà come sempre l’occasione per momenti di incontro e di scambio ma anche di informazione di prima mano sui nuovi prodotti edili esposti, senza scordare il ricco programma di convegni, tavole rotonde e conferenze dedicate a diversi temi d’attualità. Tra questi, il dibattito attorno alle soluzioni per il risanamento del traforo autostradale del San Gottardo e alla proposta del Consiglio federale di realizzare un secondo tunnel senza però aumentare le capacità di transito per rispettare i dettami della cosiddetta “Iniziativa delle Alpi”. Questo tema sarà sviluppato in particolare dalla SSIC Sezione Ticino con un’originale scelta scenografica e con un momento informativo nella serata di mercoledì 19 novembre, durante la conferenza “Sì alla Galleria di risanamento al San Gottardo”.

Sarà inoltre presentata l’esposizione “Il Ticino sta cambiando” (Pad. 5) che illustra i cambiamenti che attendono il nostro Cantone con la realizzazione di alcune grandi opere: dall’apertura del LAC - Lugano Arte e Cultura (2015) e di AlpTransit (2016) fino ai progetti per il nuovo quartiere di Cornaredo e non solo.

Infine, ma non per ultimo, l’edizione 2014 di Edilespo sarà caratterizzata da uno spazio particolarmente dedicato ai Comuni e ai loro uffici tecnici, denominato “ticino pubblico”: un padiglione (Pad. 4) riservato alla presentazione di veicoli speciali per servizi a favore dei Comuni e degli enti pubblici. Una ragione in più, anche per gli amministratori comunali e per i responsabili degli uffici tecnici per una visita a Edilespo che, per l’edizione 2014 è patrocinata da Il Programma Edifici, SSIC-Sezione Ticino, Città di Lugano, Associazione dei Comuni Ticinesi e Comune innovativo 2014.

I prossimi appuntamenti

Mercoledì 19 novembre, ore 17.30 (aperta al pubblico)

“SÌ alla galleria di risanamento al San Gottardo”

Conferenza pubblica organizzata dalla Società svizzera impresari costruttori Sezione Ticino in collaborazione con il Comitato “Sì al tunnel di risanamento al San Gottardo - Svizzera italiana” per informare sui vari aspetti del progetto per il risanamento dell’attuale tunnel stradale del San Gottardo. Verranno analizzate le peculiarità delle due varianti, motivando il consenso a favore della realizzazione del tunnel di risanamento che ha portato il Consiglio federale a rivedere la sua decisione iniziale proprio a favore della seconda galleria. Scelta approvata recentemente dalle Camere federali e contro la quale è stato lanciato il referendum popolare.

Interverranno: Vittorino Anastasia, Direttore SSIC Sez. Ticino, Rudolf Dieterle, Direttore dell’Ufficio federale delle strade USTRA, Fabio Regazzi, Consigliere nazionale, membro della Commissione federale dei trasporti e co-presidente del Comitato a favore del tunnel di risanamento al San Gottardo, Claudio Zali, Consigliere di Stato e Direttore del Dipartimento del territorio.

A seguire Cerimonia ufficiale di consegna dei Diplomi federali di impresario costruttore ottenuti durante la sessione d’esami 2014 nella regione di lingua italiana (interverranno il Presidente della SSIC TI Cleto Muttoni e il Presidente della Commissione d’esami Mario Orsenigo).

Alle 19.00 conclusione con aperitivo offerto dalla SSIC.

Giovedì 20 novembre, ore 15.00 (aperta al pubblico)

“La giornata del Comune 2014” Pomeriggio di studio per il settore degli Enti locali

In un momento in cui le risorse finanziarie di un ente pubblico, sia esso il Cantone o un Comune, risentono fortemente gli effetti della bassa congiuntura economica, occorre trovare nuove strade da percorrere, nuove visioni per il futuro. Il pomeriggio di studio, organizzato dal Centro di formazione per gli Enti locali, vuole proprio contribuire alla crescita di questa nuova cultura, di chi pensa che sia ancora possibile reagire con proposte intelligenti e creative per non lasciarsi abbattere da venti contrari.

Ore 15.00 Consegna dei diplomi CFEL

Interverrà il Presidente del CdS, Consigliere di Stato, On. Manuele Bertoli, Direttore del Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport

- Corso di diploma cantonale per Funzionari amministrativi degli enti locali - Edizione 2013-2014

- Corso di diploma cantonale per Quadri dirigenti degli enti locali - Edizione 2012-2014

- Premiazione dei migliori corsisti da parte dell’Unione Segretari Comunali Ticinesi

Ore 16.00 Consegna dei premi Comune innovativo 2014

Tavola rotonda “Partenariato Pubblico-Privato, La collaborazione tra pubblico e privato nella realizzazione di investimenti a livello comunale”.

Conclusioni a cura del Consigliere di Stato, On. Norman Gobbi, Direttore del Dipartimento delle istituzioni

Aperitivo offerto dalla città di Lugano.

Venerdì 21 novembre, ore 17.30 (aperta al pubblico)

“Quanto siamo sicuri in Ticino?”

Moderatore: Giancarlo Dillena

Interverranno: On. Norman Gobbi, Consigliere di Stato, Presidente della Conferenza governativa per gli affari militari, la protezione civile e i pompieri, Matteo Cocchi, Comandante Polizia cantonale, Fabio Valsangiacomo, membro CCPolF, specialista antincendio ed esperto antincendio AICAA (Associazione Istituti cantonali assicurazione antincendio), Stefano Moro, Direttore regionale Securitas SA, Edy Cereghetti, Direttore regionale Securiton SA.

Apertivo offerto.

Venerdì 21 novembre, ore 19.30 (aperta al pubblico)

“Formazione professionale e ruolo dei comuni” a cura dell’Associazione Comuni Ticinesi

Moderatore: Christian Vitta, Deputato al Gran Consiglio e Sindaco di S. Antonino

Interverranno: Avv. Giovanna Masoni-Brenni, Vice-Sindaco di Lugano, Paolo Colombo, Dir. formazione professionale, Silacci Vittorio Responsabile del CFEL, Paolo Crugnola, docente del CFEL, Marco Gerosa, Segretario Comune di Locarno.

Aperitivo offerto.

Sabato 22 novembre, ore 15.00 (aperta al pubblico)

“Biodiesel di seconda generazione”

Rispetto ambientale utilizzando biocarburanti di seconda generazione in normativa europea EN 14214 - prospettive e opportunità ecologiche ed economiche. Il Biodiesel è un biocombustibile, cioè un carburante ottenuto da fonti rinnovabili, quali olii vegetali usati di scarto, per cui nel processo industriale sono riciclati. Contrariamente a quanto si crede, il Biodiesel non è un olio vegetale puro e semplice, come ad esempio l’olio di colza o di girasole, bensì il risultato di un processo chimico, la transesterificazione di olii vegetali con alcool, a partire da questi o altri componenti biologici. Il Biodiesel in tutto il mondo viene utilizzato per diminuire gli inquinanti e oltretutto producendo la stessa CO2 assorbita dalla pianta nella loro vita, per cui a ciclo ZERO CO2 , nella categoria Biocarburanti ecologici.

Incontro organizzato dall’azienda BF Commodities SA con sede a Balerna; relatore Mapelli Denis, esperto in energie rinnovabili.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-03-04 01:43:10 | 91.208.130.85