Gli organizzatori della mostra Fabio Sacchi (a sinistra) e Plinio Verzeri
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
46 min
Le incognite sono troppe, Estival Jazz getta la spugna
A confermarlo è l'organizzatore Andreas Wyden: «Non poteva essere fatto così come lo conosciamo»
CONFINE
1 ora
Come mamma l'ha fatto, in pieno centro
Il giovane si è fatto una breve passeggiata, completamente nudo, prima che la Polizia lo portasse in Questura
CANTONE
1 ora
Allentamenti, Lega insoddisfatta: «Riaprire subito!»
Per il partito di via Monte Boglia il lockdown «non è più sostenibile» e nemmeno sostenuto dalla popolazione.
BELLINZONA
1 ora
Il Teatro Sociale è pronto a ripartire
La programmazione sarà ripresa al più presto, in ogni caso entro la fine di aprile
CANTONE
1 ora
Per Gastroticino è un passo avanti, ma è ancora troppo poco
Riaprono le terrazze di bar e ristoranti, ma non le sale interne. Rischioso, per Massimo Suter, sul fronte lavoro.
VACALLO
2 ore
La casa anziani “ha vinto”
Il Consiglio di Stato approva la variante di Piano Regolatore e respinge tre ricorsi
LUGANO
3 ore
Dieci giorni all'ex Macello: «Poi la polizia»
Scatta il secondo ultimatum del Municipio. Ma si slitta a dopo le elezioni
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
3 ore
Grave incidente a Gudo, strada riaperta
Un'auto, dopo aver sbattuto contro il guardrail, è uscita di strada prima della curva a esse, finendo nella scarpata
COLLINA D'ORO
4 ore
Cinque giovani ricercatori per «migliori cure in futuro»
La IBSA Foundation ha consegnato le borse di studio da 30'000 euro ai vincitori, emersi tra 160 candidati
LUGANO
4 ore
Campo da Calcio di Barbengo, a quando la riqualifica?
In un'interrogazione al Municipio alcune osservazioni sulle infrastrutture sportive dei quartieri periferici
SVIZZERA / CANTONE
5 ore
Test “fai da te” dei frontalieri: «Non a carico degli svizzeri»
Con una mozione, Lorenzo Quadri chiede che la spesa venga dedotta dai ristorni delle imposte alla fonte
CANTONE
7 ore
Cinquanta milioni in più per i casi di rigore
Il Governo ha presentato il messaggio per l’aumento della dotazione finanziaria a sostegno delle aziende.
CANTONE
7 ore
Consuntivo influenzato dalla pandemia
Il 2020 si chiude con un disavanzo d’esercizio di 165.1 milioni di franchi
MELIDE
7 ore
Allenarsi e divertirsi sognando il Milan
A Melide torna il Milan Academy Junior Camp, aperto ai bambini/ragazzi dai 6 ai 15 anni
CANTONE
8 ore
Il 144 ha traslocato
Dopo oltre un ventennio di attività nel Luganese, la FCTSA si è spostata alla CECAL
CANTONE / GRIGIONI
9 ore
Dalla Mesolcina un'interrogazione per salvare le carte giornaliere
Anche il Granconsigliere retico Samuele Censi si oppone alla decisione di abolirle presa da Alliance Swisspass.
LUGANO
9 ore
Nasce il movimento di chi si sente tradito… dalla Città
La piattaforma villaggitraditi.ch dedica il primo capitolo alla piscina di Carona e al controverso progetto di “glamping” 
CANTONE
9 ore
76 nuovi contagi in Ticino, un decesso
8 i nuovi ricoveri e 4 i dimessi. Salgono gli ospedalizzati, oggi a quota 89.
LUGANO
12 ore
«Non stiamo contattando artisti, troppa incertezza»
Il Covid soffoca la cultura. Carmelo Rifici, direttore artistico del LAC: «Così non si possono fare pianificazioni».
CANTONE
13 ore
La pandemia in Ticino viaggia in Tesla
Le auto elettriche e ibride hanno raddoppiato le vendite negli ultimi mesi. Chi le acquista?
CANTONE
20 ore
Un'alternativa per l'autogestione? «Nel Luganese non c'è»
La risposta del Consiglio di Stato a un'interpellanza della Lega
CANTONE
21 ore
«Così possono vedere le parole e le emozioni»
Le mascherine trasparenti renderanno più semplice l'apprendimento per i ragazzi con problemi di udito.
CANTONE
22 ore
Una marea di volantini per ritrovare Penny
Dopo quattordici giorni, il cane è stato ritrovato. Ora si tratta di rimuovere tutti i manifesti
CANTONE
23 ore
«Sta fallendo più di un ristorante su cento»
I dati del Registro di commercio confermano una triste tendenza. Per Arioldi (Ire) il peggio potrebbe ancora venire
LUGANO
19.11.2014 - 17:050
Aggiornamento : 10.01.2018 - 10:20

Il mondo dell’edilizia ticinese sotto i riflettori

Dal 18 al 22 novembre tra nuovi prodotti, conferenze e tavole rotonde

LUGANO - Come ormai tradizione, l’appuntamento con Edilespo a Lugano - dal 18 al 22 novembre 2014 - è un momento privilegiato per fare il punto sullo stato di salute di questo importante settore dell’economia ticinese; un settore che gode ancora di una buona salute.

Gli organizzatori Fabio Sacchi e Plinio Verzeri sono comunque consapevoli che vi siano comunque aspetti non proprio positivi, come le preoccupazioni legate all’evoluzione dei prezzi e ad una lieve riduzione delle riserve (ridotte ormai a circa 4 mesi). Altri elementi di incertezza sono legati alle future capacità di investimento degli enti pubblici nel settore delle costruzioni e del genio civile nonché al fenomeno dei “padroncini” e dei “lavoratori distaccati”. Un fenomeno che può essere combattuto anche con una migliore conoscenza delle offerte e della competenza delle aziende ticinesi e con un contatto diretto con le persone, base per un rapporto di fiducia che è una componente importante della qualità. Il contatto diretto con il mondo dell’edilizia ticinese è un’occasione interessante anche per i giovani: quelli alla ricerca di opportunità professionali ma anche quelli che stanno pensando di realizzare il sogno di una casa propria.

Anche quest’anno Edilespo sarà onorata dalla presenza dei servizi del Dipartimento del territorio, in particolare quelli impegnati nella realizzazione delle grandi opere per la mobilità e la manutenzione delle strade e ne “Il Programma Edifici” che prevede diversi incentivi per il risanamento degli stabili, il risparmio e l’efficienza energetica nonché la promozione delle energie rinnovabili.

Una visita a Edilespo sarà come sempre l’occasione per momenti di incontro e di scambio ma anche di informazione di prima mano sui nuovi prodotti edili esposti, senza scordare il ricco programma di convegni, tavole rotonde e conferenze dedicate a diversi temi d’attualità. Tra questi, il dibattito attorno alle soluzioni per il risanamento del traforo autostradale del San Gottardo e alla proposta del Consiglio federale di realizzare un secondo tunnel senza però aumentare le capacità di transito per rispettare i dettami della cosiddetta “Iniziativa delle Alpi”. Questo tema sarà sviluppato in particolare dalla SSIC Sezione Ticino con un’originale scelta scenografica e con un momento informativo nella serata di mercoledì 19 novembre, durante la conferenza “Sì alla Galleria di risanamento al San Gottardo”.

Sarà inoltre presentata l’esposizione “Il Ticino sta cambiando” (Pad. 5) che illustra i cambiamenti che attendono il nostro Cantone con la realizzazione di alcune grandi opere: dall’apertura del LAC - Lugano Arte e Cultura (2015) e di AlpTransit (2016) fino ai progetti per il nuovo quartiere di Cornaredo e non solo.

Infine, ma non per ultimo, l’edizione 2014 di Edilespo sarà caratterizzata da uno spazio particolarmente dedicato ai Comuni e ai loro uffici tecnici, denominato “ticino pubblico”: un padiglione (Pad. 4) riservato alla presentazione di veicoli speciali per servizi a favore dei Comuni e degli enti pubblici. Una ragione in più, anche per gli amministratori comunali e per i responsabili degli uffici tecnici per una visita a Edilespo che, per l’edizione 2014 è patrocinata da Il Programma Edifici, SSIC-Sezione Ticino, Città di Lugano, Associazione dei Comuni Ticinesi e Comune innovativo 2014.

I prossimi appuntamenti

Mercoledì 19 novembre, ore 17.30 (aperta al pubblico)

“SÌ alla galleria di risanamento al San Gottardo”

Conferenza pubblica organizzata dalla Società svizzera impresari costruttori Sezione Ticino in collaborazione con il Comitato “Sì al tunnel di risanamento al San Gottardo - Svizzera italiana” per informare sui vari aspetti del progetto per il risanamento dell’attuale tunnel stradale del San Gottardo. Verranno analizzate le peculiarità delle due varianti, motivando il consenso a favore della realizzazione del tunnel di risanamento che ha portato il Consiglio federale a rivedere la sua decisione iniziale proprio a favore della seconda galleria. Scelta approvata recentemente dalle Camere federali e contro la quale è stato lanciato il referendum popolare.

Interverranno: Vittorino Anastasia, Direttore SSIC Sez. Ticino, Rudolf Dieterle, Direttore dell’Ufficio federale delle strade USTRA, Fabio Regazzi, Consigliere nazionale, membro della Commissione federale dei trasporti e co-presidente del Comitato a favore del tunnel di risanamento al San Gottardo, Claudio Zali, Consigliere di Stato e Direttore del Dipartimento del territorio.

A seguire Cerimonia ufficiale di consegna dei Diplomi federali di impresario costruttore ottenuti durante la sessione d’esami 2014 nella regione di lingua italiana (interverranno il Presidente della SSIC TI Cleto Muttoni e il Presidente della Commissione d’esami Mario Orsenigo).

Alle 19.00 conclusione con aperitivo offerto dalla SSIC.

Giovedì 20 novembre, ore 15.00 (aperta al pubblico)

“La giornata del Comune 2014” Pomeriggio di studio per il settore degli Enti locali

In un momento in cui le risorse finanziarie di un ente pubblico, sia esso il Cantone o un Comune, risentono fortemente gli effetti della bassa congiuntura economica, occorre trovare nuove strade da percorrere, nuove visioni per il futuro. Il pomeriggio di studio, organizzato dal Centro di formazione per gli Enti locali, vuole proprio contribuire alla crescita di questa nuova cultura, di chi pensa che sia ancora possibile reagire con proposte intelligenti e creative per non lasciarsi abbattere da venti contrari.

Ore 15.00 Consegna dei diplomi CFEL

Interverrà il Presidente del CdS, Consigliere di Stato, On. Manuele Bertoli, Direttore del Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport

- Corso di diploma cantonale per Funzionari amministrativi degli enti locali - Edizione 2013-2014

- Corso di diploma cantonale per Quadri dirigenti degli enti locali - Edizione 2012-2014

- Premiazione dei migliori corsisti da parte dell’Unione Segretari Comunali Ticinesi

Ore 16.00 Consegna dei premi Comune innovativo 2014

Tavola rotonda “Partenariato Pubblico-Privato, La collaborazione tra pubblico e privato nella realizzazione di investimenti a livello comunale”.

Conclusioni a cura del Consigliere di Stato, On. Norman Gobbi, Direttore del Dipartimento delle istituzioni

Aperitivo offerto dalla città di Lugano.

Venerdì 21 novembre, ore 17.30 (aperta al pubblico)

“Quanto siamo sicuri in Ticino?”

Moderatore: Giancarlo Dillena

Interverranno: On. Norman Gobbi, Consigliere di Stato, Presidente della Conferenza governativa per gli affari militari, la protezione civile e i pompieri, Matteo Cocchi, Comandante Polizia cantonale, Fabio Valsangiacomo, membro CCPolF, specialista antincendio ed esperto antincendio AICAA (Associazione Istituti cantonali assicurazione antincendio), Stefano Moro, Direttore regionale Securitas SA, Edy Cereghetti, Direttore regionale Securiton SA.

Apertivo offerto.

Venerdì 21 novembre, ore 19.30 (aperta al pubblico)

“Formazione professionale e ruolo dei comuni” a cura dell’Associazione Comuni Ticinesi

Moderatore: Christian Vitta, Deputato al Gran Consiglio e Sindaco di S. Antonino

Interverranno: Avv. Giovanna Masoni-Brenni, Vice-Sindaco di Lugano, Paolo Colombo, Dir. formazione professionale, Silacci Vittorio Responsabile del CFEL, Paolo Crugnola, docente del CFEL, Marco Gerosa, Segretario Comune di Locarno.

Aperitivo offerto.

Sabato 22 novembre, ore 15.00 (aperta al pubblico)

“Biodiesel di seconda generazione”

Rispetto ambientale utilizzando biocarburanti di seconda generazione in normativa europea EN 14214 - prospettive e opportunità ecologiche ed economiche. Il Biodiesel è un biocombustibile, cioè un carburante ottenuto da fonti rinnovabili, quali olii vegetali usati di scarto, per cui nel processo industriale sono riciclati. Contrariamente a quanto si crede, il Biodiesel non è un olio vegetale puro e semplice, come ad esempio l’olio di colza o di girasole, bensì il risultato di un processo chimico, la transesterificazione di olii vegetali con alcool, a partire da questi o altri componenti biologici. Il Biodiesel in tutto il mondo viene utilizzato per diminuire gli inquinanti e oltretutto producendo la stessa CO2 assorbita dalla pianta nella loro vita, per cui a ciclo ZERO CO2 , nella categoria Biocarburanti ecologici.

Incontro organizzato dall’azienda BF Commodities SA con sede a Balerna; relatore Mapelli Denis, esperto in energie rinnovabili.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-14 19:47:36 | 91.208.130.89