LOCARNO
25.07.2012 - 09:130
Aggiornamento : 05.11.2014 - 09:51

Carte Blanche, il nuovo cinema Messicano protagonista

LOCARNO - L’iniziativa Carte Blanche del Festival del film Locarno, sezione creata nel 2011, si propone di offrire una finestra sui film in fase di post-produzione di un paese, ogni anno diverso, dell’Asia, dell’Africa, dell’America Latina o dell’Europa del Sud-Est. Quest’anno, per la sua seconda edizione, Carte Blanche sarà dedicata al Messico. L’iniziativa vanta il sostegno della Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE).

Grazie ad un partenariato con IMCINE, l’istituzione cinematografica messicana, Carte Blanche ha selezionato sette film messicani in fase di post-produzione. Durante la sessione introduttiva di Carte Blanche, il 4 agosto, i produttori partecipanti presenteranno i loro progetti ai professionisti del settore. La presentazione sarà moderata da Leonardo Garcia Tsao, giornalista messicano (La Jornada) ed ex Direttore generale della Cineteca Nazionale Messicana.

Al fine di facilitare la post produzione e le vendite, i progetti saranno proiettati per le istituzioni cinematografiche, per i venditori e per i programmatori dei diversi festival presenti, durante gli Industry days.

Al termine della giornata una giuria di tre professionisti del settore sarà chiamata ad attribuire al miglior film un premio di 10'000 CHF destinato a completare il progetto.

I sette protagonisti di Carte Blanche 2012 sono:  

Ozcar Ramírez González presenta "Ciclo" di Andrea Martinez Crowther, Elsa Reyes presenta "Las Horas Muertas" (The Empty Hours) di Aarón Fernández, Guillermo Ortiz Pichardo presenta "Las Lácrimas" (The Tears) di Pablo Delgado Sánchez, Paola Herrera presenta "Mai Morire" di Enrique Rivero, Eduardo Villanueva Jiménez presenta "Penumbra" di Eduardo Villanueva Jiménez, Pablo Zimbrán Alva presenta "Táu" di Daniel Castro Zimbrón, Jimena Montemayor Loyo presenta "Tierra de Nod" (Land of Nod) di Jimena Montemayor Loyo.

I film in concorso saranno giudicati da una giuria formata da:

Erick Gonzalez (Cile), Delegato Generale di Australab (Valdivia, Chile) e Responsabile della programmazione del Latinamerican Film Festival (Tolosa, Francia), Alejandra Paulin (Messico), Responsabile dell’Industry & Market, Guadalajara Film Festival Edouard Waintrop (Francia), Delegato Generale della Quinzaine des Réalisateurs,Cannes.

Questa iniziativa completa il ventaglio di proposte che il Festival offre ai protagonisti del settore: compratori (Industry Screenings) produttori (Open Doors) e venditori (Carte Blanche).

 
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-15 11:32:33 | 91.208.130.85