BELLINZONAAree di svago ideali, WSL promuove un'inchiesta

01.11.10 - 13:54
None
Aree di svago ideali, WSL promuove un'inchiesta

BELLINZONA - L’istituto federale di ricerca per la foresta, la neve e il paesaggio WSL ha scelto il Bellinzonese quale zona modello per il Sud della Svizzera per effettuare un’inchiesta sul tema delle aree di svago.

In questi giorni 1200 abitanti scelti a caso di Bellinzona, Arbedo-Castione, Giubiasco, Gorduno, Monte Carasso e Sementina riceveranno un questionario da parte dell’istituto federale di ricerca per la foresta, la neve e il paesaggio (WSL).

La città di Bellinzona e i comuni circostanti sono stati scelti perché appartenenti ad una tipica regione della realtà sudalpina. Mediante questa inchiesta anonima e facoltativa si vogliono studiare la situazione attuale e le eventuali possibiltà di miglioramento futuro dello spazio periurbano quale area di ricreazione. Malgrado la loro crescente importanza, infatti, sono ancora scarse le informazioni sulle aree di svago ideali per la regione del Sud della Svizzera.

Tema centrale dell’inchiesta è l’informazione su chi utilizza quante volte quali aree. A questo scopo si chiede all’utente per esempio se si reca nelle aree in questione durante i giorni feriali o il fine settimana, se la scelta delle aree di svago avviene in funzione di dove e come abita o dipende piuttosto da altri fattori quali il tipo e il posto di lavoro.

In base ai risultati di questa e altre inchieste effettuate in varie regioni della Svizzera il WSL vuole sviluppare un modello per la valutazione del valore ricreativo delle aree periurbane nelle diverse realtà linguistiche nazionali. Questa ricerca fornisce indicazioni concrete ai pianificatori urbanistici su come possono essere pianificate e allestite le aree di svago in base alle esigenze all’interno di specifici gruppi della popolazione residente.

L’ ufficio federale dell’ambiente (UFAM) sovvenziona questo progetto e vuole utilizzare le conoscenze acquisite anche in futuro per la politica forestale.

Foto (archivio) Ti-Press

NOTIZIE PIÙ LETTE