NOVAZZANO
13.10.2008 - 08:460

Per la Geomag la notte porta consiglio... e 3,5 milioni

NOVAZZANO - La buona notizia è arrivata nella notte tra sabato e domenica ed è riportata oggi dai quotidiani ticinesi che rivelano dell'imminente (facciamo gli scongiuri!) salvataggio dell'azienda di Novazzano.

Sono 3,5 i milioni di franchi messi a disposizione per coprire le pendenze con i principali creditori e permettere di salvare il posto di lavoro dei 27 lavoratori rimasti alla Geomag. Ricordiamo che a luglio la Geomag era stata costretta a licenziare ben 82 lavoratori per cercare di sopravvivere alla crisi e sperare di avere un'opportunità di salvarsi. Gli imprenditori italiani Francesco Caspani e Andrea Gusella sono a capo di una cordata che crede nelle potenzialità dell'azienda ed ha quindi deciso di investire per ripianare i debiti con i creditori privilegiati (1 milione di franchi) e i creditori garantiti difronto al debitore (2,5 milioni).

Domani il commissario di concordato, Carlo Croci, chiederà in Pretura l'ultima e definitiva proproga della moratoria per poter presentare la situazione davanti all'assemblea dei creditori. Dopo mesi di incertezze finalmente sembra esserci uno spiraglio per ridare alla ditta che produce sfere di acciaio e calamite una possibilità di crescita che potrebbe portare, afferma Croci con la prudenza di rito, a raggiungere il pieno regime tra un anno impiegando tra i 50 e i 60 dipendenti.
Potrebbe interessarti anche
Tags
creditori
geomag
3,5 milioni
novazzano
notte
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-01-19 20:24:35 | 91.208.130.86