COGLIO
20.04.2010 - 18:160
Aggiornamento : 01.11.2014 - 21:39

Uccise il fratello e un amico in un incidente, condannato a 2 anni sospesi condizionalmente

LUGANO - Due anni con il beneficio della sospensione condizionale della pena. Questa la sentenza decisa oggi dal giudice Claudio Zali al termine del processo al giovane che nel 2005 a Coglio perse il controllo della vettura lanciata ben oltre il limite di velocità e causando la morte dei due giovani passeggeri, tra i quali il proprio fratello.

Il giudice Zali ha riconosciuto il 24enne colpevole di omicidio colposo e di altri reati, tutti legati ai tragici fatti del settembre 2005, confermando quindi l'atto d'accusa firmato dalla sostituta procuratrice Marisa Alfier.


Foto apertura: Ti-Press

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-14 08:32:48 | 91.208.130.89